Interviste D valore, Nicolas La Vigna: “Ho scelto Lentigione con grande entusiasmo, sono una grande società, solida e con l’obiettivo di vincere il campionato”

Pubblicato il autore: Vincenzo Palumbo Segui

nicolas la vigna
Nicolas La Vigna ci parla delle aspettative per la prossima stagione nella rubrica Interviste D valore. Nicolas La Vigna si è trasferito in questa sessione di calciomercato nel Lentigione Calcio, ambiziosa società emiliana che quest’anno punta alla promozione. Il giovane centrocampista classe 1997, nonostante l’età, vanta già diverse esperienze in Serie C e un passato nelle giovanili dell’Atalanta.

Benvenuto Nicolas La Vigna, dopo una buona stagione con la maglia della Torres sei approdato al Lentigione Calcio. Cosa ti ha lasciato l’ultima stagione? Cosa ti aspetti da questa nuova esperienza?

Si quest’anno ho giocato alla Torres, mi sono trovato veramente benissimo, sia a livello calcistico che a livello umano. Nonostante un bruttissimo inizio siamo riusciti ad arrivare al nostro obiettivo, la salvezza. Ho scelto Lentigione con grande entusiasmo, sono una grande società, solida e con l’obiettivo di vincere il campionato, non vedo l’ora di iniziare.

Come ti prepari per affrontare al meglio il ritiro pre-campionato?
Mi alleno tutti i giorni, mi faccio seguire in una palestra a Bergamo.

Nonostante la giovane età hai già diversi anni di esperienza alle spalle. Ci parli del tuo percorso calcistico finora.
Sono cresciuto nelle giovanili dell’Atalanta per 12 anni, dopo la primavera ho giocato per 4 anni in C, Piacenza, Pro Piacenza, Pontedera e Picerno. I primi 3 anni sono stati molto belli sotto tanti aspetti, a Picerno non mi sono trovato benissimo.

Secondo molti addetti ai lavori, non c’è molta differenza tra la Serie C e la Serie D, sia a livello di strutture che a livello tecnico. Tu hai avuto modo di giocare anche in Serie C, secondo te quali sono le principali differenze fra le società professionistiche e quelle dilettantistiche?
Si sono d’accordo non c’è molta differenza, anzi, trovi soprattutto qualche differenza nei singoli giocatori.

Cos’è il calcio per te?
Il calcio è la mia passione, non lo vedo come un lavoro, mi diverto sempre di più. Il calcio risolve tutti i problemi e i pensieri.

  •   
  •  
  •  
  •