Mercato Inter, le ultime novità: entro fine settimana le firme di Barella e Lukaku

Pubblicato il autore: Davide Corradini Segui


Mercato Inter, settimana decisiva. Con il club sardo manca solo l’ultimo passo, mentre per Dzeko è disgelo: stallo superato. Nel frattempo si punta a Lukaku.

E’ la settimana del disgelo: il riscaldamento globale non centra, le vette montane sono lontane e non è il caso di allarmarsi. Anzi, i tifosi nerazzurri e soprattutto lo stesso Antonio Conte possono allentare la tensione. Su due degli obiettivi di mercato si segnalano piccoli passi in avanti. E poiché le situazioni sembravano congelate, il cambio di prospettiva è notevole. Il primo riguarda Nicolò Barella: se all’inizio tutto sembrava bloccato, già due giorni fa, dopo il rilancio dell’ Inter, le parti erano vicine. Ora si lavora per arrivare al definitivo accordo. Non manca molto, entro la fine della settimana l’ex Cagliari potrebbe finalmente convolare a nozze. L’altra riguarda Edin Dzeko: nella giornata di ieri sono stati fatti passi in avanti e presto potrebbero esserci novità.

Leggi anche:  Sconcerti sul Napoli: "Squadra completa. Non è un caso che è davanti in classifica alla Juventus..."

Mercato Inter, disgelo per Dzeko e il rilancio su Lukaku

Partiamo dal romanista, arrivato controvoglia al ritiro giallorosso del nuovo tecnico Fonseca. Lunedì, nella sede milanese della Lega, erano presenti l’ad Marotta, l’ad Fienga e il vicepresidente Baldissoni, che però si sono ignorati. Ieri invece si è registrato un contatto, e una trattativa sembrerebbe partita. L’Inter sarebbe salita dai 10 milioni offerti all’inizio a 12, mossa che potrebbe convincere anche il club romano ad avvicinarsi. Finora la Roma non voleva ascoltare proposte che non fossero sotto i 18 milioni della richiesta ufficiale, ma adesso la strada è cambiata. Le esigenze della dirigenza nerazzurra di consegnare il giocatore a Conte e quelle del club romano di incassare i soldi per avviare la trattativa Higuain hanno fatto avvicinare le parti. Ora l’obiettivo è proseguire insieme verso la giusta direzione, per riuscire ad arrivare ad un punto d’incontro.

Fra oggi e domani è previsto un nuovo incontro tra Cagliari e Inter per la questione Barella: ieri il suo agenti era in sede, ma più probabilmente ha parlato di Nainngolan. Per il centrocampista sardo l’accordo va trovato tra le due società: l’ultima offerta nerazzurra presentata è di un prestito oneroso. Si dovrà lavorare su quella forbice, ma l’impressione è che rotto il ghiaccio, si tratti solo di trasformarlo in cubetti per i calici di un brindisi tanto atteso e ora molto vicino. Se Dzeko è vicino e Barella è pronto alla firma, l’altra grande questione riguarda Lukaku. Il pagamento dilazionato, che i nerazzurri proporranno al Cagliari per Barella, potrebbe lasciare qualche risorsa in più da investire nell’affare Lukaku o per un’ulteriore centrocampista, qualora non si chiudesse l’affare. Nei prossimi giorni Ausilio e Marotta voleranno in Inghilterra per incontrare i dirigenti dello United: la prima richiesta è sui 83 milioni. La valutazione, ricordiamo, non spaventa, poiché Lukaku è l’obiettivo principe di questa sessione estiva. Certo, bisognerà lavorare su cifre e formule e nel frattempo incassare qualche cessione. La più vicina è quella di Karamoh, che ha firmato con il Parma, mentre per Joao Mario si valutano piste estere (Cina), dopo che il Monaco si è fermato all’offerta di prestito oneroso con riscatto dilazionato dal raggiungimento di traguardi personali di presenze o successi di squadra. Per Dalbert, infine, restano aperte strade francesi, ma ancora non è arrivata nessuna proposta.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: