F1, Qualifiche GP Gran Bretagna 2020: gran pole di Hamilton, 4° Leclerc. La griglia di partenza

Pubblicato il autore: Mattia Orlandi Segui

GP Gran Bretagna

Lewis Hamilton domina le qualifiche del GP Gran Bretagna ed ottiene la sua novantunesima pole position in carriera. Il pilota della Mercedes, autore del nuovo record del Circuito di Silverstone, partirà di fianco al compagno di team, Valtteri Bottas, mentre in seconda troviamo la Red Bull di Max Verstappen e la Ferrari di Charles Leclerc, autori di un grande secondo tentativo, anche se ad oltre un secondo dal poleman.

Il pilota della Rossa di Maranello è finito sotto investigazione, per unsafe realease mentre sopraggiungeva la Racing Point di Lance Stroll (che ha chiuso sesto), ma i commissari hanno poi deciso di non dare alcuna penalità. Quinta e sesta posizione per le McLaren di Lando Norris e Carlos Sainz, mentre chiudono la top-10 le Renault di Daniel Ricciardo ed Esteban Ocon e l’altra Ferrari di Sebastian Vettel, a cui è stato cancellato l’ultimo giro per aver oltrepassato i limiti della pista, in un weekend già difficile sin dalle prove libere.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE IL LIVE

QUALIFICHE GP GRAN BRETAGNA 2020
Circuito di Silverstone, quarta prova del Mondiale di F1

CLASSIFICA Q3 GP GRAN BRETAGNA
1. Hamilton
2. Bottas
3. Verstappen
4. Leclerc
5. Norris

BANDIERA A SCACCHI! Hamilton si migliora ancora e si prende la pole position del GP Gran Bretagna.
Gran colpo di reni per Verstappen e Leclerc, con Vettel che partirà solamente decimo


Q2 –
Stroll migliora il tempo, non la posizione
Q2 –
Tre minuti al termine ed i piloti tornano in pista per il loro secondo tentativo
Q2 – Nuovo record della pista per Hamilton: 1’24”616.
Terzo posto per Verstappen, quinta e sesta le due Ferrari; investigazione per “unsafe release” nei confronti di Leclerc, con Stroll che ha dovuto frenare per evitare l’impatto
Q2 –
Norris e Sainz i primi a segnare un tempo cronometrato
15.55 – Inizia la Q3 del GP Gran Bretagna.
Dodici minuti a disposizione dei piloti per l’assalto alla pole position: saranno presenti le due Mercedes, le due Ferrari, le due McLaren, le due Renault, la Red Bull di Verstappen e la Racing Point di Stroll
15.48 – Finita la Q2. Eliminati Gasly, Albon, Hulkenberg, Kvyat e Russell, con il miglior tempo di Bottas;
il tedesco della Ferrari non si migliora e quindi partirà con gomma morbida, domani


Q2 – Tre minuti al termine e Vettel prova la qualifica con la gomma gialla.
A rischio Hulkenberg, Russell, Ricciardo, Gasly, Kvyat
Q2 –
Seconda posizione per il pilota britannico, a tre decimi dal compagno di team
Q2 – Si riparte!
Otto minuti al termine di questa seconda sessione delle qualifiche del GP Gran Bretagna, ed Hamilton va subito in pista
Q2 – BANDIERA ROSSA! Sessione interrotta per pulire la pista, dopo il testacoda del pilota britannico


Q2 –
Gran tempo di Bottas, di ben un secondo più veloce rispetto a Verstappen (nuovo record del circuito di Silverstone)
Q2 – Testacoda di Hamilton (nello stesso punto di Latifi)
Q2 –
Mercedes, Racing Point, Red Bull e Leclerc scendono in pista con gomma a mescola media (mentre Vettel ha la morbida)
15.25 – Inizia la Q2 del GP Gran Bretagna: quindici minuti a disposizione dei piloti e sempre gli ultimi cinque saranno eliminati
15.19 –
Testacoda di Latifi alla curva 7 (settore 2). Termina così la Q1, con miglior tempo di Bottas: esclusi Magnussen, Giovinazzi, Raikkonen, Grosjean e Latifi (mentre Russell si qualifica al Q2 per la quarta volta di fila).


Q1 – Il finlandese della Mercedes ritocca il miglior tempo e scende sotto il minuto e 25.
Cinque minuti al termine della prima sessione di qualifica del GP Gran Bretagna: a rischio eliminazione Magnussen, Raikkonen, Giovinazzi, Latifi e Grosjean
Q1 – Gran tempo di Verstappen, ad appena 23 millesimi da Bottas
Q1 –
La gioia dura poco, visto che le due Mercedes si prendono i due migliori tempi. Ottavo Vettel
Q1 –
Leclerc si prende la vetta provvisoria, con qualche millesimo su Stroll
Q1 –
Primo giro per Hulkenberg ed è terzo, dietro Gasly e Kvyat
Q1 –
Primi tempi cronometrati per le Alfa Romeo di Giovinazzi e Raikkonen
15.00 –
Al via la Q1 del GP Gran Bretagna: diciotto minuti a disposizione dei piloti e chi realizzerà i cinque tempi peggiori sarà escluso dalla fase successiva. Sostituito il cambio sull’AlphaTauri di Kvyat e penalità di 5 posizioni sulla griglia di partenza

14.40 – Venti minuti all’inizio delle qualifiche
13.00 –
Buon pomeriggio appassionati di SuperNews e benvenuti, da parte di Mattia Orlandi, alla diretta scritta delle qualifiche del GP Gran Bretagna. Temperature inferiori, rispetto a ieri (e rischio pioggia), e nelle ultime prove libere miglior tempo di Bottas, davanti a Hamilton e Verstappen. Sesto Leclerc, solo quattordicesimo Vettel (lamentando ancora problemi al pedale del freno)

F1, GP Gran Bretagna 2020: i risultati delle prime due sessioni di libere

Nella prima giornata di prove libere del GP Gran Bretagna (sul circuito di Silverstone), quarto appuntamento del Mondiale 2020, il miglior tempo (1’27”274) è stato realizzato da Lance Stoll durante la FP1. Il weekend di gara si era aperto con la notizia della positività al COVID-19 di Sergio Pérez, compagno di squadra del canadese, e la Racing Point ha deciso di sostituirlo con Nico Hulkenberg (ottavo tempo complessivo per il pilota tedesco). Alle spalle di Stroll troviamo la Red Bull di Alexander Albon, che si ferma ad appena 90 millesimi di distacco. In terza e quarta posizione, a circa un decimo e mezzo dal canadese, troviamo Max Verstappen (che  non è riuscito a migliorarsi nella seconda sessione) e la Mercedes di Valtteri Bottas.

Quinto posto per Charles Leclerc con la prima delle Ferrari (in difficoltà sul passo, rispetto al giro secco), che precede il campione del Mondo Lewis Hamilton e la McLaren di Carlos Sainz (rispettivamente a 307 e 546 millesimi dalla vetta). Chiudono la top-10, alle spalle di Hulkenberg, Pierre Gasly (AlphaTauri) e Daniel Ricciardo (Renault). Ancora grande equilibrio a centro gruppo, con meno di otto decimi tra l’undicesima posizione occupata da Kimi Raikkonen (Alfa Romeo) e la diciannovesima, dove troviamo Kevin Magnussen (Haas).

Giornata davvero problematica per Sebastian Vettel, che non ha disputato la FP1 a causa di un problema all’intercooler della sua Ferrari e nel pomeriggio ha chiuso 18°, lamentando un ulteriore problema, questa volta alla pedaliera. Bandiera rossa esposta sia in mattinata che nel pomeriggio: nel primo caso dopo uno spiattellamento delle gomme di Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo), che ha portato poi detriti in pista, mentre nel secondo a causa dell’impatto della Red Bull di Albon con le barriere della curva Stowe.

GP GRAN BRETAGNA, CLASSIFICA PROVE LIBERE 1

GP GRAN BRETAGNA, CLASSIFICA PROVE LIBERE 2

F1, GP Gran Bretagna: l’albo d’oro delle pole position sul circuito di Silverstone
Piloti
6 – Lewis Hamilton (Regno Unito): 2007, 2013, 2015, 2016, 2017, 2018
3 – Jim Clark (Regno Unito): 1963, 1965, 1967
Nigel Mansell (Regno Unito): 1990, 1991, 1992
Damon Hill (Regno Unito): 1994, 1995, 1996
Fernando Alonso (Spagna): 2005, 2006, 2012
2 – Giuseppe Farina (Italia): 1950, 1952
Stirling Moss (Regno Unito): 1956, 1958
René Arnoux (Francia): 1981, 1983
Mika Hakkinen (Finlandia): 1998, 1999
Rubens Barrichello (Brasile): 2000, 2003
Sebastian Vettel (Germania): 2009, 2010
1 – José Froilan Gonzalez (Argentina): 1951
Alberto Ascari (Italia): 1953
Jack Brabham (Australia): 1960
Jochen Rindt (Austria): 1969
Clay Regazzoni (Svizzera): 1971
Ronnie Peterson (Svezia): 1973
Tom Pryce (Regno Unito): 1975
James Hunt (Regno Unito): 1977
Alan Jones (Australia): 1979
Keke Rosberg (Finlandia): 1985
Nelson Piquet (Brasile): 1987
Gerhard Berger (Austria): 1988
Ayrton Senna (Brasile): 1989
Alain Prost (Francia): 1993
Jacques Villeneuve (Canada): 1997
Michael Schumacher (Germania): 2001
Juan Pablo Montoya (Colombia): 2002
Kimi Raikkonen (Finlandia): 2004
Heikki Kovalainen (Finlandia): 2008
Mark Webber (Australia): 2011
Nico Rosberg (Germania): 2014
Valtteri Bottas (Finlandia): 2019
Costruttori
11 – Ferrari: 1951, 1952, 1953, 1971, 1983, 1988, 1990, 2000, 2001, 2003, 2012
Williams: 1979, 1985, 1987, 1991, 1992, 1993, 1994, 1995, 1996, 1997, 2002
8 – Mercedes: 1954, 2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018, 2019
7 – McLaren: 1977, 1989, 1998, 1999, 2004, 2007, 2008
5 – Lotus: 1963, 1965, 1967, 1969, 1973
3 – Renault: 1981, 2005, 2006
Red Bull Racing: 2009, 2010, 2011
1 – Alfa Romeo: 1950
Maserati: 1956
Vanwall: 1958
Cooper: 1960
Shadow: 1975

F1, GP Gran Bretagna 2020: dove seguirlo
Il Gran Premio sarà visibile in diretta esclusiva sui canali satellitari di Sky Sport, con la possibilità di usufruire dei servizi streaming di Sky Go e NOW TV.

  •   
  •  
  •  
  •