Highlights Manchester United-Chelsea 2-1, Mourinho batte Conte

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
HUDDERSFIELD, ENGLAND - OCTOBER 21: Jose Mourinho, Manager of Manchester United reacts during the Premier League match between Huddersfield Town and Manchester United at John Smith's Stadium on October 21, 2017 in Huddersfield, England. (Photo by Gareth Copley/Getty Images)

Foto professionale Getty Images© selezionata da SuperNews


Manchester United-Chelsea 2-1.
Mourinho batte Conte, bella partita all’Old Trafford. I Red Devils si riportano al secondo posto, Blues al momento fuori dalla zona Champions League.

96′ – corner per il Chelsea. Anche Courtois in avanti, ma non c’è più tempo è finita, ha vinto il Manchester United per 2 a 1 contro il Chelsea.
95′ – punizione per il Chelsea da metà campo. Pallone respinto da un ottimo Matic.
93′- bravissimo Lukaku a tenere il pallone in zona offensiva, gran partita del centravanti belga.
90′- Matic a terra, Conte chiede all’arbitro di rispettare il recupero. Saranno 4 i minuti dell’injury time.
87′ – ultimi assalti per il Chelsea, che prova il tutto per tutto in questi ultimi minuti.
84′ – fallo su Valencia, punizione sulla fascia destra per il ManUnited. Calcia Lingard, comoda la presa di Courtois.
finale tutto da seguire quello tra Manchester United-Chelsea, scintille in campo tra Rudiger e Matic.
80′ – Mourinho si copre , fuori Sanchez e dentro il difensore Bailly. Cambia anche Conte, entra Fabregas al posto di Drinkwater.
78′ – reagisce il Chelsea, con il solito Willian che crea problemi a Young sulla destra.
76′- GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL! UNITED IN VANTAGGIO! cross di Lukaku, leggermente deviato e facile colpo di testa di Lingard, Manchester United-Chelsea 2-1.
75′ punizione pericolosa per lo United. Calcia Young, ma libera di testa il solito Christensen. Ultimo qua
73′ – cambio nel Chelsea, fuori Hazard e dentro Pedro. 
70′ – l’impressione è che il Manchester United ad averne di più, si scalda Pedro per il Chelsea.
67′ – occasione per i Red Devils, cross di Sanchez e mezza rovesciata di Lukaku. Strepitoso Courtois, che tocca con la punta delle dita in calcio d’angolo. Ammonito Valencia per un fallo su Hazard.
65′ – ancora corner per lo United, va Lingard a calciare. Libera Christensen. 
62′- le due squadre si studiano, i due manager stanno pensando ai primi cambi. La prima mossa la fa Mourinho, fuori Martial e dentro Lingard.
58′ – ritmo basso anche in questo secondo tempo di Manchester United-Chelsea, ma tutto è ancora in bilico. Ci prova Willian da fuori area, palla altissima.
55′- corner per il ManUnited, calcia Sanchez e libera di testa Morata.
52′ ci prova Martial sulla sinistra, ma libera senza problemi Azpilicueta che sta facendo una buona guardia sul talentuoso france dei Red Devils.
49′- comincia meglio il Chelsea nel secondo tempo, così come avvenuto nella prima frazione. Morata si libera in area, ma il suo tiro viene ribattuto da Lindelof.
46′ – Manchester United-Chelsea riprende sul risultato di 1-1, gol di Willian e Lukaku nel primo tempo.

Leggi anche:  Piccinini su Conte: "L'Inter non ha avuto ferocia? Troppo semplice. A questo punto anche io potrei fare l'allenatore"

SECONDO TEMPO

47′ – fine primo tempo di Manchester United-Chelsea, 1-1 dopo i primi 45 minuti di gioco.
45′ – punizione di Willian calciata dalla trequarti, nessun problema per De Gea. Due minuti di recupero.
42′ ci riprova subito il Chelsea con Alonso. Lo spagnolo , servito dallo scatenato Hazard, calcia alto.
39′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL! PAREGGIO DEL MANCHESTER UNITED! Ha segnato Lukaku, triangolo stretto con Sanchez e conclusione chirurgica del centravanti belga. Manchester United-Chelsea torna in partità, 1-1.
38′ – il Manchester United tenta una reazione, con Mourinho che si sbraccia in panchina.
35′ – domina il Chelsea. Ancora Willian conclude, pallone di poco alto sulla porta di De Gea.
32′- GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL! CHELSEA IN VANTAGGIO! Pallone stratosferico di Hazard per Willian che a tu per tu con De Gea non perdona. Blues avanti
28′- buona occasione per il Manchester United. Sanchez, ben servito da Martial, tocca però debolmente tra le braccia di Courtois.
25′- presente anche Rooney in tribuna. Martial mette in mezzo ,ma Christensen libera senza problemi.
22′- Willian si lamenra con l’arbitro per un fallo non fischiato sul brasiliano.
19′ – fase di stallo del match dopo l’avvio bruciante del Chelsea.
16′- Chelsea con il pallino del gioco in mano, United tutto rintanato nella propria metà campo.
13′- buona iniziativa sulla destra di Moses per il Chelsea, libera un po’ in affanno la difesa di Mourinho.
10′- Manchester United in avanti, punizione di Sanchez dalla trequarti che non crea problemi a Courtois, che blocca.
7′- prova una reazione il Manchester United, Red Devils tramortiti dall’avvio veemente degli uomini di Conte.
4′- Chelsea vicinissimo al gol. Morata colpisce la traversa da pochi passi, sulla respinta Hazard conclude, deviazione e altro corner per i Blues.
3′- subito Chelsea in avanti, ma il corner di Willian viene respinto senza problemi dalla difesa dei Red Devils.
1′- C’è un bel sole su Old Trafford. Chelsea in completo blu e calzettoni bianchi. Manchester United con maglia rossa, pantaloncini bianchi e calzettoni neri. Si parte!

Leggi anche:  Inter, Conte: "Non ci sono alternative, dobbiamo vincere"

PRIMO TEMPO

Chelsea (3-4-2-1): Courtois, Azpilicueta, Christensen, Rudiger; Moses, Kantè, Drinkwater, Alonso; Willian, Hazard; Morata. All. Conte

Manchester United (4-3-3): De Gea, Valencia Lindelof, Smalling, Young; McTominay, Tomic, Pogba; Martial, Lukaku, Sanchez. All. Mourinho

Arbitro: Atkinson

FORMAZIONI UFFICIALI

Manchester United-Chelsea, scontro totale Mourinho-Conte. In Inghilterra, madrepatria di tutte le scommesse, hanno quotato l’evento della stretta di mano tra Josè Mourinho e Antonio Conte. Basta questo per far capire quanta tensione ci sarà oggi dalle 15:05 all’Old Trafford per l’incontro tra Red Devils e Blues. I due manager non si sopportano. Non se le sono mandate a dire nelle scorse settimane, peccato che mentre loro si beccavano il Mancheter City se n’è andato in classifica. Il Manchester Unite è secondo in classifica, a meno 16 dai Citizens di Guardiola, tre punti più sotto c’è il Chelsea. Entrambe le squadre hanno giocato in settimana in Champions League. I Blues hanno impattato per 1-1 contro il Barcellona. Gli uomini di Conte meritavano di più, anche in virtù dei due pali colpiti da Willian. I Red Devils sono usciti indenni dal Sanchez Pizjuan di Siviglia. Mourinho ha strappato uno 0-0 contro Montella. Risultati che lascia aperti tutti i discorsi per i match di ritorno. Ora però è tempo di pensare al campionato, dove il piazzamento Champions è ancora tutto da conquistare per entrambi i litiganti.

Leggi anche:  Inter, Conte: "Non ci sono alternative, dobbiamo vincere"

Manchester United-Chelsea, le scelte dei due allenatori

Manchester United-Chelsea, le probabili formazioni. Il pareggio non servirebbe a nessuno. Il Liverpool ieri ha vinto e quindi ha momentaneamente scavalcato lo United al secondo posto. I Red Devils devono riscattare il KO rimediato contro il Newcastle. Per farlo Mourinho torna al 4-3-3. Il portoghese recupera Bailly in difesa. L’ivoriano è reduce da un lungo infortunio, la sua assenza in queste settimane si è sentita eccome. A centrocampo ci sarà il “ribelle” Pogba. Insieme al francese ci saranno McTominay e Matic, ex del match. Davanti il tridente sarà formato Martial, Lukaku e Sanchez.

Anche Conte cambia qualcosa rispetto al match di Champions League contro il Barcellona. Difesa confermata con Azpilicueta, Christensen e Rudiger. Folto centrocampo a cinque per l’ex c.t. della Nazionale italiana. Fuori Willian e dentro Drinkwater, che giocherà insieme a Kantè e Fabregas. Moses e Marcos Alonso saranno sugli esterni, poche possibilità di partire titolari per Zappacosta ed Emerson Palmieri. Davanti torna Morata dal primo minuto, con Hazard alle sue spalle. Il tempo delle chiacchiere sta per finire, alle 15:05 parlerà il campo in Manchester United-Chelsea. Meno male.

Le immagini di Manchester United-Chelsea:

  •   
  •  
  •  
  •