Calciomercato Lazio: Tare sonda due centrocampisti della Bundesliga

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui


Mentre la Lazio si sta allenando al centro sportivo di Formello, in vista del match contro l’Atalanta in programma al Gewiss Stadium di Bergamo il prossimo 24 giugno (ore 21.45), il ds Igli Tare sta continuando a cercare giocatori importanti per rinforzare la rosa in vista della prossima stagione che vedrà quasi sicuramente i biancocelesti impegnati in Champions League.

Nelle ultime ore sembra che il direttore sportivo albanese abbia messo gli occhi su due centrocampisti che giocano entrambi nella Bundesliga: il primo è Denis Zakaria del Borussia Monchengladbach, mentre il secondo è Marko Grujic che gioca nell’Hertha Berlino anche se di proprietà del Liverpool.

Calciomercato Lazio, Zakaria-Grujic

L’obiettivo principale è sulla carta Zakaria, svizzero di origini congolesi, fisicamente somiglia molto a Milinkovic-Savic, molto forte fisicamente (191 cm x 76 kg), è un vecchio pallino di Tare che l’aveva seguito quando giocava in patria. Il classe ’96 è cresciuto con le giovanili del Servette con il quale ha esordito tra i professionisti nella stagione 2014-15 per poi passare nei due anni successivi ai connazionali dello Young Boys (2015-17) dove si è messo in mostra ottimamente fino ad essere acquistato dal club tedesco.

Leggi anche:  Il campione dell'Atalanta scatena un'asta europea!

In tre stagioni di Bundesliga il centrocampista ha ottenuto complessivamente 94 presenze (con 8 reti), dimostrando grandi miglioramenti e diventando un punto fermo del tecnico Marco Rose. Anche con la Nazionale svizzera dell’ex allenatore biancoceleste Vladimir Petkovic, è ormai un titolare inamovibile (28 presenze e 3 gol). Il costo del cartellino si aggira intorno ai 30 milioni, ma ricordiamo che gli effetti del Covid-19 potrebbero far scendere il cartellino di qualche milione e qui la Lazio potrebbe affondare il colpo.

Il serbo Marko Grujic (anche lui classe ’96), cresciuto nelle giovanili della squadra della sua città natale, ovvero la Stella Rossa Belgrado, con la quale ha debuttato nel massimo campionato nazionale. Dopo sei mesi in prestito ai connazionali del Kolubara, rientra alla base dove gioca due mezze stagioni con 38 presenze e 6 reti, fino a quando nel gennaio del 2016 il Liverpool decide di acquistarlo, però ad Anfield Road il centrocampista non incanta trovando poco spazio e in due anni mezzo scende in campo solamente otto volte, fino a che viene prestato prima al Cardiff City (estate 2018), per poi passare (sempre con la formula del prestito) nel gennaio seguente in Germania dove si accasa all’Hertha Berlino.

Leggi anche:  Per l'esterno è lotta a due Inter-Juventus

Qui riesce a trovare più continuità con un buon rendimento; in questi 18 mesi sono state 47 le presenze con nove reti realizzate e nella stagione attuale sono stati 2211 i minuti in campo con il tecnico Bruno Labbadia che ormai lo considera un titolare a tutti gli effetti. Ora Grujic dovrà cercare di riconquistare il posto in Nazionale (8 presenze fin ad ora) dove non gioca un match da due anni (9 giugno 2018 contro la Bolivia). Per portarlo a casa serviranno almeno una dozzina di milioni.

Ricordiamo che nei giorni scorsi è uscita fuori la notizia che la Lazio segue un altro giovane centrocampista, ovvero l’olandese Ryan Gravenberch dell’Ajax.
Insomma parecchia carne al fuoco che per il ds Tare che nelle prossime settimane dovrà cercare l’affondo per cercare di acquistare almeno uno (se non due) di questi centrocampisti molto interessanti (in primis Zakaria).

Leggi anche:  Clamorso ritorno per la Juve?

Zakaria, le sue migliori giocate

https://www.youtube.com/watch?v=9BrShCDoFyg

Marko Grujic, le sue migliori giocate

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: