I consigli di Roglic ai giovani ciclisti. La smentita sul trasferimento

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu

I consigli di Roglic ai giovani
I consigli di Roglic ai giovani ciclisti arrivano in una lunga intervista che il corridore ha rilasciato a Radio Slovenia Channel 2. Al riguardo ha raccontato: “In ogni gara cerchiamo di scoprire chi è il miglior corridore, ma sempre nello spirito del fair play. Dobbiamo tutti lottare affinché il ciclismo rimanga uno sport leale. Grazie a Dio ho trovato questo sport, soprattutto perché non ci sono stato dall’inizio. Mi diverto immensamente a farne parte, ho avuto molto da esso ma ho anche dato molto. Ho iniziato a seguirlo da piccolo, eravamo al mare d’estate. Dovevi stare dentro casa quando fuori faceva troppo caldo e io guardavo il Tour dai tempi di Armstrong, Contador e Schleck. ho sempre prestato maggiore attenzione agli scalatori”.

I consigli di Roglic ai giovani ciclisti

Roglic ha poi aggiunto: “Se parlassi con un principiante di 22 anni che sogna i grandi Giri ora, direi di prenderlo con calma. Sogno gare più piccole. Ma personalmente non ho mai smesso e ora sono dove sono”. Roglic ha poi smentito un suo possibile trasferimento chiosando: “Ci sono sempre delle speculazioni, ma sappiamo tutti che ho un contratto con la Jumbo. Per quanti anni? Sicuramente l’anno prossimo, poi si vedrà. Niente dura per sempre nello sport e nella vita. Cerchiamo sempre di trovare la soluzione ottimale modi, ognuno di noi. Siamo cresciuti insieme, io e il team. Non è successo dall’oggi al domani, è stato un processo lungo. E poi ti chiedi se cambio squadra, devo rifare questo lungo processo. Dove posso andare, se sono già nella squadra migliore? Il lavoro più importante in questo processo è stato crescere con le persone, me compreso”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie C, dove vedere Juve Stabia-Crotone: streaming LIVE e diretta tv Rai Sport?
Tags: