F1, GP Ungheria 2020: Hamilton domina la corsa. Vettel è sesto, Leclerc 11°

Pubblicato il autore: Mattia Orlandi Segui

GP Ungheria

Lewis Hamilton conclude un altro weekend vicino alla perfezione e si impone anche nel GP Ungheria, terzo appuntamento per quanto riguarda il Mondiale 2020 di Formula 1. Il pilota della Mercedes, autore del giro più veloce sul traguardo finale, precede sul podio, in una corsa iniziata con pista bagnata, la Red Bull di Max Verstappen (a muro primo della partenza, dopo esser uscito dai box, e bravi dunque i suoi meccanici a riparare un braccetto della sospensione) e Valtteri Bottas, con la seconda delle Frecce d’Argento. Gran gara da parte di Lance Stroll, che con la sua Racing Point conclude al quarto posto, dopo esser partito al terzo (ultimo dei non doppiati).

Quinta posizione per Alexander Albon (Red Bull), che nel finale ha la meglio sulla Ferrari di Sebastian Vettel. Hamilton, con questa vittoria, eguaglia gli otto successi ottenuti su un singolo circuito (Michael Schumacher ci è riuscito a Magny Cours), mentre chiudono la top-10 la Racing Point di Sergio Pérez, Daniel Ricciardo (Renault), la Haas di Kevin Magnussen, che è stato l’unico a partire con gomme slick alla partenza assieme al compagno Romain Grosjean, e Carlos Sainz (McLaren).

L’altra Rossa di Charles Leclerc, invece, è stato in difficoltà sin dall’inizio con il passo gara e conclude fuori dalla zona punti. Nel post gara penalità per il pilota danese (e per il compagno di squadra), che scende così al decimo posto e consente a Sainz di guadagnare una posizione. La motivazione della penalità è che i due piloti Haas si sarebbero fermati ai box durante il giro di formazione su consiglio della squadra, e ciò non è consentito.

GP UNGHERIA, CLASSIFICA FINALE

CLASSIFICA PILOTI
1. Lewis Hamilton (Regno Unito) 63
2. Valtteri Bottas (Finlandia) 58
3. Max Verstappen (Olanda) 33
4. Lando Norris (Regno Unito) 26
5. Alexander Albon (Thailandia) 22
6. Sergio Pérez (Messico) 22
7. Charles Leclerc (Monaco) 18
8. Lance Stroll (Canada) 18
9. Carlos Sainz (Spagna) 15
10. Sebastian Vettel (Germania) 9

CLASSIFICA COSTRUTTORI
1. Mercedes 121
2. Red Bull Racing 55
3. McLaren 41
4. Racing Point 40
5. Ferrari 27
6. Renault 12
7. AlphaTauri 7
8. Alfa Romeo Racing 2
9. Haas 1

CLICCA QUI PER AGGIORNARE IL LIVE

GP UNGHERIA 2020, 70 giri
Hungaroring, terza prova del Mondiale di F1

CLASSIFICA GP UNGHERIA
1. Hamilton
2. Verstappen
3. Bottas
4. Stroll
5. Albon

BANDIERA A SCACCHI! Hamilton domina il GP Ungheria, con giro veloce sul traguardo finale. Stoico Verstappen a resistere alla rimonta di Bottas. Gran gara di Stroll, quarta, mentre Vettel chiude in sesta posizione e Leclerc undicesimo (fuori dalla zona punti)


Giro 70/70 –
Inizia l’ultima tornata
Giro 69/70 – Giro più veloce del GP Ungheria da parte del britannico
Giro 67/70 –
Sosta per Hamilton, che monta gomme morbide e prova l’assalto al gpv. La Red Bull dell’anglo-thailandese riesce a passare la Ferrari del tedesco
Giro 63/70 – Albon si porta a sei decimi da Vettel
Giro 61/70 –
Lo spagnolo della McLaren ci riprova e questa volta riesce a passare il pilota della Ferrari (che finisce fuori dalla zona punti)


Giro 60/70 –
Sainz prova ad attaccare Leclerc ma quest’ultimo riesce a resistere
Giro 58/70 –
Dodici giri al termine e Bottas è a 10 secondi da Verstappen. Anche il tedesco della Ferrari viene doppiato
Giro 56/70 –
L’anglo-thailandese è autore di un largo e viene doppiato da Hamilton
Giro 55/70 –
Albon si avvicina a Vettel
Giro 53/70 –
Il finlandese guadagna altri due secondi, mentre si ferma Stroll (gomma dura)
Giro 52/70 – Giro più veloce del GP Ungheria per Bottas, che guadagna 1.4 secondi sull’olandese della Red Bull
Giro 50/70 –
E poi si ferma ai box, montando gomma dura nuova (22 secondi da recuperare in 20 giri). Lotta tra Sainz e Leclerc per la decima posizione
Giro 49/70 –
Il finlandese della Mercedes fatica nel doppiaggio di Grosjean e perde oltre un secondo
Giro 46/70 – Ora c’è solo un secondo tra Verstappen e Bottas
Giro 44/70 –
Hamilton doppia nuovamente la Ferrari del monegasco. Bottas a due secondi dall’olandese della Red Bull. Sosta per Ricciardo, unico che non si era ancora fermato
Giro 42/70 – Vettel è risalito sino alla sesta posizione, Leclerc in decima
Giro 40/70 –
Gran staccata di Pérez, Magnussen resiste ma poi deve cedere al messicano in curva 2
Giro 39/70 – Quarto giro consecutivo con record sul giro per il pilota scandinavo
Giro 38/70 –
Bottas scende sotto il minuto e venti secondi e si porta a meno di sette secondi da Verstappen
Giro 37/70 –
Il finlandese ritocca il miglior tempo della gara. Si ferma anche Hamilton (gomme medie)
Giro 36/70 – Giro più veloce del GP Ungheria per Bottas, mentre c’è un po’ di pioggia sopra l’Hungaroring.
Pitstop sia per Stroll che per Verstappen
Giro 35/70 –
Sosta anche per Albon ed anche lui monta gomme dure (banda bianca)
Giro 34/70 –
Il tedesco della Ferrari ritocca il miglior giro, nonostante che sia con un giro di ritardo rispetto ad Hamilton. Sosta per Bottas, che monta gomma gialla (mescola media)
Giro 33/70 – Vettel trova il ritmo, dopo la sosta, e firma la nuova tornata più veloce del GP Ungheria. Il monegasco prepara meglio l’attacco e questa volta sorpassa il britannico della McLaren
Giro 32/70 –
Gran duello tra Norris e Leclerc, con quest’ultimo che per poco non lo urta nella posteriore sinistra
Giro 31/70 –
Il britannico della Mercedes firma nuovamente il GPV del GP Ungheria. Anche Pérez sorpassa Grosjean, in fondo al rettilineo
Giro 30/70 –
Ancora un giro più veloce per Hamilton. L’anglo-thailandese passa il francese della Haas; si ferma anche il tedesco della Ferrari e mette anche lui la gomma bianca
Giro 28/70 –
Lotta per la quattordicesima posizione tra Norris e Leclerc. Albon e Vettel vicini a Grosjean
Giro 26/70 –
Bottas è vicino a Stroll, ora
Giro 25/70 –
Nuovo giro più veloce del GP Ungheria per il britannico della Mercedes
Giro 23/70 –
Distacco immutato tra Hamilton e Verstappen (12 secondi), mentre Vettel si avvicina ad Albon. Ora le due Haas faticano parecchio
Giro 21/70 – La Ferrari richiama il monegasco ai box e decidono di montare gomme a mescola dura


Giro 20/70 –
Leclerc viene attaccato anche da Pérez, ma per ora riesce a resistere
Giro 19/70 –
Hamilton ritocca ancora il GPV. Undici secondi tra lui e Verstappen. Vettel sorpassa il compagno di squadra in curva 3
Giro 18/70 –
Albon riesce a passare Leclerc, mentre alle spalle di Vettel si accodano anche Pérez, Ricciardo e Sainz
Giro 17/70 – Nuovo giro veloce del GP Ungheria per Hamilton
, mentre arriva il ritiro per Gasly (fumo dal posteriore della sua AlphaTauri). Anche Bottas passa il danese della Haas


Giro 16/70 –
Si è formato un trenino per la settima posizione, formato da Leclerc, Albon e Vettel. Il canadese della Racing Point attacca Magnussen e si prende la terza posizione (mentre la pioggia potrebbe tornare a breve)


Giro 14/70 –
Gran ritmo da parte di Magnussen, che però vede avvicinare alle sue spalle Stroll e Bottas
Giro 13/70 –
Il monegasco della Ferrari soffre di sottosterzo e si ritrova l’anglo-thailandese alle spalle
Giro 12/70 –
Bottas passa Grosjean e sale in quinta posizione. Lungo di Vettel e Albon lo sorpassa facilmente
Giro 11/70 –
Ritmo indiavolato per Hamilton
Giro 10/70 – Leclerc si lamenta delle gomme a mescola morbida ed il finlandese della Mercedes lo passa in fondo al rettilineo
Giro 9/70 –
Hamilton ritocca ancora il GPV del GP Ungheria. Verstappen ad otto secondi
Giro 8/70 – Gran difesa di Leclerc su Bottas (che trova un po’ di bagnato all’esterno)
Giro 7/70 –
Verstappen è il più rapido in pista, mentre Stroll sorpassa in staccata Grosjean. 5 secondi di penalità per Raikkonen (era fuori dalla sua casella prima della partenza)


Giro 6/70 – Hamilton ritocca il giro più veloce del GP Ungheria. Bottas negli scarichi di Leclerc
Giro 5/70 –
Altri pit-stop e, per ora, l’azzardo della Haas pagando. Foratura per Latifi
Giro 4/70 –
Sosta anche per Hamilton, Stroll e Vettel (gomma gialla per lui, ma rimane fermo a causa del traffico nella corsia box). Resta in pista, invece, Verstappen
Giro 3/70 – Giro più veloce del GP Ungheria per Hamilton, mentre sia Leclerc che Bottas rischiano il pit-stop: gomma rossa per il ferrarista, gialla per l’alfiere delle Frecce d’Argento


Giro 2/70 –
Grande partenza di Latifi, che ora è decimo. Male, invece, Pérez, che è appena dietro il finlandese della Mercedes
Giro 1/70 – PARTITO IL GP UNGHERIA! Partenza a rilento per Bottas, mentre è buona quella sia di Verstappen che di Vettel. Stroll è in seconda posizione
15.10 – Inizia il giro di ricognizione: tutti i piloti con gomme intermedie, tranne Magnussen e Grosjean con le slick.
Pista bagnata ma ha smesso di piovere da parecchi minuti


15.02 –
Verstappen è salito dentro la sua vettura, quindi è probabile la sua partenza
14.58 – Piove ancora sul circuito e prima Verstappen, uscito con gomme intermedie, è andato contro le barriere. I meccanici della Red Bull al lavoro per consentire all’olandese di disputare questo GP Ungheria


14.20 –
Buon pomeriggio appassionati di SuperNews e benvenuti, da parte di Mattia Orlandi, alla diretta scritta del GP Ungheria, terzo appuntamento del Mondiale 2020 di Formula 1. Piove sull’Hungaroring, in questo momento, quindi ci sarà una partenza con pista bagnata

Leggi anche:  F1 Gp Ungheria, le pagelle: Alpine magistrale, Sainz con l'amaro in bocca

F1, GP Ungheria 2020: la griglia di partenza

La Mercedes, nella giornata di ieri (18 luglio), ha conquistato la pole position del GP Ungheria con il britannico Lewis Hamilton (seconda pole stagionale, novantesima in carriera) e al suo fianco partirà il compagno di squadra Valtteri Bottas, a poco più di un decimo di distacco. In seconda fila abbiamo le due Racing Point di Lance Stroll e Sergio Pérez, rispettivamente ad otto decimi ed un secondo ed un decimo dalla pole e, come i due piloti delle Frecce d’Argento, partiranno con gomme a mescola media. Quinta e sesta posizione per le Ferrari di Sebastian Vettel e Charles Leclerc, in ripresa rispetto alle difficoltose qualifiche dei primi due gran premi.

Completano la top-10 Max Verstappen (Red Bull), le due McLaren di Lando Norris e Carlos Sainz e l’AlphaTauri di Pierre Gasly. Qualifiche sotto tono per il team austriaco, con Alexander Albon che ha concluso in tredicesima posizione e dietro alla Williams di George Russell; anche l’altro pilota del team di Grove, Nicholas Latifi, ha superato il taglio della Q1 ed ha concluso al quindicesimo posto. Chiudono la griglia di partenza le due Alfa Romeo di Antonio Giovinazzi e Kimi Raikkonen.

Leggi anche:  F1 Gp Ungheria, le pagelle: Alpine magistrale, Sainz con l'amaro in bocca

1 – Lewis Hamilton (Mercedes) – 1’13″447 – Q3
2 – Valtteri Bottas (Mercedes) – 1’13″554 – Q3
3 – Lance Stroll (Racing Point-Mercedes) – 1’14″377 – Q3
4 – Sergio Pérez (Racing Point-Mercedes) – 1’14″545 – Q3
5 – Sebastian Vettel (Ferrari) – 1’14″774 – Q3
6 – Charles Leclerc (Ferrari) – 1’14″817 – Q3
7 – Max Verstappen (Red Bull-Honda) – 1’14″849 – Q3
8 – Lando Norris (McLaren-Renault) – 1’14″966 – Q3
9 – Carlos Sainz (McLaren-Renault) – 1’15″027 – Q3
10 – Pierre Gasly (Alpha Tauri-Honda) – no time – Q3
11 – Daniel Ricciardo (Renault) – 1’15″661 – Q2
12 – George Russell (Williams-Mercedes) – 1’15″715 – Q2
13 – Alexander Albon (Red Bull-Honda) – 1’15″715 – Q2
14 – Esteban Ocon (Renault) – 1’15″742 – Q2
15 – Nicholas Latifi (Williams-Mercedes) – 1’16″544 – Q2
16 – Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) – 1’16″152 – Q1
17 – Daniil Kvyat (Alpha Tauri-Honda) – 1’16″204 – Q1
18 – Romain Grosjean (Haas-Ferrari) – 1’16″407 – Q1
19 – Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo-Ferrari) – 1’16″506 – Q1
20 – Kimi Raikkonen (Alfa Romeo-Ferrari) – 1’16″614 – Q1

Leggi anche:  F1 Gp Ungheria, le pagelle: Alpine magistrale, Sainz con l'amaro in bocca

F1, GP Ungheria: l’albo d’oro delle vittorie sull’Hungaroring
Piloti
7 – Lewis Hamilton (Regno Unito): 2007, 2009, 2012, 2013, 2016, 2018, 2019
4 – Michael Schumacher (Germania): 1994, 1998, 2001, 2004
– Ayrton Senna (Brasile): 1988, 1991, 1992
– Nelson Piquet (Brasile): 1986, 1987
Damon Hill (Regno Unito): 1993, 1995
Jacques Villeneuve (Canada): 1996, 1997
Mika Hakkinen (Finlandia): 1999, 2000
Jenson Button (Regno Unito): 2006, 2011
Sebastian Vettel (Germania): 2015, 2017
1 – Nigel Mansell (Regno Unito): 1989
Thierry Boutsen (Belgio): 1990
Rubens Barrichello (Brasile): 2002
Fernando Alonso (Spagna): 2003
Kimi Raikkonen (Finlandia): 2005
Heikki Kovalainen (Finlandia): 2008
Mark Webber (Australia): 2010
Daniel Ricciardo (Australia): 2014
Costruttori
10 – McLaren: 1988, 1991, 1992, 1999, 2000, 2007, 2008, 2009, 2011, 2012
7 – Williams: 1986, 1987, 1990, 1993, 1995, 1996, 1997
Ferrari: 1989, 1998, 2001, 2002, 2004, 2015, 2017
– Mercedes: 2013, 2016, 2018, 2019
– Red Bull Racing: 2010, 2014
– Benetton: 1994
Renault: 2003
Honda: 2006

F1, GP Ungheria 2020: dove seguirlo
Il Gran Premio sarà visibile in diretta esclusiva sui canali satellitari di Sky Sport, con la possibilità di usufruire dei servizi streaming di Sky Go e NOW TV.

  •   
  •  
  •  
  •