Lukaku, futuro incerto con la maglia della Roma. Ecco chi potrebbe essere il giovane sostituto

Il calciomercato invernale sta per chiudere in queste ore, e la Roma sta valutando una possibile sostituzione di Romelu Lukaku. Il futuro dell'attaccante belga sulla panchina giallorossa è ancora incerto. Tammy Abraham potrebbe essere una valida alternativa... ma non è tutto...

Calciomercato Roma, futuro incerto per Romelu Lukaku. Il focus principale è sulla stagione in corso, ma la società sta già pensando di sostituirlo in vista dell'estate. Arrivato in prestito secco oneroso dal Chelsea, nel precedente calciomercato estivo, il centravanti belga si è imposto con 9 gol in campionato, e altrettanti nelle Coppe. È stato dunque un investimento importante, che però, al termine di questa annata potrebbe portare un grosso contributo nelle casse del club giallorosso.

Tenere Big Rom con la maglia giallorossa comporterebbe un'operazione da 80 milioni di euro: il costo del cartellino è di 43 milioni di euro + l'ingaggio al lordo almeno per un triennale. Il 30enne di Anversa percepisce oggi uno stipendio di circa 10 milioni, grazie anche al Decreto Crescita, i cui benefici però non potrebbero proseguire su un eventuale nuovo accordo, da firmare per la prossima stagione. Per questo motivo, si sta pensando a trovare un sostituto per giugno. Differentemente, Tammy Abraham, con un contratto che lo lega nella Capitale fino al 2026, può beneficiare ancora degli effetti del Decreto Crescita. Potrebbe essere lui quindi, la prima scelta, se dovesse andar via Lukaku. A inizio marzo l'inglese dovrebbe tornare a disposizione.

Lukaku futuro incerto alla Roma. Hugo Ekitiké del PSG valido sostituto?

Gli scout della Roma stanno seguendo da tempo però anche un'altra pista, si tratta di Hugo Ekitiké, calciatore francese, di 21 anni, attaccante del Paris Saint-Germain. Il giovane talento non sta vedendo praticamente campo con Luis Enrique. Il club parigino vorrebbe cederlo in prestito in queste ultime ore di mercato. In ogni caso, resterebbe comunque un obiettivo concreto per la Roma, in vista di giugno. Il classe 2002 guadagna molto meno rispetto ad Abraham (attualmente 1,2 milioni più bonus), e anche portandolo a 2, la società dei Friedkin farebbe un risparmio a fronte del trasfer balance con l'UEFA.