F1, Gp Singapore 2018: Hamilton trionfa e avvicina il Mondiale. Vettel terzo e a -40 (Video Highlights)

Pubblicato il autore: Mattia Orlandi Segui
Gp Singapore

Lewis Hamilton – Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Lewis Hamilton domina il Gp Singapore 2018. Il britannico, partito dalla pole position, ottiene così la quarta vittoria sul circuito di Marina Bay, la settima stagionale e la sessantanovesima della sua carriera. Alla sua spalle arriva Max Verstappen con quasi nove secondi di ritardo, mentre terzo è Sebastian Vettel a quasi quaranta secondi (strategia sbagliata da parte della Ferrari e totale gestione gomme nella seconda metà del Gran Premio). A punti anche Valtteri Bottas, Kimi Raikkonen, Daniel Ricciardo, Fernando Alonso, Carlos Sainz, Charles Leclerc e Nico Hulkenberg, con Kevin Magnussen autore del giro più veloce.

Con questi risultati il Mondiale di Formula 1 2018 comincia a prendere una direzione un po’ più chiara, con il pilota della Mercedes che allunga il vantaggio sul tedesco della Ferrari a ben 40 punti (281 a 241), con sei gare ancora da disputare, così come la casa di Stoccarda allunga sulla Scuderia di Maranello (452 a 415).

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA (O PREMI F5)

GP SINGAPORE 2018, 61 giri
Marina Bay Street Circuit, quindicesima prova del Mondiale di F1

16.05 – Hamilton vince nettamente il Gp Singapore 2018, davanti all’olandese della Red Bull e a Vettel (a oltre 30 secondi)


Giro 61/61 – Ultimo giro
Giro 59/61 –
Tre giri alla fine del Gp Singapore: 6.5 secondi tra Hamilton e Verstappen, con il tedesco della Ferrari a 31 secondi
Giro 56/61 –
Bottas continua a lamentarsi con la direzione gara per la non-esposizione della bandiera blu alla Renault di Hulkenberg
Giro 54/61 –
Il britannico con 4.4 secondi di vantaggio sull’olandese, mentre Vettel è crollato a 18 secondi di distacco
Giro 52/61 –
Si è formato un trenino tra Bottas, Raikkonen e Ricciardo. Verstappen a 2.8 secondi da Hamilton
Giro 50/61 –
L’australiano della Red Bull si riprende il giro più veloce del Gp Singapore, con record in tutti e tre i settori. Ma in seguito tale tempo viene battuto dal danese della Haas
Giro 49/61 –
Max Verstappen si avvicina al leader della corsa, impegnato in un’altra fase di doppiaggio
Giro 45/61 –
Alonso suggella la sua ottima gara con il giro più veloce
Giro 44/61 –
Ricciardo ritocca il giro più veloce della gara. 5 secondi di penalità per Grosjean per aver ignorato le bandiere blu. Il giro prima bel sorpasso di Magnussen su Hartley


Giro 41/61 –
Ventuno giri al termine del Gp Singapore, con Vandoorne che entra in zona punti con la sua McLaren
Giro 40/61 –
Drive through per Pérez, con il britannico che ora riallunga sull’olandese della Red Bull
Giro 38/61 –
Tanti doppiati in lotta, con Hamilton che ha perso tutto il vantaggio nei confronti di Verstappen


Giro 36/61 –
Giro più veloce del Gp Singapore per Daniel Ricciardo. Top-10 invariata
Giro 34/61 –
Contatto tra Pérez e Sirotkin, con il messicano che finisce in fondo al gruppo


Giro 32/61 –
Hamilton in testa con cinque secondi di vantaggio su Verstappen e otto su Vettel. Siamo nella seconda metà di gara
Giro 28/61 – Si ferma anche l’australiano della Red Bull e monta gomme ultra-soft. Riepilogo primi dieci del Gp Singapore: HAM, VER, VET, BOT, RAI, RIC, ALO, SAI, LEC, ERI
Giro 25/61 –
Diverse gocce sugli obiettivi delle telecamere


Giro 23/61 –
Il finlandese della Ferrari si ferma e monta le soft. Ricciardo passa in testa
Giro 21/61 –
Raikkonen e Ricciardo sono gli unici nel gruppo di testa a non essersi ancora fermati
Giro 18/61 –
Verstappen monta le soft e riesce a guadagnare la posizione sul tedesco della Ferrari


Giro 17/61 –
Vettel passa Pérez e si ferma anche Bottas (soft anche per lui)
Giro 16/61 – Strategia diversa per il britannico della Mercedes, che monta le soft (banda gialla)
Giro 15/61 – Hamilton vola e Vettel si ferma ai box, montando le ultra-soft (banda viola)
Giro 13/61 –
Nonostante ciò, il britannico realizza il Gpv e porta a 1.8 secondi il vantaggio sul tedesco
Giro 12/61 –
Hamilton comunica al suo ingegnere che le sue gomme sono ormai al limite
Giro 10/61 –
Distacchi immutati tra i primi, mentre dietro il gruppo comincia ad allungarsi
Giro 8/61 –
Giro più veloce di Vettel, ora. Primi tre piuttosto vicini, in appena due secondi
Giro 7/61 –
Riepilogo dei primi dieci: HAM, VET, VER, BOT, RAI, RIC, PER, GRO, ALO, SAI
Giro 6/61 –
Il britannico detta il ritmo, il tedesco della Ferrari è dietro di un secondo e un decimo
Giro 5/61 –
Riparte il Gp Singapore, con Hamilton che resta tranquillo in testa
Giro 4/61 –
Si ferma Sirotkin e monta gomme soft (banda gialla). La Safety Car rientrerà alla fine del giro e i commisari han deciso di non dare sanzioni: incidente di gara tra Pérez e Ocon
Giro 2/61 –
Il contatto tra le due Force India è sotto investigazione da parte dei commissari


14.15 – Partiti! Vettel riesce a passare Verstappen ma entra in scena la Safety Car, con contatto tra Pérez ed Ocon, con quest’ultimo a muro


14.10 – Inizia il giro di ricognizione del Gp Singapore 2018
13.55 –
Si avvicina il momento del via, 15 minuti al giro di ricognizione


12.12 – Buongiorno appassionati di SuperNews e benvenuti alla diretta scritta da parte di Mattia Orlandi. Mancano circa due ore al via del Gp Singapore 2018, quindicesima prova del Mondiale di Formula 1

Leggi anche:  La F1 contro i cambiamenti climatici. Jean Todt: "A breve annuncio sull'idrogeno"

F1, Gp Singapore 2018: la griglia di partenza

La Mercedes, nella giornata di ieri (15 settembre), torna in pole position dopo la seconda fila del Gp Italia, piazzando il britannico Lewis Hamilton davanti a tutti (giro spaziale) e l’olandese Max Verstappen (Red Bull) sarà al suo fianco. L’altra Mercedes di Valtteri Bottas è in seconda fila, alle spalle del tedesco della Ferrari Sebastian Vettel, con il finlandese che ha subito un distacco di quasi sette decimi dal compagno di team.

In terza fila abbiamo Kimi Raikkonen (Ferrari) e Daniel Ricciardo (Red Bull), mentre completano la top-10 Sergio Pérez (Force India) al 7° posto, ottava e nona la Haas di Romain Grosjean e l’altra Force India di Esteban Ocon, mentre al 10° posto troviamo Nico Hulkenberg con la prima delle Renault. Dopo l’exploit di Monza, le due Williams tornano ad occupare l’ultima fila dello schieramento.

Leggi anche:  Musetti-Karatsev 3-6 4-6 (Video Highlights Atp Montecarlo 2021): l'azzurro è k.o. all'esordio

Griglia di partenza Gp Singapore:

1. fila
Lewis Hamilton (Mercedes) – 1’36″015 – Q3
Max Verstappen (Red Bull-Renault) – 1’36″334 – Q3
2. fila
Sebastian Vettel (Ferrari) – 1’36″628 – Q3
Valtteri Bottas (Mercedes) – 1’36″702 – Q3
3. fila
Kimi Raikkonen (Ferrari) – 1’36″794 – Q3
Daniel Ricciardo (Red Bull-Renault) – 1’36″996 – Q3
4. fila
Sergio Perez (RP Force India-Mercedes) – 1’37″985 – Q3
Romain Grosjean (Haas-Ferrari) – 1’38″320 – Q3
5. fila
Esteban Ocon (RP Force India-Mercedes) – 1’38″365 – Q3
Nico Hulkenberg (Renault) – 1’38″588 – Q3
6. fila
Fernando Alonso (McLaren-Renault) – 1’38″641 – Q2
Carlos Sainz (Renault) – 1’38″716 – Q2
7. fila
Charles Leclerc (Sauber-Ferrari) – 1’38″747 – Q2
Marcus Ericsson (Sauber-Ferrari) – 1’39″453 – Q2
8. fila
Pierre Gasly (Toro Rosso-Honda) – 1’39″691 – Q2
Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) – 1’39″644 – Q1
9. fila
Brendon Hartley (Toro Rosso-Honda) – 1’39″809 – Q1
Stoffel Vandoorne (McLaren-Renault) – 1’39″864 – Q1
10. fila
Sergey Sirotkin (Williams-Mercedes) – 1’41″263 – Q1
Lance Stroll (Williams-Mercedes) – 1’41″334 – Q1

Leggi anche:  Musetti-Karatsev 3-6 4-6 (Video Highlights Atp Montecarlo 2021): l'azzurro è k.o. all'esordio

F1, Gp Singapore: l’albo d’oro delle vittorie sul Marina Bay Street Circuit
Piloti
– Sebastian Vettel (Germania): 2011, 2012, 2013, 2015
– Lewis Hamilton (Regno Unito): 2009, 2014, 2017
– Fernando Alonso (Spagna): 2008, 2010
– Nico Rosberg (Germania): 2016
Costruttori
– Red Bull Racing: 2011, 2012, 2013
Mercedes: 2014, 2016, 2017
2 – Ferrari: 2010, 2015
1 – Renault: 2008
McLaren: 2009

F1, Gp Singapore 2018: dove seguirlo
Il Gran Premio sarà visibile in diretta sui canali satellitari di Sky Sport, con la possibilità di usufruire dei servizi streaming di Sky Go e NOW TV.

  •   
  •  
  •  
  •