Mercato Atalanta, ecco le trattative della settimana

Pubblicato il autore: Marco Albo Segui

L’Atalanta è entrata nel vivo della sua preparazione in vista della prossima stagione che la vedrà impegnata su più fronti, tra cui quello della storica Champions League. Mentre a Clusone Gasperini detta la sua legge (tattica), la società è al lavoro sul mercato per regalare ai tifosi nerazzurri ancora qualche ciliegina sulla torta. Tra entrate ed uscite, vediamo insieme i principali movimenti di mercato della settimana che sta per concludersi.

MERCATO ATALANTA: MALINOVSKYI IN, MANCINI OUT

DIFESA- Questa settimana si è rivelata decisiva per la cessione di Gianluca Mancini alla Roma. Era nell’aria da tempo il suo sacrificio: prestito oneroso da 2 milioni con obbligo di riscatto fissato a 13+8 milioni di bonus che a quanto sembra saranno facili da raggiungere per l’ormai ex centrale nerazzurro. Una plusvalenza di quasi 26 milioni che ora Percassi dovrà per forza investire sul mercato per cercare un valido sostituto. I nomi che girano per la difesa rimangono sempre quelli di Ferrari dal Sassuolo, Biraschi dal Genoa e Sergi Gomez dal Siviglia, sul quale la società nerazzurra starebbe pensando di affondare il colpo. Mentre i primi due sono reputati non all’altezza in campo internazionale, il centrale spagnolo potrebbe arrivare già settimana prossima. Il Siviglia chiede 10 milioni, ma filtra ottimismo perché la trattativa si possa concludere tra i 6-7 milioni.

Leggi anche:  Atalanta-Udinese probabili formazioni: ci sarà Demiral in difesa?

CENTROCAMPO- In entrata si è registrato l’arrivo dell’ucraino Ruslan Malinosvkyi, ex centrocampista del Genk che già in amichevole ha dimostrato di valere tutti i quasi 14 milioni spesi dalla società. Ottima stazza fisica, velocità di pensiero, mancino ma anche ambidestro, ma soprattutto grande feeling con la porta, visti i suoi 16 gol e 16 assist della passata stagione. Un ibrido tra un 8 e un 10 che quindi Gasperini potrebbe sfruttare sia come vice Freuler, sia come vice Ilicic nel caso non arrivasse un sostituto all’altezza.

ATTACCO- Il reparto offensivo rimane quello più caldo e molto probabilmente nelle prossime settimane qualcosa tornerà a muoversi. Dopo il colpo Muriel, sia ttendono risposte dal fronte Guarin, che questa settimana ha rescissso con lo Shangai Shenua (segnale di mercato?). I nomi caldi rimangono sempre quelli di Iago Falque, Perotti e Verdi. Se Torino e Roma hanno blinbdato i loro gioielli soprattutto in chiave EL, il Napoli invece non vuole spostarsi dai 25 milioni iniziali, cifra ritenuta troppo esosa dall’Atalanta, ma non da Torino e Sampdoria che in queste ore hanno ingaggiato un duello per accaparrarsi l’esterno partenopeo. In uscita intanto si sono registrate le cessioni di Kulusesvski e Cornelius al Parma (il primo solo prestito secco, per il danese cessione a titolo definitivo per circa 7 milioni di euro).

Leggi anche:  Sky o Dazn? Dove vedere Roma Napoli: diretta tv e streaming

 

  •   
  •  
  •  
  •