Celeste Maione su SuperNews:”Hamsik? Indimenticabile il suo gol in finale di Coppa Italia con la Juve. Insigne? Diventerà capitano e simbolo del Napoli”

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Celeste Maione, direttore responsabile della testata web Calcionapoli1926.it, ha rilasciato un’interessante intervista su SuperNews, il cui tema centrale è stato il Napoli. La giornalista campana ha posto l’accento sull’addio di Marek Hamsik, dopo undici stagioni e mezzo in azzurro, per approdare in Cina, presso la corte del Dalian Yifang, firmando un contratto faraonico di tre anni a 9 milioni più bonus a stagione. Maione ha snocciolato, poi, alcuni fra i ricordi più significativi della lunga avventura di “Marekiaro” tra le fila dei partenopei, per poi sbilanciarsi sul futuro di Lorenzo Insigne, chiamato ad un’importante prova di maturità nelle vesti di capitano.

-Marek Hamsik vola in Cina: a tuo avviso il centrocampo azzurro perderà qualcosa in termini tecnici oppure i vari Fabian Ruiz, Zielinski, saranno in grado di sopperire all’assenza dello slovacco?

Sicuramente il centrocampo azzurro perderà un leader, sebbene silenzioso. Hamsik è il simbolo e il cuore del Napoli, ma sicuramente Ancelotti saprà ovviare a questa assenza, nella misura in cui con Fabian Ruiz e Zielinski studierà nuovi schemi e organizzazioni. Come detto dal mister, non ci sarà un giocatore che sarà plasmato per assomigliare a Marek, bensì si modificherà il “comportamento“della mediana azzurra.

Quale, a tuo giudizio, uno dei ricordi più piacevoli e significativi nella lunga esperienza di Hamsik tra le fila del Napoli?
Di momenti ce ne sono stati tanti, tantissimi. Anche il giorno del suo arrivo, ripensandoci adesso, è da considerare un’emozione speciale. Ad ogni modo, la rete siglata contro la Juventus nella finale di Coppa Italia, del 2012, resterà unica. Proprio lui, proprio il capitano, dopo 20 anni di digiuno, ha riportato un trofeo in bacheca.

-Quali, a tuo parere, i motivi della presenza, tutt’altro che massiccia, di pubblico, al “San Paolo”, in occasione della sfida con la Sampdoria di sabato scorso? Il campionato riscuote meno appeal del previsto in casa azzurra?

Penso che il campionato riscuota meno appeal data la distanza che c’è tra Napoli e Juventus e la relativa “serenità” di classifica. In questo momento, almeno sulla griglia, la situazione degli azzurri è molto tranquilla. Molti tifosi credono nell’Europa League, quindi non è da escludere che stiano risparmiando per la trasferta di Zurigo.

-Lorenzo Insigne è tornato al gol in campionato dopo un lungo digiuno che durava dallo scorso 2 novembre. A tuo avviso per lo “scugnizzo” azzurro sia giunta l’ora di trascinare il Napoli verso lo sprint decisivo soprattutto per quanto concerne l’Europa League?

L’addio di Hamsik rappresenta per Insigne un appuntamento con il destino, nel senso che sarà investito della carica di capitano e simbolo, essendo anche l’unico napoletano presente in rosa. Sono sicura che questo scossone sarà positivo per lui, poiché gli trasmetterà maggiore orgoglio e motivazione.

  •   
  •  
  •  
  •