Roma, Fonseca e Pinto su un granata per gennaio

Pubblicato il autore: Marco Morgano Segui

ROMA ALLA RICERCA DI UN PORTIERE, L’OBIETTIVO N°1 È SIRIGU – Portiere del Torino e della Nazionale, il 33enne Sirigu è uno dei più forti estremi difensori italiani nel nostro campionato insieme a Gigi Buffon. Il sardo, protagonista di un inizio di stagione non impeccabile, pare nel futuro prossimo lontano dal Torino con cui, dal luglio 2017, ha disputato 130 gare ufficiali. Qualche disattenzione di troppo unita, a detta dei tifosi granata, ad una scarsa determinazione, hanno portato in pochi mesi Salvatore Sirigu dal piedistallo di giocatore di valore più elevato del club al banco degli imputati per una stagione, finora, terribile. Indipendentemente dal complesso di colpe attribuibili al n°39, la situazione creatasi ha contribuito a sfilacciare i rapporti con l’ambiente della Mole, che a questo punto paiono vicini all’epilogo. A questo si aggiunge il fatto che in estate l’ex PSG aspettasse solo l’ok da parte della presidenza per cambiare aria ma, allora, il Torino rifiutò le avance fatte nei suoi confronti da club come Napoli e Roma.

Leggi anche:  Mourinho chiama Sergio Ramos, la Roma tenta il colpo

Proprio il club capitolino, fresco della nomina di Pinto come direttore sportivo, si trova ora con un parco portieri non roseo, con tutte, o quasi, le speranze affidate al 37enne Mirante arrivato nella Capitale nel 2018 per ricoprire il ruolo di riserva. La Roma, post-Alisson e Szczesny, ha scommesso prima su Olsen e poi su Pau Lopez con lo spagnolo meglio dello svedese ma comunque non ancora del tutto affidabile e per questo superato nelle gerarchie dallo stesso Mirante.

Sirigu Roma, questa volta il Torino può accettare

L’ex Benfica Tiago Pinto vorrebbe presentarsi perfezionando, per la sessione riparatoria di gennaio, un contratto con un portiere immediatamente schierabile nell’11 titolare, rompendo così il continuo ballottaggio Mirante-Pau Lopez. Il primo nome sui taccuini di Trigoria è proprio quello del secondo portiere della Nazionale, Sasa Sirigu, che in presenza di un’offerta adeguata lascerebbe celermente l’Olimpico Grande Torino per accasarsi nell’Olimpico della Città Eterna. Gioca a favore del club giallorosso il fatto che il nuorese vorrebbe giocare gli ultimi anni della sua carriera ad alto livello, in una squadra di lignaggio elevato che frequenti regolarmente le coppe europee e che possa ambire a classificarsi in posizioni nobili in campioanto.

Leggi anche:  Per l'esterno è lotta a due Inter-Juventus

Cairo nel luglio del 2017 pagò il cartellino di Sirigu, dai plurimi campioni di Francia, appena 4 milioni di euro con un’operazione sapiente ed esemplare che permise al suo Torino di avere, tra i pali, un giocatore di caratura europea dopo anni di scarse garanzie in quel ruolo. A gennaio i granata faranno meno resistenze che in precedenza e la Roma sborsando una cifra, non troppo superiore a quella elargita da Cairo 3 anni fa, potrebbe regalare a Fonseca un portiere di gran livello.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,