Appello di Cassani agli automobilisti dopo la scomparsa di Silvia Piccini

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu

Appello di Cassani
L’appello di Cassani agli automobilisti è chiaro dopo l’ennesima tragedia che ha visto protagonista una ciclista. Si tratta di Silvia Piccini 17 anni,  travolta da un’auto nella giornata di martedì pomeriggio mentre si allenava lungo la strada provinciale che collega San Daniele a Rodeano (Udine).

Questa la denuncia del Ct della Nazionale Azzurra di ciclismo: “Non la conoscevo personalmente, ma siamo una grande famiglia. Il problema è che dobbiamo continuamente piangere delle persone solo perché chi è alla guida si distrae col telefono cellulare o facendo altro. Questo non può essere tollerato. Occorre trovare delle soluzioni. Muoiono circa 1000 persone l’anno tra pedoni e ciclisti”.

L’appello di Cassani, le dichiarazioni


Cassani ha voluto fare un appello agli automobilisti affinché tragedie simili smettano di capitare: “Quando andate in bicicletta fate attenzione. Sempre. Pensate che possono non vedervi, non vi fidate di precedenze, semafori o strisce pedonali. Se è il caso, rallentate o addirittura fermatevi. Meglio interrompere l’allenamento per qualche secondo che corre il rischio di venire investiti. Quando sento dire “mi dispiace non l’ho visto” mi ribolle il sangue. Vuol dire che chi guidava era distratto, come si fa a non vedere una persona in bicicletta?.
Capisco che non sia facile, ma qualcosa occorre fare. Le piste ciclabili possono essere una soluzione in città. Faciliterebbero gli spostamenti per chi a lavoro in bici e sarebbero un bene anche per l’ecologia. Ma chi pratica il ciclismo come sport non può di certo sfrecciare a 40 all’ora tra le vie della città. Occorre altro”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Turris-Avellino, streaming gratis e diretta tv OneFootball o Sky Sport? Dove vedere Serie C
Tags: