Juventus, Ferrara svela: “Cristiano Ronaldo, Allegri sapeva e ha detto no al Real Madrid”

Pubblicato il autore: Tudor Leonte Segui
Massimiliano Allegri 03-03-2018 Roma Campionato Italiano Serie A Tim incontro SS Lazio Vs Juventus allo stadio Olimpico di Roma. Match day SS Lazio Vs Juventus at the Olimico Satium in Rome. @ Marco Rosi / Fotonotizia

Massimiliano Allegri – Foto Getty Images © selezionata da SuperNews

Massimiliano Allegri sapeva che la Juventus avrebbe portato a termine l’operazione che vede l’attuale Pallone d’Oro vestire la maglia bianconera. Il giocatore migliore del mondo ha accettato l’offerta del presidente Andrea Agnelli e sarà della Vecchia Signora per quattro anni, almeno. La Juventus ha abbattuto il muro dei 100 milioni spesi per il cartellino, mettendo a segno il secondo colpo più caro della serie A, dopo quello di Higuain di qualche anno fa.

Ciro Ferrara, che oltre ad aver indossato la maglia bianconera, ha allenato anche la Vecchia Signora, ha parlato di questo favoloso trasferimento in una recente intervista rilasciata al Corriere Torino.

La cosa che va sottolineata è che Cristiano Ronaldo ha scelto la Juventus e questo sarà trascinante anche per tutto il calcio italiano, ne sono convinto. Ah, ora aspettiamo anche Messi e questa non vorrebbe essere una battuta. Che colpo ha fatto la Juventus con Cristiano Ronaldo? Eccezionale, in tutti i sensi. Complimenti al presidente Andrea Agnelli, a Beppe Marotta e a tutta la società che li ha sostenuti in questa straordinaria impresa“.

Leggi anche:  Paolo Ziliani contro Chiellini: "Perchè trascinarsi così penosamente a 36 anni suonati?"

CR7 va così a far compagnia ai vari Maradona, Ronaldo il fenomeno, Zico, che hanno siglato la loro immortalità dopo il loro arrivo in Italia. Nessuno poteva immaginarsi un colpo del genere. O meglio, secondo Ciro Ferrara, qualcuno aveva intuito che il fenomeno portoghese avrebbe presto cambiato aria: Massimiliano Allegri sapeva di tutta questa operazione e ha resistito al canto delle sirene spagnole.

Con questo colpo il club bianconero entra a pieno titolo tra le prime cinque potenze del calcio mondiale. Ha il giocatore più forte al mondo, non può essere altrimenti. E non è una mossa improvvisa. In che senso? La Juve è stata straordinaria nel gestire un’operazione. È un colpo che nessuno si aspettava, ma che evidentemente parte da lontano. E mi vengono in mente due indizi: Zidane che lascia il Real e Allegri che decide di restare alla Juve e risponde “no grazie” al club spagnolo. Credo che entrambi sapessero cosa si stava muovendo“.

Leggi anche:  Dybala si tuffa e cerca il rigore in Benevento-Juventus? La dura reazione di Ziliani su Twitter

I tempi in cui Antonio Di Natale rifiutava di venire a Torino sono ormai solo un ricordo sbiadito, ma l’attuale dirigenza bianconera ha saputo far tesoro dei primi rifiuti e di quel settimo posto di otto anni fa. Dopo un inizio incerto, la corsa è continuata con sette scudetti consecutivi, due finali di Champions e, ora, con la firma dell’ex uomo di punta dei Galacticos sul contratto. Allo stesso tempo, la nuova gestione della Juventus non dimentica neppure che in bacheca manca ancora un trofeo, il più importante a livello europeo: la Champions League. E secondo Ciro Ferrara, con CR7 la Juve può tornare a sognare in grande.

È vero, Ronaldo ha 33 anni, non è più giovanissimo, ma ha un fisico integro e un’attenzione particolare per i dettagli. Si allena in continuazione ed è anche grazie a questo che ha vinto cinque volte il Pallone d’Oro e cinque volte la Champions League. Che dovrà vincere anche a Torino? Mi pare evidente che l’obiettivo della Juventus, a questo punto, sia la vittoria della Champions.

  •   
  •  
  •  
  •