L’Uci sospende la Vini Zabù. I dettagli

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

L'Uci sospende la Vini Zabù
L’Uci sospende la Vini Zabù per 30 giorni  in applicazione dell’articolo 11.2 del Regolamento Antidoping Uci. Il provvedimento parte dal 7 aprile che è il giorno in cui la squadra si è autosospesa e avrà termine quindi il 6 maggio. La squalifica per l’intero team arriva dopo aver riscontrato la seconda positività, questa volta di Matteo De Bonis. Infatti, il regolamento stesso prevede la sospensione di una squadra dopo la notifica di due corridori positivi in meno di dodici mesi. Sotto questo aspetto, il team è finito nell’occhio del ciclone in quanto  lo scorso 22 ottobre 2020 il corridore Matteo Spreafico era risultato positivo all’Enobosarm (Ostarina).

L’Uci sospende la Vini Zabù per 30 giorni

La sospensione del team era ormai nell’aria e oggi è diventata ufficiale. Ciò significa che l’intera squadra non potrà prendere parte a nessuna corsa fino al 6 maggio. L’Uci ha precisato inoltre che non ci saranno ulteriori comunicazioni fino alla conclusione delle procedure di gestione dei risultati. Ricordiamo che già negli scorsi giorni la squadra si era autosospesa dichiarando di non prendere parte al prossimo Giro d’Italia.
Non resta che attendere la fine della squalifica per capire come si riorganizzerà il team in vista dei prossimi impegni ciclistici della stagione che giunge nel vivo delle corse.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Il Tour de France, la Qhubeka annuncia il roster. Presente Fabio Aru
Tags: