Calciomercato Inter, parla Ausilio: “Skriniar e Ranocchia restano con noi. Il Cagliari non ha fatto passi in avanti per Nainggolan. Su Alonso…”

Pubblicato il autore: Danilo De Falco Segui


Il direttore sportivo dell’Inter, Piero Ausilio, ha parlato ai microfoni di Sky Sport prima della sfida di campionato contro il Benevento.
Il ds nerazzurro ha fatto il punto sul calciomercato Inter chiarendo alcune situazioni sulle possibili cessioni di alcuni giocatori. Ecco le sue parole.

Calciomercato Inter, ecco le parole di Ausilio

“Quest’anno abbiamo cercato di fare le cose per bene e abbiamo preferito abbondare, vista l’esperienza dell’anno scorso con qualche infortunio di troppo. Ecco perché abbiamo una rosa molto lunga. 
Non ci sono stati passi in avanti per Nainggolan al Cagliari. Il Cagliari ha fatto capire il suo interesse per il giocatore in modo diretto e indiretto. Ma Nainggolan ha altri due anni di contratto con l’Inter, è un nostro giocatore. Nei prossimi giorni, ci incontreremo con lui e faremo delle valutazioni. Se resterà, farà parte di un centrocampo molto forte, altrimenti vediamo di incontrarci con il Cagliari e di trovare una soluzione. 
Ranocchia rimane con noi. Abbiamo avuto qualche discorso in merito, ma alla fine abbiamo fatto una valutazione con Conte: può essere importante qui sia per il fattore campo sia per lo spogliatoio. È un giocatore valido, su ci possiamo contare, e poi ha un senso di appartenenza particolare e per questo resterà qui. 
Marcos Alonso non arriverà. Numericamente siamo a posto, anzi forse serve ultimare qualche cessione sui giocatori che sono in più. 
C’è stato qualche contatto con il Tottenham per Skriniar ma abbiamo già detto che il giocatore non è sul mercato e non sono arrivate offerte importanti. Più che ribadire che il ragazzo resterà qui, non so cosa dire. 
Favoriti per lo scudetto? Facciamo finta di non sentire. Non può non partire per favorita una squadra che ha vinto 9 scudetti consecutivi. Vogliamo migliorare e consolidarci noi, per essere ancora più forti rispetto all’anno scorso. Qualcosina l’anno scorso è stata sbagliata, a centrocampo siamo stati in emergenza, ora abbiamo un reparto più completo e migliore”.

  •   
  •  
  •  
  •