Ibrahimovic-Milan, nozze al capolinea

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui


Dopo il continuo tira e molla di queste settimane, sembra essere arrivato il verdetto definitivo: la storia d’amore tra il Milan e Zlatan Ibrahimovic è giunta al capolinea. Lo svedese non ha mai nascosto il proprio amore per i rossoneri, anche per questo verso la fine di dicembre 2019 ha deciso di ritornare a vestire la maglietta del Milan, firmando un contratto per sei mesi a quattro milioni. Ibrahimovic è disposto a continuare solamente al doppio del suo attuale stipendio, ma potrebbe fare un passo in avanti e accontentarsi di sei milioni di euro. La richiesta dell’ingaggio, come sottolinea Sportmediaset, è ritenuta troppo elevata dalla dirigenza rossonera ed è uno dei motivi del mancato rinnovo dello svedese. Per Ibra, inoltre, non è solo una questione di soldi, in quanto ci sono voci che insistono sul fatto che si sia stancato di Gazidis e per questo motivo avrebbe deciso di lasciare Milano a fine contratto, come testimoniato dal battibecco avuto con il Ds alla vigilia di Juventus-Milan, semifinale di Coppa Italia.

Leggi anche:  Kolarov, addio Inter a zero: su di lui c'è il Tottenham

Ibrahimovic via dal Milan? Ecco dove potrebbe andare

Ibrahimovic, ormai, ha 38 anni e nonostante sia un fuoriclasse, non potrà rimanere per sempre ad alti livelli, ecco perché si rinforzano le ipotesi di un suo possibile approdo al Monza, gestito da Berlusconi e Adriano Galliani, vecchie conoscenze dello svedese. L’altra soluzione, invece, è un suo possibile ritorno in Svezia, precisamente all’Hammaraby, club calcistico di cui possiede delle quote e che lo ha ospitato durante il suo periodo di quarantena, concedendogli di allenarsi insieme alla squadra, sempre sotto permesso del club Milan.

  •   
  •  
  •  
  •