Martinello accusa Dagnoni: “Tesserano i familiari per portarli agli Europei da turisti”. La replica di Dagnoni

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu

Martinello accusa Dagnoni
Martinello accusa Dagnoni, presidente della Federciclismo con un lungo post sul suo profilo social. Al riguardo ha scritto: “Nelle tante e a volte interessanti (turisticamente parlando) trasferte delle rappresentative nazionali sono stati in qualche caso coinvolti anche i familiari dei dirigenti. Questa è un’abitudine che non condivido ma tant’è. Siamo italiani e fatichiamo a comprendere che il movimento che rappresentiamo ci guarda e ci giudica. Comunque sia in occasione dell’imminente trasferta in Baviera per i Campionati Europei, la circostanza pare ripetersi. Familiari di dirigenti di primissimo piano sono inseriti nella spedizione azzurra con tanto di pass e conseguente tesseramento last minute nei ranghi federali. Non mi dilungo sulle implicazioni che un tesseramento comporta. Non voglio ripetermi, e non è il caso. Anche perché non mi pare che il tesseramento di un familiare in qualsiasi ruolo con una finalità turistica, sia un modello di comportamento da Federazione azienda”.

Martinello accusa Dagnoni. La replica

Non si è fatta attendere la replica di Dagnoni. Il presidente ha chiosato in un lungo post di cui riportiamo uno stralcio: “Solitamente rispondere alle menzogne e alle calunnie uscite sui social e nel web non fa parte del mio carattere. Lo ritengo una perdita di tempo. Quando le calunnie toccano un mio familiare, allora no. Il silenzio lo metto da parte. Il tesseramento di mia moglie è avvenuto perché inserita, erroneamente, nell’elenco accrediti della compagine tecnica azzurra assieme anche ai collaboratori della comunicazione (anch’essi tesserati erroneamente con la qualifica di “dipendente FCI”) ). La UEC per questa edizione particolare dei campionati europei ha richiesto il tesseramento obbligatorio alla propria Federazione per ottenere l’accredito. Procedure completamente diverse da quanto fatto dalle altre Federazioni che partecipano a questa edizione dei Campionati Europei. Sono molto più complicate e restrittive anche rispetto ad altre manifestazioni internazionali (nemmeno alle Olimpiadi). Pertanto, essendo stata inserita in quell’elenco, il suo nome è stato incluso nel sistema sopra citato. Tant’è che io ho appreso della cosa solo da mia moglie che si è vista arrivare nella casella di posta un link e la tessera da dipendente FCI, segnalandomi che c’era stato sicuramente un errore”.

Dagnoni nel lungo sfogo ha fatto ulteriori precisazioni. Al riguardo ha affermato: “Ho sempre sostenuto personalmente le eventuali spese di viaggi e soggiorni dei miei famigliari senza mai “abusare” delle casse federali. Dato che qualcuno mi ha definito arrogante, aggiungo che fortunatamente e orgogliosamente, grazie al lavoro e ai sacrifici fatti nella mia vita, non ne ho bisogno”.
Come si concluderà la questione? Non resta che attendere lo scorrere del tempo per comprendere come si evolverà la vicenda.

Leggi anche:  Sonego-Zapata Miralles, dove vedere Atp Sofia 2022 LIVE oggi: diretta TV, streaming e orario

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: