Nibali si sfoga: “Soffro come un cane. Il polso regge”

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Nibali si sfoga 
Nibali si sfoga ai microfoni del corriere.it sul momento difficile che sta vivendo al Giro d’Italia. Dopo l’infortunio e l’operazione ha compiuto un miracolo prendendo il via al Giro d’Italia, ma una caduta durante la prima settimana di corsa sta portando il corridore ad affrontare diversi ostacoli. Sulla sua condizione ha affermato: “Il polso regge, questa è la buona notizia. Curva a destra, bici per i cavoli suoi, come sul ghiaccio: in Puglia volontariamente non ho messo giù la mano, ma la spalla. Sono bello ustionato sul fianco però le lastre hanno detto che è tutto ok. Giorno per giorno, va un po’ meglio”.

 

Nibali si sfoga

Nibali prosegue il suo sfogo chiosando: “Ho una rabbia addosso che nemmeno immaginate. Solo io so come mi ero preparato e cosa ho perso con la frattura. Cosa posso dire? In ogni arrivo in salita mi sono staccato nei 2 km finali, mi mancano accelerazione e esplosività”.
Niente però seppur difficile, è compromesso: “La storia del Giro d’Italia ci insegna che l’ultima settimana è quella decisiva. Ci aspettano tappe dure, per me interessanti. Cercherò di farmi trovare pronto”. Non resta che attendere l’ultima settimana di corsa per scoprire se lo Squalo dello Stretto riuscirà a tornare in gioco e regalare qualche sorpresa ai suoi tifosi.

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Froome al Tour? Cresce l'ottimismo, ma non sarà il leader. Le dichiarazioni