La Russa ironizza: “Icardi via? Solo se poi compriamo Cristiano Ronaldo”

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui

Mauro Icardi – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Ignazio La Russa, vice presidente del Senato nonché storico tifoso interista, è intervenuto come ospite nella trasmissione Speciale Calciomercato in onda sulle reti di Sportitalia. Il politico si è contraddistinto ancora una volta per la sua ironia nell’affrontare il discorso mercato Inter: “sono più preoccupato per Cancelo. Rafinha sono fiducioso che verrà riscattato ma non entro i termini prestabiliti. Icardi? Conviene venderlo per Ronaldo allora sì. Se vendessimo Icardi,- continua La Russa– ci danno 100 mln e poi? Cosa compriamo. Ammesso e non concesso che lui chieda la cessione, non è che ci rifacciamo il mercato. Se vuoi prendere un centravanti con qualità diverse, alla fine spendi 2/3 per un altro attaccante? Credo Icardi sia sincero, l’ironia su sua moglie deriva dal fatto che sia donna. Non sono femminista ma il pregiudizio verso la moglie deve essere dismesso”.

Il senatore esprime la sua opinione su alcuni giocatori accostati all’Inter: “Belotti in maglia nerazzurra? Perché te lo regalano? Lui si deve riprendere. Diventiamo una specie di infermeria per giocatori da rifarsi. Nainggolan? Il belga è in fase calante ma con Spalletti ha vissuto la sua stagione migliore“.
Chiusura finale di La Russa sulla situazione societaria del Milan: “Report? Nomi che non conosco, non posso né confermare né smentire. Quello che può risolvere la situazione è Scaroni” e frecciatina finale ai bianconeri: “Inter-Juve Primavera? Occhio all’arbitro che quando si parla di Juve…”.

  •   
  •  
  •  
  •