Van Der Poel parla dopo il ritorno dall’Australia: “Non avrei dovuto farlo….”

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu

Van Der Poel parla dopo
Van Der Poel parla dopo il ritorno dall’Australia dell’episodio che ha contaminato il suo Mondiale. L’episodio dell’albergo che ha comportato l’arresto da parte della polizia ha fatto ormai il giro del mondo e il corridore ha voluto rifare chiarezza una volta ritornato a casa.
Alla televisione fiamminga VTM il corridore ha fatto mea culpa spiegando: “Certo che me ne pento. Ho sbagliato, lo ammetto. Non avrei dovuto farlo, avrei dovuto gestire le cose diversamente. Ma purtroppo è successo. Sto cercando di mettermi questa storia alle spalle e ora non vedo l’ora di vedere cosa accadrà”.

 

Van Der Poel parla dopo il ritorno dall’Australia. Le dichiarazioni

Dall’Australia arrivano due versioni differenti sull’episodio verificatosi nell’albergo dove soggiornava il corridore. L’olandese ha voluto fare chiarezza negando di aver ferito le ragazze che bussavano continuamente alla sua porta. Al riguardo il corridore ha detto: “Ne ho presa una per un braccio. Ma non certo con l’intenzione di farle del male. Chi mi conosce sa che non ho mai fatto del male a nessuno. Lo so, avrei dovuto chiamare la reception o comunque informare qualcuno. Sono molte storie sul fatto che le avrei spinte e cose del genere, ma non è assolutamente vero. Non è quello che è successo. Ci sono due versioni della storia e quando sei in Australia è molto difficile affrontarle. Sono felice di essere tornato. Ora la squadra e l’avvocato si occuperanno di questa storia”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie C, dove vedere Giugliano-Foggia: streaming LIVE e diretta tv Antenna Sud?
Tags: