Ibrahimovic-Bologna, mission (im)possible? Sabatini: “È un amico…”

Pubblicato il autore: Alessandro Nidi Segui

Zlatan Ibrahimovic-Bologna: un matrimonio che s’ha da fare? Ma, soprattutto, che si può fare? L’indiscrezione di calciomercato riportata nelle scorse ore da “Il Corriere dello Sport” sta facendo sognare l’intera tifoseria rossoblù, che ha già comprensibilmente cominciato a fantasticare sull’approdo del fuoriclasse svedese a Casteldebole. D’altro canto, uno come Ibra è sempre meglio averlo dalla propria parte che come avversario e poter contare su di lui nel reparto offensivo di una compagine che sogna di rinverdire gli antichi fasti e di tornare in Europa non sarebbe un dettaglio di poco conto. Sulla questione è intervenuto ai microfoni di Sky Sport il coordinatore dell’area tecnica del club felsineo, Walter Sabatini.

Ibrahimovic-Bologna: fantamercato o c’è di più?

Il dirigente rossoblù, ai microfoni della trasmissione sportiva, ha dichiarato: “Zlatan Ibrahimovic non è alla nostra portata in termini di ingaggio e il suo arrivo sarebbe possibile solo per amicizia e stima. Dichiarazioni che lasciano aperto uno spiraglio allo sbarco in Emilia-Romagna dello scandinavo e che vanno ad aggiungersi a quelle rilasciate dall’allenatore del Bologna, Sinisa Mihajlovic, il quale ha rivelato di aver parlato telefonicamente con il gigante di Malmoe, con quest’ultimo che gli avrebbe confidato di non voler rimanere al Milan e di essere indeciso tra un futuro nella nostra Serie A e un ritorno nella sua Svezia.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Pronta una nuova avventura per Vidal?