Vincenzo Nibali: “Sono quei momenti in cui ti si congela il sangue”

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu

 Vincenzo Nibali
Vincenzo Nibali è tornato a parlare del suo infortunio alla mano rilasciando un’intervista in esclusiva a Rai Sport. La caduta in allenamento l’aveva sottoposto anche un’operazione alla mano, mettendo a rischio la sua partecipazione all’edizione 2021 del Giro d’Italia in partenza proprio l’8 maggio. Al riguardo, Nibali ha sottolineato: “E’ stata una caduta banale e stupida, per colpa di un avvallamento dell’asfalto, cui non ho fatto caso, non ho visto. Ero molto leggero con le mani sul manubrio e purtroppo mi ha causato questa frattura al radio. Sono quei momenti in cui ti si congela un po’ il sangue, sono andato subito in clinica e lì è arrivata la batosta”.

 

Vincenzo Nibali sarà al Giro d’Italia in partenza a maggio

Nibali non si è fatto scoraggiare da quest’imprevisto e ha fatto l’impossibile per essere ai nastri di partenza al Giro d’Italia. In pochi giorni, grazie anche all’intensa riabilitazione, è potuto ritornare in sella alla sua bicicletta per riprendere gli allenamenti seppur con grande cautela. Probabilmente al Giro non arriverà al massimo della forma, ma è ufficiale che ci sarà. Sotto quest’aspetto ha chiosato: “Non volevo buttare via tutto il lavoro fatto, avevo fatto tanti sacrifici per trovare la condizione migliore prima del Giro d’Italia”.

  •   
  •  
  •  
  •