Domenico Fabbricini a SN: “L’Inter ha già battuto la Juventus, bisogna partire da questa consapevolezza”

Pubblicato il autore: Vincenzo Palumbo

Domenico Fabbricini

SuperNews ha avuto il piacere di intervistare Domenico Fabbricini, direttore editoriale del sito fcinternews.it. Fabbricini ci ha parlato a 360° gradi della stagione dei nerazzurri, un’annata in forte bilico che può chiudersi con due successi o a mani vuote. Sono emersi interessanti spunti anche in chiave calciomercato.

Benvenuto Domenico. La stagione dell’Inter è in una fase cruciale: finale di Coppa Italia e lotta Scudetto. Secondo la tua opinione i nerazzurri possono centrare entrambe le vittorie?

I nerazzurri sono in corsa per entrambi gli obiettivi, ma purtroppo gli ultimi risultati portano il Milan a essere in vantaggio a due giornate dal termine del campionato. Per perdere lo scudetto i rossoneri dovrebbero perdere almeno una delle prossime due partite e l’Inter vincerle tutte. Tutto è ancora aperto, certo, ma l’impressione è che sia più alla portata la Coppa Italia che lo scudetto. Se l’Inter non avesse fallito il match point contro il Bologna, sicuramente staremmo ora descrivendo uno scenario diverso.

Leggi anche:  Massimo Paganin a SuperNews: "Bravo il Milan a credere in Pioli. Inter, troppi punti persi. Napoli e Juve sfortunate. Roma, Mourinho può fare la differenza"

Se in campionato l’Inter non è padrona del suo destino, in Coppa Italia come può battere la Juventus?
L’Inter ha già battuto la Juventus in Supercoppa e in campionato, bisogna ripartire da questa consapevolezza di essere più forti e di averlo già dimostrato, oltre che negli scontri diretti, anche nella classifica del campionato. Poi è chiaro che ogni partita ha una storia a sé, specialmente le finali, ma giocando con la determinazione di un obiettivo alla portata, i nerazzurri possono dimostrarsi ancora una volta superiori.

Nel caso in cui l’Inter dovesse perdere la Coppa Italia e lo Scudetto, il posto di Inzaghi sarebbe in discussione?
Non credo, al suo primo anno in nerazzurro ha già vinto un trofeo (la Supercoppa) ed è in ballo per altri due titoli. La società ha iniziato con lui un percorso e dovrebbe confermarlo almeno un altro anno.

Leggi anche:  L'Inter ha scelto il vice Brozovic, ecco chi sarà

I tuoi top e flop della stagione.
Top direi Brozovic, Perisic, Barella. Menzione speciale anche per Dimarco, che ha dimostrato di poterci stare eccome in questa Inter.
I flop sono Handanovic, Correa e Vidal. Menzione a parte anche in questo caso per Radu: errore decisivo nella partita chiave con il Bologna ma è anche l’unica partita che ha giocato.

Spostandoci sul calciomercato, la piazza nerazzurra come prenderebbe un eventuale ritorno di Lukaku?
Per me un suo ritorno sarebbe accolto con entusiasmo. I tifosi nerazzurri sono sempre rimasti legati a Big Rom, lo si vede anche dai commenti sui social ogni qualvolta si parla di mercato e di uno suo possibile ritorno. Operazione difficile, ma vista la rottura in atto al Chelsea niente è scontato.

Su quale calciatore punteresti il prossimo anno per essere competitivo anche in Europa?
Punterei sul ritorno di Lukaku, come dicevo prima, oppure sull’arrivo di Dybala. L’argentino è un attaccante che gradirebbe l’approdo in nerazzurro e potrebbe andare a sostituire un deludente Correa, che si è espresso solo a sprazzi in questa stagione.

  •   
  •  
  •  
  •