Investiti volontariamente Chirico e Clarke durante l’allenamento. Arrestato il conducente. Lo sfogo di Chirico

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu

Investiti volontariamente Chirico e Clarke
Investiti volontariamente Chirico e Clarke, mentre si allenavano nei pressi di Porto Ceresio, in provincia di Varese, vicino al confine con la Svizzera. I corridori rispettivamente della Drone Hopper-Androni Giocattoli e della Israel-Premier Tech, stavano pedalando a bordo strada quando un automobilista li ha affiancati dicendo loro di camminare in fila indiana. I due corridori però stavano già camminando secondo le norme vigenti. Tutto ad un tratto, il conducente ha sterzato contro i corridori facendoli cadere. Fortunatamente i due corridori stanno bene e le forze dell’ordine sono prontamente intervenute arrestando il conducente che aveva provato a scappare.

Investiti volontariamente Chirico e Clarke. Lo sfogo

Arriva sul profilo Instagram lo sfogo di Luca Chirico che ha scritto: “Mi sono rotto il c…o! Esser volontariamente speronato da un criminale non mi sta bene! Beccarsi prima insulti, poi il “genio” qualche metro davanti ha deciso di inchiodare apposta, quindi per non prendere il suo lunotto posteriore in faccia, ho dovuto scartare a sinistra ed una volta affiancato al lato guidatore il fatto più grave: deliberatamente ha sterzato verso sinistra appositamente per buttarmi per terra… e così è stato. Basta a tutto questo! Queste son azioni che vanno nel penale, con lesioni aggravate per futile motivo ed omissione di soccorso. Ragionate su quello che state facendo, soprattutto alla guida… perché poteva andare molto peggio a me!!“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie A, dove vedere Verona-Napoli: streaming e diretta tv DAZN o SKY?
Tags: