Napoli, Ancelotti chiama De Laurentiis:”Cerchiamo un attaccante”

Pubblicato il autore: Laurapetringa

Napoli. Carlo Ancelotti in conferenza stampa a fine partita  dopo aver vinto contro il Cagliari fa le sue dichiarazioni, e ricorda ai giornalisti quali siano i problemi della squadra. Emerge dal suo punto di vista che il gioco non è uno di questi, quanto piuttosto i gol. Ed ecco che la frase che colpisce più di tutte è proprio questa: “Cerchiamo un attaccante”. Spiega Ancelotti“Non do importanza alla struttura fisica, ma alla capacità di muoversi e attaccare la profondità. Cerchiamo un giocatore che migliori la qualità offensiva, non con caratteristiche particolari”. Molti hanno rivisto in queste linee guida la figura di Hirving Lozano, attaccante esterno, messicano, con cui il Napoli è già d’accordo, e che in questa stagione ha segnato ben 21 gol. Sempre nella stessa conferenza stampa viene chiesto ad Ancelotti:

Primi per tiri in porta, ma la percentuale di realizzazione è bassa. Servirà un altro finalizzatore?
“E’ un dato da valutare perchè la squadra ha proposto un buon gioco d’attacco, poi dipende dalla lucidità, dal fiuto del gol. Deve essere migliorato, serve concretezza”.

A breve il mercato: serve un attaccante di razza?

Il dato sui gol sbagliati va migliorato, dobbiamo riflettere sul tanto gioco creato ma non sempre finalizzato. Non do importanza alla struttura fisica, ma alla capacità di muoversi e attaccare la profondità. Cerchiamo un giocatore che migliori la qualità offensiva, non con caratteristiche particolari”.

Ghoulam può essere un nuovo acquisto?

“Certamente sì, ha fatto un recupero travagliato, ci ha messo tanto, sta recuperando e ora risulta efficace. Potrà prepararsi con noi e presentarsi meglio il prossimo anno”

E sempre su GhoulamHa dato fiducia a Ghoulam. In ritardo sul gol, poi i due cross per il gol ed il rigore. Si ripartirà da lui? “Certamente sì, ha fatto un recupero travagliato, ci ha messo tanto, sta recuperando e ora risulta efficace. Potrà prepararsi con noi e presentarsi meglio il prossimo anno”.

Così invece ai microfoni di Sky sport:

Senti già tua la squadra? “La sento mia, i giocatori mi sentono come allenatore. Mi piace molto questa squadra, così come l’ambiente. Mi piacciono anche le difficoltà trovate in questa stagione. Sono state difficoltà chiare che proveremo a limare la prossima stagione”.
Dove può migliorare questo Napoli? “Abbiamo giocato il girone d’andata molto bene, poi vuoi il distacco dalla Juve vuoi alcune situazioni interne come l’infortunio di Albiol c’è stato qualche problema. C’è stato anche il problema Allan, che dopo le sirene di gennaio ha perso un po’ di condizione”
Avete pagato la cessione di Hamsik? “Sicuramente ha fatto una prima parte di stagione in cui ci ha aiutato molto, ma la cessione era logica. Abbiamo due giovani come Zielinski e Fabian, dobbiamo dargli il tempo di migliorare e trovare la posizione giusta. Proveremo a vincere le ultime tre. I giocatori li scegliamo insieme. Abbiamo gente competente che gira in tutta Europa. La squadra crescerà con l’arrivo di nuovi giocatori, cercheremo di accorciare il distacco. Abbiamo avuto un calendario difficile all’inizio e questo ci ha fatto perdere qualche punto. La Juve ha fatto 30 partite di altissimo livello, è diventato davvero difficile pensare di stare attaccati”: 

  •   
  •  
  •  
  •