Tour de France, Froome al via, tra sogni e speranze. Le dichiarazioni

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu

Tour de France, Froome al via
Tour de France, Froome al via della Grande Boucle, alla caccia del suo quinto titolo personale. Il corridore del team Israel arriva all’appuntamento dopo una lunga preparazione e qualche piccolo inciampo in questi mesi di avvicinamento. Col ritiro al Delfinato, si pensava che la convocazione potesse essere a rischio, invece qualche giorno fa, il britannico ha potuto tirare un sospiro di sollievo e il primo luglio sarà regolarmente ai nastri di partenza, per tre settimane di corsa che promettono spettacolo.

Tour de France, Froome al via. Le dichiarazioni

Froome sarà al via della prossima edizione del Tour de France. Il corridore, a 37 anni e dopo un brutto infortunio nel 2019, continua a lottare per il suo sogno: vincere il quinto Tour de France. Al riguardo ha spiegato: “Ho lavorato eccezionalmente duro quest’anno e non vedo l’ora di dare il massimo. Abbiamo un grande gruppo di corridori”. Non è ancora stato svelato il suo ruolo, ma potrebbe essere anche un battitore libero.

Sulla Grande Boucle si è espresso anche il general manager Kjell Calström che ha spiegato: “In questo Tour la nostra priorità è vincere una tappa. Abbiamo già vinto a Giro e Vuelta, quindi vorremmo completare il tris con una vittoria al Tour de France, che è pertanto il focus con cui partiremo. Vogliamo comunque tenerci aperte alcune opzioni e vedremo cosa sarà possibile fare nella lotta per una maglia distintiva, come abbiamo fatto lo scorso anno quando Mike Woods ha lottato per la maglia a pois. La nostra priorità resta tuttavia andare a caccia di tappe, ed è il nostro obiettivo più importante in questa edizione”.

  •   
  •  
  •  
  •