Nibali a pezzi, lo Zoncolan sancisce il suo crollo, ma sorride a Bernal

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Nibali in lacrime
Nibali a pezzi dopo la dura tappa allo Zoncolan dove è crollato staccandosi dal gruppo negli ultimi chilometri. Questo il suo commento all’arrivo al traguardo come riportato dalla Gazzetta: “È stata una tappa tirata, con andatura alta data dal ritmo imposto dall’Astana. Non ero in giornata”. Lo Squalo dello Stretto è arrivato con un ritardo di 12’04” dal vincitore. Ora cambia tutto per il messinese che non ha più ambizioni di classifica. Al riguardo ha chiosato: “Come cambia ora il mio Giro? Non saprei, vediamo. Non ho la gamba dei giorni migliori”.
Bisogna quindi aspettare domani per comprendere quale sarà il nuovo piano di Vincenzo Nibali

 

Nibali a pezzi, bene invece Bernal

Il Monte Zoncolan sorride a Egan Bernal. Il colombiano in maglia rosa si è così espresso: “È stato un test davvero importante, per tutti gli uomini di classifica. Sono ancora con questa maglia. Sono felice di non aver avuto male alla schiena. Yates era fortissimo, lui è uno dei favoriti ed era una salita che gli andava a genio. Ho aspettato e ho fatto bene”.
Ora non resta che attendere la tappa di domani per comprendere cosa accadrà e soprattutto come evolveranno gli obiettivi dei vari corridori visto che lo Zoncolan è stata una tappa che ha ribaltato l’apparente equilibrio che regnava fino a questo momento.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Froome al Tour? Cresce l'ottimismo, ma non sarà il leader. Le dichiarazioni