Juventus, Pogba e il possibile ritorno in bianconero. Pjanic il sacrificato?

Pubblicato il autore: Carlo Servadei Segui

(Photo by Alex Livesey/Getty Images© scelta da SuperNews )

 

Paul Pogba e la Juventus, un amore mai finito quello tra il giocatore francese e il club piemontese e che presto le loro strade potrebbe di nuovo incrociarsi. I tifosi sognano, ci sperano e dopo il colpo Cristiano Ronaldo sanno che alla Juventus tutto è possibile. Il francese, fresco campione del mondo a Torino ci ritornerebbe, a confermare questa tesi, il feeling e l’amicizia che ha mantenuto con alcuni compagni di squadra, tra tutti l’argentino Paulo Dybala oltre ai messaggi di stima che Pogba ha rilasciato sempre in favore della Juventus da quando è andato via, a testimoniare ancora di più i fatti, l’ultimo episodio con protagonisti lui e Matuidi dopo aver vinto la coppa con il francese che intona l’inno bianconero insieme al compagno di squadra.

Leggi anche:  Romero, un crac azzeccato in casa Atalanta. Difesa rivitalizzata

Juve-Pogba: Operazione non facile

L’operazione non è delle più semplici ma Marotta e Paratici sono sempre li attenti alla finestra in attesa di capire se ci sono i margini per imbastire una trattativa col Manchester United proprietario del cartellino del calciatore. Per riportare il figliol prodigo a casa servono circa 80 milioni di euro, una cifra che la società bianconera può riuscire ad offrire in caso di una cessione di uno dei big della rosa di Massimiliano Allegri. Il sacrificato per arrivare al francese potrebbe essere Miralem Pjanic che interessa molto in Premier League a Chelsea e Manchester City. Proprio il club londinese tra l’altro potrebbe arrivare il cash necessario visto che i blues sono interessati anche a Gonzalo Higuain e Daniele Rugani per un’operazione vicina 110 milioni di euro. Tuttavia il nodo principale che rende l’operazione complessa e difficile realizzazione è l’altissimo ingaggio percepito dal francese, ben 13 milioni di euro all’anno, troppi per le casse della società Torinese.
Tuttavia se il ragazzo avesse davvero intenzione di tornare, la Juventus spera che possa decurtarsi lo stipendio arrivando al massimo a 7,5 milioni e rendere la trattativa dal punto di vista economico un po’ più semplice. A questo punto entra in gioco Mino Raiola,  procuratore del ragazzo che riallaccerebbe in rapporti con la Juventus e farebbe da mediatore cercando di trovare un accordo che possa soddisfare entrambe le parti, senza scontentare nessuno, Pogba compreso.

Leggi anche:  Chiarimento Conte - Maresca: si va verso una squalifica non superiore alle due giornate

Pogba, Mourinho in aiuto della Juventus ?

Ad aumentare le chance di un ritorno c’è anche la questione Mourinho; Pogba infatti da quando è al Manchester sotto la guida dello Special One non è mai riuscito ad esprimere le qualità e le giocate che aveva mostrato in bianconero; complice un feeling non proprio idilliaco e una posizione in campo completamente diversa da quella precedente che occupava nello scacchiere bianconero, che ne hanno minato il rendimento con la maglia dei red devils, dove sperava  una volta lontano da Torino di potersi riscattare e dimostrare a tutti il suo reale valore. Purtroppo le cose non sono andate come previsto e le sue stagioni in Premier League sono state costellate da più ombre che luci nonostante qualche gol importante.

Leggi anche:  Torino: Esultanza Glik, è bufera tra i tifosi granata

Al momento il Manchester United sembra aver chiesto informazioni per e un suo arrivo potrebbe sancire definitivamente una cessione dell’asso francese sebben in Inghilterra sono sicuri della sua permanenza anche in caso di arrivo del giocatore spagnolo di proprietà del Bayern.

  •   
  •  
  •  
  •