Fabio Aru, prova d’orgoglio al Gp Lugano

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Fabio Aru
Fabio Aru protagonista di una prova d’orgoglio al Gp di Lugano. Dopo la rinuncia al Tour de France, il corridore sardo ha deciso di non appendere la bici al chiodo. Con grande coraggio si è rimesso subito in gioco correndo al Gp di Lugano.
La corsa è stata vinta da Gianni Moscon. Da segnalare tra gli azzurri il quinto posto di Diego Ulissi,  il sesto di Simone Velasco, l’ottavo di Davide Orrico. Infine,  il nono di Marco Tizza.

Fabio Aru, un’azione che dà fiducia.

Aru ha provato a ritrovare ancora se stesso, dando vita ad una fuga con azione solitaria per diversi km. Successivamente però è stato ripreso dal gruppo quando mancavano poco più di 60 chilometri dal traguardo finale. Il Cavaliere dei Quattro Mori è riuscito comunque a rimanere al passo degli inseguitori chiudendo il Gp di Lugano al 13esimo posto a 1’37”.
Il prossimo appuntamento del corridore sardo, molto probabilmente sarà la Settimana Ciclistica Italiana, evento in programma dal 14 al 18 luglio proprio nella sua terra, la Sardegna. Non resta quindi che attendere ancora qualche giorno per scoprire come proseguirà la stagione ciclistica del corridore di Villacidro che sta cercando in ogni modo di ritrovare se stesso e una continuità a livello di corse in questa stagione.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: