Torino, a gennaio nuovo tentativo per un trequartista del Siviglia

Pubblicato il autore: Marco Morgano Segui


GRANATA IN CERCA DI UN TREQUARTISTA, OCCASIONE VAZQUEZ DEL SIVIGLIA – Il Torino, inevitabilmente, sarà tra le protagoniste assolute del mercato di riparazione infatti il club di Cairo, a meno di un clamoroso cambio di passo degli attuali interpreti in quel ruolo nelle prossime partite, ha l’obbligo di rimpolpare l’organico soprattutto in mezzo al campo.
Attualmente il club granata è ultimissimo in classifica e nessuno, nemmeno i più pessimisti, si sarebbero aspettati un inizio di stagione così scioccante da parte della squadra allenata da Marco Giampaolo. La contestazione nei confronti dell’allenatore, della dirigenza e, soprattutto, della presidenza si è attestata sui livelli inauditi e se il Torino non dovesse variare, a livello immediato, i suoi ritmi lo scenario che si prospetta è terribilmente crudo per una delle società fondatrici del calcio nostrano. Le contromosse legate al mercato ci sarebbero e, talvolta, sarebbero delle vere e proprie occasioni che permetterebbero di ridurre fortemente il gap, caratteriale e tecnico, che separa il Torino da una decina di altre società italiane. Il nome più chiacchierato nel mondo del calciomercato granata è, già da qualche stagione, quello del campione di Europa League Franco Vazquez e tra circa un mese potrebbe arrivare il tanto atteso trasferimento.

Leggi anche:  Hakimi, è duello Chelsea-PSG. I francesi rilanciano, gli inglesi offrono Alonso

Vazquez Torino, un’occasione per i granata

Il calciatore, 31 enne italo-argentino, è in forza al Siviglia ormai da 4 stagioni nelle quali ha collezionato 130 presenze siglando 17 reti. Vazquez è un giocatore elegante, profondamente tecnico e votato all’assist oltre che al dribbling dunque un profilo che Marco Giampaolo potrebbe affiancare al Gallo Belotti, suo ex compagno a Palermo. Ma non solo perché, proprio nel nostro campionato, il Mudo ha giocato diverse partite di buon livello in posizione di mezzala. Ovviamente nel suo medesimo ruolo sono presenti già Verdi e Gojak ma Vazquez potrebbe coesistere con uno di loro due per dare quella fantasia, e al tempo stesso quella concretezza offensiva, che al Torino è mancata clamorosamente in questo inizio di stagione. Giampaolo, con lui in campo potrebbe adottare sia la difesa a 3 ponendolo, insieme a Verdi, dietro Belotti oppure, optando per lo schieramento difensivo a 4, collocarlo dietro alle due punte. Dal punto di vista dei dati burocratici, il Mudo possiede regolarmente cittadinanza italiana, la sua procura è affidata all’agenzia Quan Sport Management Italia che, da tempo, sta promuovendo il calciatore ai club di Serie A. Il lato economico evidenzia che, vista che potrebbe liberarsi gratuitamente il prossimo giugno, il prezzo del suo cartellino è fortissimamente ribassato mentre l’ingaggio potrebbe rientrare nei parametri imposti dal Presidente Cairo.
Bisogna comunque considerare che il giocatore è ancora ben inserito nella rosa del Siviglia e a dimostrazione di questo c’è il fatto che l’italo-argentino è sceso in campo già 10 volte da inizio stagione, di cui 4 in Champions ed una in Supercoppa Europea, seppur in quasi nessuna occasione da titolare.

Leggi anche:  Il PSG rilancia per Hakimi!

Il Torino con il Mudo

Ecco l’ipotetica formazione del Torino con in campo Franco Vazquez: Sirigu, Bremer, Nkoulou, Izzo/Lyanco, Singo, Rincon, Meite/Lukic, Ansaldi, Vazquez, Verdi, Belotti.

  •   
  •  
  •  
  •