Calciomercato Juventus, Rabiot si allontana: Marotta studia una strategia per Pjanic

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui
beppe-marotta-juventus-calciomercato juventus

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Calciomercato Juventus, gli obiettivi si allontanano: l’amministratore delegato dei bianconeri, Beppe Marotta, ha studiato le possibili soluzioni per trattare con il Paris Saint-Germain in merito alla cessione del centrocampista francese Adrien Rabiot.
Il profilo del calciatore transalpino si addice molto alle caratteristiche della formazione a disposizione del tecnico Massimiliano Allegri, che dovrebbe far fronte alla probabile partenza di Miralem Pjanic: se da un lato il regista bosniaco ha giurato fedeltà alla Juventus, dall’altro invece bisogna pur sempre preventivare una cessione eccellente, soprattutto per far fronte all’affare del secolo di Cristiano Ronaldo, per finanziare in special modo l’operazione nel suo complesso.
Alla luce di queste considerazioni, Pjanic potrebbe essere uno dei maggiori indiziati all’addio: la sua cessione frutterebbe nelle casse della Juventus un tesoretto davvero importante, stando soprattutto alle stime che si fanno sul bosniaco, che parlano di una valutazione attorno ai 100 milioni di euro.

Calciomercato Juventus, Rabiot si allontana sempre più: nelle ultime ore si registra un forte interessamento del Barcellona sul centrocampista francese, confermato anche dal quotidiano sportivo sport.es. In particolare, alcune voci evidenziano un presunto incontro, avvenuto nei giorni scorsi a Parigi, tra Eric Abidal, segretario tecnico del club catalano, e il presidente del Paris Saint-Germain, Nasser Al-Khelaifi. L’occasione è stata propizia anche per riallacciare i rapporti tra le due società, deterioratisi in seguito alla trattativa che ha portato sotto la Tour Eiffel il brasiliano Neymar.
Il Barcellona avrebbe già raggiunto un accordo con il calciatore e mira alla stregua al raggiungimento di un’intesa anche con il club francese: il centrocampista d’altronde ha un contratto che lo lega alla società transalpina fino al 30 giugno 2019 e nei mesi scorsi sarebbero sorte alcune difficoltà in merito al possibile rinnovo.

Leggi anche:  Pagelle Juventus - Bologna 2-0: centrocampo rivitalizzato, il Bologna fa troppo poco

Calciomercato Juventus, senza Rabiot Marotta studia il rinnovo per Pjanic: tutti i dettagli

Calciomercato Juventus, le strategie di Marotta: senza Rabiot, si complicano e non poco i piani della dirigenza della Vecchia Signora. Bisognerà, in questa fase particolarmente critica, far fronte alla posizione di Miralem Pjanic in seno alla squadra del tecnico Allegri.
Le indiscrezioni dell’ultima ora parlano di un possibile rinnovo del contratto per il centrocampista bosniaco, che potrebbe dunque restare ancora qualche anno all’ombra della Mole, con conseguente adeguamento economico dell’accordo con la società bianconera.
Nella fattispecie, si parla di un aumento dell’ingaggio che lieviterebbe dagli attuali 4 milioni ai possibili 7 milioni di euro più eventuali bonus da corrispondere al raggiungimento di determinati obiettivi, quali per esempio la conquista della Champions League.
Così facendo la Juventus adeguerebbe l’ingaggio di Pjanic alla pari di quanto percepito attualmente da Higuain, salvo l’eventuale cessione, e da Paulo Dybala: il centrocampista bianconero diventerebbe uno dei gioielli preziosi di questa società, appena al di sotto dello stipendio da capogiro che percepirà Cristiano Ronaldo con la maglia dei bianconeri.

Leggi anche:  Dove vedere Juventus-Bologna: streaming e diretta TV. Sky o DAZN?

Calciomercato Juventus, Pjanic ancora con i bianconeri? Il centrocampista bosniaco, recentemente intervistato da Sky, ha giurato fedeltà alla Vecchia Signora, senza però dimenticare le voci che circolano sul suo conto ormai da diverse settimane: “Ho letto un po’ di tutto, tante cose che mi fanno ridere – afferma Pjanic -. Ma io sono sereno sono qua e sto molto bene con questo gruppo e faccio il mio lavoro come si deve. Poi so che il mercato è fatto così: a volte interessi a qualcuno e a volte no, ma io sono molto sereno per quello che sto facendo. Nelle ultime due stagioni – aggiunge il regista bianconero – sono molto contento di quello che ho fatto, sono cresciuto molto e sono in un buon gruppo, in un buonissimo rapporto col mio allenatore. Faccio il mio, la cosa più importante è prepararmi per la prossima stagione“.

  •   
  •  
  •  
  •