Juventus, Setièn: “Arthur terza scelta? Nessuno è insostituibile.”

Pubblicato il autore: SAP Segui


La Juventus aspetta mercoledì sera per giocarsi il primo trofeo della stagione nella finale di Coppa Italia contro il Napoli di Gennaro Gattuso, e nel frattempo, continua ad osservare l’evolversi della situazione tra Arthur Melo e il Barcellona.
Nella faccia della medaglia bianconera, Miralem Pjanic è risultato uno dei giocatori meno in palla nella serata dell’Allianz Stadium, e nonostante la vittoria della sua squadra, non è stato esentato dalle critiche dei tifosi e degli addetti ai lavori.
Invece, per quanto riguarda la faccia della medaglia blaugrana, anche ad Arthur non è andata meglio nella partita contro il Maiorca, considerato come terza scelta dall’allenatore del Barça che non lo ha mandato in campo prima del 71′ minuto della gara.
La trattativa in piedi riguarderebbe anche Mattia De Sciglio, con un conguaglio per permettere di raggiungere quella valutazione di 60/70 milioni che i catalani attribuiscono al proprio numero 8.
Nella conferenza stampa della vigilia della partita con il Leganès, Enrique “Quique” Setièn è tornato proprio a parlare del giocatore brasiliano:

Leggi anche:  Bernardeschi, Ravezzani: "Una causa persa"

«Arthur in panchina? Ho già risposto prima a questa domanda. Non garantisco il ruolo da titolare a nessun giocatore, a parte i senatori che il posto se lo sono guadagnati negli anni ed hanno stabilito delle gerarchie. Gli altri dovranno dividersi i minuti rimanenti e nessuno è insostituibile. Questa è la situazione, Arthur è entrato alla fine perché ho bisogno di valutarne la condizione.».

Il giocatore pare abbia mal digerito la sua gestione nella scorsa partita, e secondo i colleghi spagnoli di Sport.es, il messaggio di Setièn era legato alla situazione di mercato del brasiliano, in quanto lo avrebbe visto distratto dalla trattativa con la Juventus.
I club sono convinti che alla fine la situazione si sbloccherà, e cercheranno di farlo entro il 30 Giugno per concretizzare una plusvalenza di circa 40/50 milioni a testa entro la data di chiusura dei bilanci relativi a questa stagione, e per farlo, serve che la dirigenza del Barcellona riesca a convincere il giocatore che fin’ora ha puntato i piedi per rimanere in Spagna.
La Juventus e Pjanic aspettano cercando di capire come si possa evolvere la situazioni tra il club catalano ed Arthur, che nel frattempo, sembrerebbe essere oramai ai minimi storici.

Leggi anche:  Bernardeschi, Ravezzani: "Una causa persa"

 

LEGGI ANCHE: “Psg-Dybala: nulla di vero. Il giocatore rinnoverà con la Juventus

 

  •   
  •  
  •  
  •