Bonucci al PSG, il Milan disposto a cederlo ma il difensore vuole aspettare Tas e Cda

Pubblicato il autore: Walther Bertarini Segui

Leonardo Bonucci – Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

In attesa della sentenza definitiva dal Tas di Losanna sulla partecipazione alla prossima Europa League e col cambio di presidenza con possibile subentro di Antonio Conte al posto di Gennaro Gattuso, il Milan lavora sul mercato con alcuni nodi da sciogliere: il primo è Leonardo Bonucci: il difensore ex Juventus si era legato al Milan l’estate scorsa con un contratto quinquennale e per rendere ancora più stabile il suo sigillo si era annodato al braccio la fascia di capitano. La situazione è cambiata e non è escluso che le parti si possano salutare già in questa sessione di mercato: due giorni fa c’è stato un colloquio formale tra il suo agente Alessandro Lucci e Antero Henrique, direttore sportivo del PSG.

Leggi anche:  Zhang vende l'Inter!

Bisognerà bussare alla porta di via Turati, aperti al dialogo a parte che si realizzino due premesse: la prima si basa sulla volontà del giocatore di cambiare casacca e che la società interessata all’acquisto recapiti un’offerta soddisfacente alla società detentrice del cartellino. Dalle chiacchere ai numeri: il Milan per lasciar partire il capitano chiederebbe una cifra sui 32 milioni di euro, il minimo per non incorrere nell’antipatico rischio di incorrere in una minusvalenza. Alla fine della fiera sotto i 40 milioni non si scenderà: per il PSG si porranno due strade: prendere o lasciare.

Oltre a questo, Bonucci, al momento, non sarebbe del tutto convinto della cessione in attesa della sentenza del Tas sulla riammissione in Europa League e delle nuove cariche varate dal CDA della nuova presidenza Elliott.

  •   
  •  
  •  
  •