Allarme Covid al Tour de France, positivi alcuni corridori convocati. L’UCI aggiorna il protocollo

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu

Allarme Covid al Tour de France
Allarme Covid al Tour de France. A pochi giorni dalla partenza della Grande Boucle, alcuni corridori convocati per le tre settimane di corsa sono risultati positivi al tampone. Questo è il caso di Tim Declerq e Cristian Rodriguez. Il primo è stato costretto al ritiro per Covid, il secondo invece per problemi di salute. I corridori dei rispettivi team sono stati sostituiti. Declerq, della Quick-Step è stato rimpiazzato da Florian Sénéchal.
Ma la prudenza non è mai poca, visti i tanti casi anche al Giro di Svizzera, per cui qualcuno è stato costretto a saltare proprio il Tour. Cosa accadrà durante le tre settimane del Tour de France?

Allarme Covid al Tour de France. Il nuovo protocollo

Mancano pochi giorni alla partenza del Tour de France edizione 2022. L’UCI ha aggiornato il protocollo precisando due disposizioni obbligatorie: due giorni prima della corsa tutti i membri del team dovranno presentare un tampone negativo e durante le giornate di riposo della corsa tutti i membri dei team,  i commissari, i delegati UCI e il personale preposto ai controlli antidoping dovrà effettuare un tampone.

Leggi anche:  Serie B, dove vedere Reggina-Frosinone: streaming e diretta tv Sky o DAZN?

Inoltre, vi sono altre due disposizioni fortemente consigliate. La prima è durante la corsa, sottoporre quotidianamente, se possibile, altrimenti minimo ogni due o tre giorni, a test antigenico tutti i membri del team, nonché i commissari, i delegati UCI e il personale preposto ai controlli antidoping.
La seconda è nei cinque giorni precedenti la corsa, sottoporre quotidianamente a test antigenici tutti i membri del team in modo da verificare l’assenza di portatori del virus.
In caso di positività all’interno di un team, l’esclusione non sarà più automatica. Questa dipenderà dalla votazione a maggioranza di una commissione formata da tre medici.
Quando mancano pochi giorni alla partenza, lo scenario in terra francese potrebbe riservare dei colpi di scena con la circolazione del Covid-19.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: