Torino, si punta al clamoroso ritorno: c’è un solo ostacolo

Pubblicato il autore: Armando Areniello Segui


Il Torino è al lavoro per cercare di mettersi alle spalle un’annata altamente negativa. I granata erano partiti con grandi aspettative visto che hanno partecipato ai preliminari di Europa League, venendo eliminati nell’ultimo turno preliminare dal Wolverhampton. Si puntava a confermare un piazzamento europeo e, invece, la squadra di Moreno Longo è arrivata alla sosta forzata del campionato a ridosso della zona retrocessione, con soli due punti di vantaggio sul terzultimo posto, occupato dal Lecce. Il prossimo anno, dunque, dovrà essere quello del riscatto e per sostenere certe pressioni si punterà anche ad elementi di esperienza.

Il Torino punta al suo ritorno – Proprio alla luce di queste valutazioni, il Torino starebbe pensando ad un clamoroso ritorno: quello di Kamil Glik. Il centrale polacco era stato ceduto al Monaco nell’estate del 2016 per 11 milioni di euro. A distanza di quattro anni anche i giocatori sognano il ritorno del classe 1988. Visto il contratto in scadenza a giugno 2021, i monegaschi potrebbero facilitare l’addio in cambio di un indennizzo tra i 3 e i 4 milioni di euro. L’ostacolo più grande è rappresentato dall’ingaggio, con Glik che attualmente guadagna 3,5 milioni di euro a stagione. Il ds Vagnati, però, potrebbe puntare a spalmare l’ingaggio offrendo un contratto fino a giugno 2023 a 2 milioni di euro a stagione.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Esonero Giampaolo, i nomi dei possibili sostituti
Tags: