Giro d’Italia 2020, Slongo:“ Con Nibali speriamo di guadagnare qualche secondo sugli uomini di classifica”

Pubblicato il autore: Mattia Dalmazio Segui

Ai microfoni della Rai lo storico preparatore atletico di Vincenzo Nibali e direttore sportivo della Trek-Segafredo Paolo Slongo ha analizzato la cronometro di oggi di Conegliano e la “bolla” del Giro d’Italia che sta scatenando tante polemiche tra i team

“Sta arrivando il momento decisivo, la terza settimana è il momento di Vincenzo. Finora l’unica salita vera è stata l’Etna, con la terza settimana la fatica comincerà a farsi sentire, cambiano le temperature, le altitudini e le altimetrie. Fino a qui non abbiamo avuto nessun intoppo e questo è un bene, ma ora dovranno venire fuori le vere forze in campo.Difficile fare delle previsioni. L’uomo più pericoloso è Wilco Kelderman, che è l’unico, sulla carta, che potrebbe guadagnare su Vincenzo. Sugli altri speriamo di riuscire a guadagnare qualche secondo. Tra gli uomini di classifica potrebbero ballare 30 o 40 secondi, magari anche un minuto su qualcuno meno avvezzo alle prove contro il tempo”

 Infine Slongo ha parlato della “ bolla” del Giro d’Italia che sta scatenando polemiche tra i diversi team : “ Noi siamo ben isolati, viviamo nella nostra bolla e non abbiamo particolari problemi. A qualcuno invece piace di più fare giochetti politici, senza fare i conti con la realtà

Classifica generale
1) Joao Almeida (DQT) in 53h43’58”

2) Wilco Kelderman (SUN) +40”

3) Pello Bilbao Lopez De Armentia (TBM) +49”

4) Domenico Pozzovivo (NTT) +1’03”

5) Vincenzo Nibali (TFS) +1’07”

6) Patrick Konrad (BOH) +1’17”

7) Jai Hindley (SUN) +1’25”

8) Rafal Majka (BOH) +1’27”

9) Fausto Masnada (DQT) +1’42”

10) Jakob Fuglsang (AST) +2’26”

 

  •   
  •  
  •  
  •