Calciomercato Serie A: i nomi più chiacchierati in ogni ruolo

Pubblicato il autore: Alessandro Vescini Segui

calciomercato seria a
Le giornate alla fine del campionato di Serie A sono sempre meno e, anche se sarà una ricca estate tra Europei e Olimpiadi, è già tempo di calciomercato. Tra voci e possibilità concrete, addentriamoci ruolo per ruolo alla ricerca dei prossimi tormentoni da spiaggia.

Calciomercato Serie A: per i portieri valzer tutto italiano

Musso: prezzo 20 milioni, possibilità di cessione 65%

Il portiere dell’Udinese ha dichiarato la sua volontà di giocare la Champions League, competizione che con i friulani non potrà disputare nel breve termine. Ecco che allora il suo nome entra di diritto nei taccuini dei club di Serie A sicuri di giocare in Europa il prossimo anno. Pozzo già si sfrega le mani in vista di una possibile asta per il suo portiere. Inter 25%, i nerazzurri stanno cercando un sostituto di Handanovic, non più agli albori di un tempo. Musso può rappresentare un’ottima soluzione sia per il presente ma anche in ottica futuro. In più continuerebbe la tradizione di argentini presenti tra le file dell’Inter. Roma 25%, i giallorossi non sono ancora pienamente convinti del rendimento di Pau Lopez, troppo altalenante. Con anche Mirante in uscita, Tiago Pinto è alla ricerca di un estremo difensore che dia sicurezza al reparto, con un occhio sempre vigile alla carta d’identità. Milan 10%, i rossoneri sono in fase di stallo per quanto riguarda il rinnovo di Donnarumma. In caso di addio di Gigio, Musso rappresenterebbe una valida alternativa. Ma il costo del cartellino è proibitivo, soprattutto in caso di perdita a zero di Donnarumma. Atalanta 5%, i bergamaschi stanno mettendo in conto il possibile addio di Gollini a fine stagione. Musso potrebbe sostituirlo, ma partecipare a un’asta con le big non è nello spirito della Dea.

Gollini: prezzo 17 milioni, possibilità di cessione 55%

A Gollini l’Atalanta va stretta. Sembra strano a dirlo, visto che la Dea l’ha consacrato come portiere. Eppure Gollo ha voglia di una big per dimostrare il suo talento. La dirigenza bergamasca ha già pronto il giovane Carnesecchi come sostituto in caso di cessione dell’attuale “numero 1”, ma si sta guardando anche attorno. Roma 35%, assieme a Musso è tra i papabili a difendere la porta della Roma la prossima stagione in caso di addio di Pau Lopez. Il prezzo non è eccessivamente alto, ma prima di intavolare qualsiasi trattativa Tiago Pinto deve vendere l’estremo difensore spagnolo. Inter 20%, Gollini ha fatto vedere in Champions con l’Atalanta di poter giocare ad alti livelli. In casa Inter resta da sciogliere il nodo legato a Handanovic, che sta mostrando i segni dell’età che avanza. Marotta scehlierà di affidarsi ancora a lui per la prossima stagione o puntare su chi ha ancora da dimostrare?

Audero: prezzo 10 milioni, possibilità di cessione 50%

Emil Audero è diventato una pedina fondamentale nello scacchiere di Claudio Ranieri. A Genova il portiere ha finalmente trovato la continuità e la serenità che cercava. L’attrazione di andare a giocarsi le sue carte in una big però c’è sempre. Juventus 30%, i bianconeri stanno cercando un dopo Buffon e Audero sarebbe il profilo ideale. Si tratterebbe di un ritorno a casa per lui, ma Pirlo non riuscirebbe a garantirgli il minutaggio che ha a Genova. Inter 10%, Marotta sta pensando anche a lui per la porta nerazzurra, ma non è tra le prime scelte di Antonio Conte. Milan 10%, come l’Inter anche i rossoneri stanno preparando un colpo per coprire un eventuale buco lasciato da Donnarumma. Ma le priorità per ora sono all’estero. È caldo il nome di Maignan del Lille.

Perin: prezzo 7 milioni, possibilità di cessione 55%

Il giocatore è attualmente in prestito al Genoa, ma la dirigenza vorrebbe assicurarselo a titolo definitivo. Tutto dipenderà dal volere dei bianconeri, possessori del cartellino. Juventus 30%, Paratici è alla ricerca di un nuovo secondo portiere. L’opzione più economica sarebbe proprio Perin, visto che la Vecchia Signora lo riavrà a Torino a partire dal 30 giugno 2021. Atalanta 25%, Perin rappresenterebbe il profilo ideale per la Dea in caso Gasperini decida di non puntare sul giovane Carnesecchi. Tanta esperienza in Serie A, nonostante Mattia non abbia ancora fatto 30 anni. Il prezzo del cartellino inoltre è basso, in linea con le strategie societarie.

Leggi anche:  Superlega: quali sanzioni rischia chi non abbandona definitivamente?

Cragno: prezzo 20 milioni, possibilità di cessione 55%

Assieme a Musso, è il portiere con più prospettiva per gli anni a venire. Già nel giro della Nazionale, è conosciuto per il suo stile acrobatico, che gli è valso il soprannome di “Uomo Cragno” per via dei suoi interventi da supereroe. Il Cagliari se lo vuole tenere stretto, ma il presidente Giulini sa bene che, in caso di retrocessione in Serie B dei sardi, il suo portiere chiederà la cessione. Roma 35%, non in cima alla lista dei desideri giallorossi, ma sicuramente un tentativo per lui Tiago Pinto lo farà. Visto l’alto prezzo del cartellino, Cragno rispetto ai suoi colleghi è considerato l’ultima spiaggia. Una retrocessione in Serie B però, abbasserebbe notevolmente il costo per arrivare al portiere del Cagliari. Inter 20%, Cragno è molto stimato in quel di Milano. In caso di difficoltà nell’acquistare Musso dall’Udinese, Marotta è già pronto a telefonare a Giulini. I due sono in ottimi rapporti viste le recenti trattative che hanno portato Barella in nerazzurro e Nainggolan e Godin in rossoblù.

Calciomercato difensori: Serie A e non solo

Milenkovic: prezzo 28 milioni, possibilità di cessione 60%

Il difensore viola di anno in anno sta sorprendendo tutti e la piazza di Firenze si è rassegnata sapendo che migrerà verso altri lidi più prestigiosi. Ma occhio: Commisso non fa sconti. L’alto prezzo del cartellino potrebbe rappresentare una speranza di vedere ancora il serbo in Viola. Milan 30%, da sempre un pallino di Maldini. La dirigenza rossonera sta valutando le situazioni di Romagnoli e Tomori, ma in caso di addio di uno dei due, è pronta a fiondarsi su Milenkovic per rafforzare il reparto difensivo. Inter 20%, Conte lo vuole nella sua difesa a tre, conscio di perdere a fine stagione Ranocchia e Kolarov. Marotta è avvisato e cercherà, grazie all’inserimento di qualche contropartita di abbassare le richieste di Commisso. Premier League 10%, per Milenkovic ci sono anche sirene inglesi. Il Manchester United sta preparando i milioni necessari per strapparlo alla concorrenza, con l’obiettivo di ripetere la mossa dei cugini del City che a loro tempo fecero per Savic. Ma anche il Chelsea è sulle tracce del serbo. Se il Milan riscatterà Tomori, i blues potrebbero utilizzare la somma percepita per aggiudicarsi il difensore viola.

Romagnoli: prezzo 30 milioni, possibilità di cessione 50%

La trattativa per il rinnovo di Romagnoli sta andando per le lunghe, soprattutto se l’agente in questione è Mino Raiola. Il contratto è in scadenza nel 2022 e il centrale italiano vuole certezze per quanto riguarda il so ruolo in squadra. Il giocatore chiede un aumento che la dirigenza non sembra disposta ad accettare. Ecco che si aprono possibili scenari. Juventus 30%, i bianconeri sono sempre vigili su possibili parametri zero. Ma la perdita di Chiellini a fine stagione potrebbe accelerare le mosse di Paratici. Probabile che la Juve provi a intavolare uno scambio con il Milan. I nomi più quotati sono Bernardeschi e in alternativa Demiral. Barcellona 20%, Umtiti ha le valigie in mano. Koeman predilige la difesa a tre e vorrebbe un altro centrale mancino oltre a Lenglet. I nomi della lista sono tanti, ma Romagnoli è tra i preferiti.

Gosens: prezzo 35 milioni, possibilità di cessione 40%

L’esterno tedesco è da due stagioni il migliore in Serie A, tanto da essere al centro delle trattative di calciomercato. Gasperini lo vorrebbe ancora a Bergamo, visto che Gosens ha 10 goal e 7 assist all’attivo in 37 presenze. Juventus 40%, i bianconeri vogliono rafforzarsi sulla corsia di sinistra e l’indiziato numero uno è proprio il tedesco. Il prezzo del cartellino è alto, si aggira attorno ai 40 milioni, ma Paratici ha una carta da giocare. L’Atalanta ha infatti preso in prestito Romero dalla Juve per 2 anni, fissando il diritto di riscatto a 16 milioni. Il difensore argentino può rappresentare la contropartita per abbassare il prezzo di Gosens.

Leggi anche:  Allenatore Fiorentina, non solo Gattuso per la panchina

Dimarco: prezzo 10 milioni, possibilità di cessione 50%

L’esterno sinistro di Juric è artefice di una stagione sorprendente, condita da 4 goal e 5 assist. Il giocatore è in prestito, ma gli scaligeri sono pronti a esercitare il diritto di riscatto, fissato a 6,5 milioni di euro. Inter 50%, i nerazzurri sono pronti a perdere Kolarov a fine stagione. Young e Perisic non hanno pienamente convinto Conte, che vuole un esterno che sappia fare entrambe le fasi. Tra i nomi caldi c’è pure Emerson del Chelsea, vecchio pallino del tecnico, ma in caso di acquisto a titolo definitivo di Dimarco del Verona, l’Inter sarebbe pronta a controriscattarlo, garantendo 10 milioni di euro all’Hellas.

Calciomercato Serie A: gli obiettivi a centrocampo delle big

Zaccagni: prezzo 15 milioni, possibilità di cessione 65%

Il centrocampista del Verona ha avuto una crescita esponenziale sotto la guida tecnica di Juric. Le ottime prestazioni in Serie A gli sono valse la chiamata in Nazionale, ma anche l’interesse delle big in ottica calciomercato. Juric non vorrebbe privarsi di lui, ma sa bene che la società ha altri piani in mente. Napoli 50%, gli azzurri sono in pole per Zaccagni. Forti dei buoni rapporti con il Verona per via dell’acquisto di Rrahmani, vogliono riprovare un colpo simile. I contatti tra le dirigenze ci sono già stati e il prezzo del cartellino è stato concordato sui 15 milioni. Milan 15%, occhio però ai rossoneri che sono entrati nella corsa al centrocampista. In caso di mancato rinnovo di Calhanoglu, Zaccagni sarebbe la prima scelta per sostituire il turco. Mattia è attratto dal Diavolo, per questo ha deciso di rallentare le trattative con i partenopei, che però hanno in mano l’accordo con la società scaligera.

Calhanoglu: prezzo 35 milioni, possibilità di cessione 50%

Il rinnovo del 1o del Milan, in scadenza nel 2022, sta subendo dei rallentamenti. Le parti non riescono a trovare per ora un accordo. Il giocatore chiede un aumento dell’ingaggio a 6 milioni annui, mentre la dirigenza rossonera è ferma a 4. Probabile che si arrivi al punto d’incontro di 5 milioni, ma ci sono alcuni club alla finestra. Juventus 20%, Pirlo ha fatto apprezzamenti sul turco e Paratici, come per Romagnoli, sta pensando di portarsi a casa il giocatore a zero la prossima stagione. Estero 20%, su di lui ci sono anche il Psg, l’Arsenal e il Chelsea. I tre club potrebbero aggiudicarsi Hakan a zero il prossimo anno, oppure provare ad acquistarlo questa estate visto il prezzo del cartellino scontato.

De Paul: prezzo 38 milioni, possibilità di cessione 60%

L’argentino è troppo forte per rimanere a Udine. Ma lui stesso ha dichiarato di aspettare l’offerta giusta. Le pretendenti sono tante e Pozzo è pronto a far partire un’asta per il giocatore. Inter 20%, nei piani di Marotta c’è in cima alla lista lui. I nerazzurri non vorrebbero partecipare a un’asta a rialzo e provano a bruciare sul tempo la concorrenza. Per abbassare il cartellino di De Paul, Marotta sta pensando di inserire delle contropartite. I nomi più papabili sono Agoume e Pinamonti. Juventus 20%, anche i bianconeri sono vigili sulla situazione di calciomercato dell’argentino, richiesto dalle big di Serie A e non solo. Paratici vuole sfruttare Dybala, grande amico di Rodrigo nonché compagno di vacanze, per convincerlo a trasferirsi a Torino. La formula pensata è il prestito di 18 mesi con diritto di riscatto, in stile Chiesa. Milan 10%, più defilati i rossoneri che punterebbero sull’argentino solo in caso di cessione, e non perdita a zero, di Calhanoglu. Estero 10%, le squadre interessate alle prestazioni di De Paul sono il Psg, che vuole aumentare il numero di argentini in rosa, e il Barcellona dell’amico e compagno di Nazionale Messi.

Locatelli: prezzo 35 milioni, possibilità di cessione 50%

Il centrocampista è rinato al Sassuolo sotto la guida di De Zerbi. Tra amore e odio, Locatelli ha più volte dichiarato di essere felice in neroverde e di voler continuare. Ma allo stesso tempo è pure pronto per una big. Juventus 40%, l’unica pretendente in Italia. Pirlo vuole un regista, visto che il centrocampo bianconero ha manifestato evidenti lacune in questa stagione. Il Sassuolo chiede però 40 milioni. Paratici sta pensando a una contropartita tecnica, il nome più accreditato è quello di Fagioli. Manchester City 10%, Pep Guardiola apprezza molto le qualità del ragazzo. Il City non si farebbe problemi a versare nelle casse neroverdi la cifra richiesta. Da capire se Locatelli è la piorità o meno per i citizens.

Leggi anche:  Dove vedere Roma-Manchester United, streaming Europa League e diretta TV8 o Sky Sport?

Calciomercato attaccanti: gli affari più importanti

Dybala: prezzo 60 milioni, possibilità di cessione 65%

Sarà lui la telenovela di questa estate. Tanto imprescindibile quanto sacrificabile. A Paratici e Pirlo l’ardua scelta di cosa fare con il futuro dell’argentino. Manchester United 25%, in caso Paulo rappresenti la vittima sacrificabile per ricostruire la Juve, ecco che diventa un’ottima pedina di scambio. Lo United ha manifestato il proprio interesse già da diverse stagioni. Possibile lo scambio con Pogba, per mettere fine a questa doppia storia di due giocatori eternamente infelici. Psg 25 %, anche i francesi sono sulle tracce di Dybala, che rappresenterebbe l’uomo di qualità da aggiungere a un reparto offensivo già abbastanza stellare. Anche qui probabile lo scambio con Icardi, da sempre nel mirino dei bianconeri, che non sta trovando molto spazio a Parigi. Chelsea 15%, di recente anche i londinesi si sono inseriti nella corsa per la Joya. La Juve è interessata a diversi giocatori blues, Jorginho e Emerson Palmieri su tutti, e Dybala faciliterebbe le trattative tra i due club. La possibilità, secondo le voci di calciomercato, di vederlo in un’altra big di Serie A sono troppo basse per avere una percentuale.

Vlahovic: prezzo 25 milioni, possibilità di cessione 75%

L’attaccante con più prospettiva della Serie A è pronto a infiammare il calciomercato. Il serbo si sente stretto a Firenze e vorrebbe vestire una maglia più ambiziosa. La Fiorentina sta provando a rinnovargli il contratto ma, in caso di insuccesso, Commisso è pronto a fissare un prezzo minimo per il suo cartellino. Milan 30%, Ibra non è eterno e Maldini lo sa. Per questo motivo è alla ricerca di un attaccante da affiancare inizialmente allo svedese per poi prendere il suo ruolo. Il nome preferito dalla dirigenza è Vlahovic. Arrivare al serbo non è facile, ma le vie del mercato sono infinite. Roma 30%, Dzeko è pronto a salutare la Capitale. Il bosniaco è infatti prossimo alla risoluzione del contratto. Tiago Pinto intanto si è messo all’opera per cercare un sostituto. Vlahovic rappresenterebbe un attaccante in linea con le strategie della società. Giovane con un gran potenziale ma allo stesso tempo già pronto per palcoscenici importanti. Juventus 15%, anche i bianconeri sono in corsa per Vlahovic. In caso di mancato rinnovo del prestito di Morata, la Juve si ritroverebbe con la coperta corta là davanti. E sappiamo quanto alla Vecchia Signora piaccia accaparrarsi i gioielli viola.

Scamacca: prezzo 8 milioni, possibilità di cessione 40%

L’ariete azzurro sta disputando una grande stagione. A tal punto da aver attirato l’attenzione di alcuni club. Il Sassuolo, detentore del cartellino, non vuole privarsi di Scamacca salvo offerte irrinunciabili. Milan 30%, dopo Vlahovic, nella lista di Maldini viene l’attaccante ora in forza al Genoa. Il Sassuolo spara alto: almeno 30 milioni. Cifra corretta per i neroverdi per una punta che ha segnato 9 goal in Serie A, ma nel calciomercato ci sono varie strade per arrivare a un calciatore. Torino 10%, in caso di addio di Belotti, Scamacca potrebbe rappresentare il profilo giusto per sostituirlo. Per arrivare a lui, bisogna prima che il Gallo trovi un’altra sistemazione.

Muriel: prezzo 26 milioni, possibilità di cessione 40%

Luis Muriel sta diventando uno dei giocatori imprescindibili per Gasperini. A tal punto da aver attirato l’attenzione di un top club italiano pronto a rafforzare l’attacco. Per i bergamaschi non si vende, ma se arrivano offerte irrinunciabili si siederanno al tavolo per trattare. Inter 40%, sono i nerazzurri a voler il colombiano. Assieme a Lukaku e Lautaro, formerebbe un trio da far invidiare tutta Europa. Il prezzo rappresenta l’unico ostacolo, ma qualche giovane come contropartita potrebbe aiutare.

  •   
  •  
  •  
  •