Peter Sagan confessa: “La classifica del Tour de France non sarà mai nei miei programmi. Sono troppo grasso”

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Peter Sagan conclude il suo 2018. Il ciclista slovacco non è riuscito nell’impresa di vincere il quarto mondiale di fila, ma il percorso di Innsbruck si è rivelato troppo duro per le sue caratteristiche. La stagione di Sagan può considerarsi comunque positiva con otto successi tra i quali spiccano la Gand Wevelgem, la Parigi-Roubaix e tre tappe più la sesta maglia verde al Tour de France. Tra l’altro il corridore ha appena rinnovato per altri tre anni con la Bora Hansgrohe  ed ha aperto alla possibilità di partecipare al Giro d’Italia 2019. I programmi di Sagan per la stagione 2018/19 dovrebbero delinearsi verso novembre e non è esclusa una sua partecipazione anche alla prossima Liegi-Bastogne-Liegi per provare a vincerla.

Leggi anche:  Nibali operato al polso. L'aggiornamento

Sagan esclude l’ipotesi di poter fare classifica in un grande giro. Il ciclista slovacco si è sempre contraddistinto per doti fuori dal comune che lo hanno favorito su tanti tipi di percorsi e che hanno lasciato il dubbio negli appassionati di poterlo vedere misurarsi un domani nelle classifiche dei grandi giri. Intervistato dal quotidiano britannico The Daily TelegraphSagan ha parlato così del suo futuro: “Tutti pensano che un giorno potrò fare classifica al Tour de France. Peso 75 kg e ho una massa muscolare non indifferente. Sono troppo ciccione per la maglia gialla. Se dovessi perdere peso, sarei ancora così forte? Io credo di no, non sarei lo stesso Sagan e perderei ciò che la natura mi ha donato. Al momento mi sento forte così, perché dovrei cambiare qualcosa che funziona? Escludo quindi la possibilità di poter vincere la Grande Boucle”

  •   
  •  
  •  
  •