Fabio Aru, le novità sul mondiale di Innsbruck. Intanto, il ct Cassani difende il corridore

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Fabio Aru – Foto Pagina ufficiale Giro d’Italia

Fabio Aru sta partecipando attualmente alla Vuelta di Spagna 2018. La manifestazione ciclistica chiude oggi la sua seconda settimana di corsa, per concludersi definitivamente il prossimo 16 settembre. Per il corridore sardo è stata una prova che ha presentato qualche difficoltà, ma rispetto al Giro d’Italia, ci sono stati dei segnali positivi per il campione di Villacidro.
Infatti, nella scorsa tappa, Aru è riuscito a tenere in salita sul finale, limitando quindi i danni anche nella classifica generale. Questo fa ben sperare in vista di un grande appuntamento previsto per la fine del mese di settembre: il Mondiale di Innsbruck.
Aru dopo la quattordicesima tappa, ha così commentato, come riportato da tuttobiciweb.it: “Oggi ho avuto sensazioni migliori rispetto ai giorni scorsi, quindi posso essere contento e soddisfatto, è stata una prestazione migliore rispetto a quelle delle tappe precedenti. Fa bene a livello di morale e fiducia in vista delle prossime giornate”.
Stando così le cose, il corridore dovrebbe ritrovare anche forza psicologica per risollevare le sorti di una stagione che non è andata come avrebbe voluto lo stesso Aru. Ricordiamo infatti, che uno dei principali obiettivi stagionali doveva essere il Giro d’Italia, ma così non è stato. Infatti, durante la corsa rosa, Fabio è stato costretto a ritirarsi per diversi problemi fisici, relativi ad alcune intolleranze alimentari scoperte con le analisi successive. Che sia questa la volta buona per il corridore, per tornare ad alti livelli competitivi?

Fabio Aru e il Mondiale di Innsbruck. La difesa di Davide Cassani

Fabio Aru vuole esserci ai Mondiali di Innsbruck in programma il prossimo 30 settembre. Dopo alcuni commenti negativi degli scorsi giorni, torna il sorriso sul volto dell’atleta sardo che nella tappa di ieri è riuscito a brillare rispetto alle scorse frazioni in salita. Quando manca ancora una settimana alla conclusione della Vuelta, Aru potrebbe finalmente trovare il ritmo giusto per diventare una pedina importante per il Mondiale. Ricordiamo che al momento è il primo degli italiani nella classifica generale dell’evento ciclistico.
Negli ultimi giorni sono state tante le voci che volevano una sua esclusione dalla competizione, ma al riguardo è intervenuto il ct azzurro Davide Cassani, che come riportato da sportfair.it, ha affermato: “So benissimo cosa mi può dare e per me non è assolutamente in discussione. E anche lui sa cosa voglio, cosa gli chiedo e quale sarà il suo compito. Comunque non lo vedo neppure così male di condizione”.
La presenza di Fabio Aru quindi non dovrebbe essere in discussione. Il Cavaliere dei Quattro Mori correrà quindi, molto probabilmente, al fianco di Vincenzo Nibali e farà da supporto. Lo Squalo dello Stretto, amico di Aru, sta correndo la Vuelta per il team Bahrain Merida, ma sta affrontando dei momenti di difficoltà dopo l’infortunio rimediato alla scorsa edizione del Tour de France e il successivo intervento chirurgico. Per gli appassionati di ciclismo e i tifosi dei rispettivi corridori, non resta quindi che attendere il 30 settembre per gustarsi lo spettacolo azzurro del Mondiale.
Riusciranno gli azzurri a conquistare il titolo mondiale?

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: