Higuain-Gattuso, contatto telefonico. Il Pipita apre al trasferimento al Milan

Pubblicato il autore: FraNas Segui

Gonzalo Higuain – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Nessuno si sbilancia, nessuno vuole avere troppa fretta, ma intanto Gonzalo Higuain sembra essere sempre più vicino al Milan. I rossoneri e la Juventus parlano senza sosta da giorni dell’argentino, di Bonucci e di Caldara e piano piano tutti i tasselli di questo grande puzzle di mercato sembrano andare al loro posto. La sensazione nei giorni scorsi era che le volontà dei tre giocatori coinvolti fossero abbastanza chiare e che fossero i numeri dei bilanci il problema da risolvere. Se così non fosse difficilmente si spiegherebbero i continui incontri e le continue telefonate tra i dirigenti delle due squadre e gli agenti dei giocatori coinvolti.

Sensazione confermata nelle ultime ore, in cui ci sarebbe stato anche un primo contatto diretto, al telefono, tra Gennaro Gattuso e Gonzalo Higuain. Una breve chiacchierata, in cui il Pipita avrebbe ribadito all’allenatore rossonero la propria disponibilità a vestire la maglia del Milan. Leonardo è al lavoro per soddisfare da una parte la volontà di Bonucci, confermata nel corso della conferenza stampa di presentazione da nuovo direttore dell’area tecnica rossonera al posto di Massimiliano Mirabelli. Allo stesso tempo, però, il brasiliano cerca di soddisfare quelle che sono le richieste di Gattuso sul mercato, con il tecnico che si aspetta pochi innesti di livello per alzare ancora di più il livello della propria squadra.

Leggi anche:  Supercoppa Italiana, dove vedere Juventus Napoli: streaming gratis e diretta TV Rai 1?

Anche qui bisogna tornare alla conferenza: Leonardo ha confermato di condividere le idee dell’allenatore del Milan. Quindi si cercano un grande attaccante centrale, un ottimo esterno offensivo e una mezzala di livello assoluto. Se lo scambio con la Juventus, come tutto lascia pensare, dovesse concludersi, ecco che il Milan si ritroverebbe in casa un attaccante come Higuain e un difensore di prospettiva come Caldara. Entrambi pronti a diventare elementi importanti di un Milan che punta con ancora più decisione a un posto nella prossima Champions League.

  •   
  •  
  •  
  •