F1, Qualifiche GP Spagna 2020: Hamilton fa sua la pole, male le Ferrari. La griglia di partenza

Pubblicato il autore: Mattia Orlandi Segui

GP Spagna

Lewis Hamilton regala la centesima pole position, nell’era turbo-ibrida (iniziata nel 2014), alla Mercedes e partirà davanti a tutti nel GP Spagna, quinto appuntamento del Mondiale 2020 di Formula 1. Il britannico, alla quarta partenza al palo della stagione (92ª in carriera), precede di appena cinquantanove millesimi il compagno di team Valtteri Bottas, mentre in seconda fila troviamo la Red Bull di Max Verstappen e la Racing Point di Sergio Pérez, al rientro dopo due GP di stop a causa del COVID-19. Terza fila occupata da Lance Stroll (Racing Point) e Alexander Albon (Red Bull), mentre chiudono la top-10 le due McLaren di Carlos Sainz e Lando Norris, la Ferrari di Charles Leclerc e Pierre Gasly (AlphaTauri).

Le difficoltà odierne della Rossa di Maranello sono confermate ancora da Sebastian Vettel, che per il secondo gran premio di fila manca l’accesso all’ultima parte delle qualifiche e partirà dall’undicesima casella della griglia di partenza. Buona qualifica per l’Alfa Romeo di Kimi Raikkonen, che ha ottenuto il quattordicesimo posto, non altrettanto per il compagno di squadra Antonio Giovinazzi, che occupa l’ultima posizione dello schieramento.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE IL LIVE

QUALIFICHE GP SPAGNA 2020
Circuit de Catalunya, sesta prova del Mondiale di F1

CLASSIFICA QUALIFICHE GP SPAGNA
1. Hamilton
2. Bottas
3. Verstappen
4. Pérez
5. Stroll

BANDIERA A SCACCHI! Pole position di Hamilton nel GP Spagna, con appena 59 millesimi su Bottas. Seconda fila con Verstappen e Pérez, mentre Leclerc è solamente nono


Q3 –
Tre minuti al termine delle qualifiche del GP Spagna e vanno tutti in pista per l’ultimo assalto alla pole
Q3 – 1’15”584 per Hamilton, che ottiene la pole provvisoria.
Settima posizione per Leclerc
Q3 –
Ottimi tempi per la Racing Point, poi è Bottas a portarsi in testa
15.48 – Inizia l’ultima sessione delle qualifiche, quella dell’assalto alla pole.
Sono presenti le due Mercedes, le due Red Bull, le due Racing Point, le due McLaren, l’AlphaTauri di Gasly e la Ferrari di Leclerc


15.40 – Conclusa la Q2 del GP Spagna. Miglior tempo di Hamilton, con Vettel che ancora manca l’accesso al Q3, per soli due millesimi! Esclusi anche Kvyat, Ricciardo, Raikkonen ed Ocon
Q2 –
Leclerc non migliora
Q2 –
Oltre al tedesco sono a rischio Ocon, Gasly, Kvyat e Raikkonen
Q2 –
Vettel è ora il primo degli esclusi, mentre Leclerc è quinto
Q2 –
Si inseriscono in quarta e quinta posizione Sainz e Pérez, con quest’ultimo autore di un traverso
Q2 –
Terzo Verstappen, davanti ad un ottimo Norris
Q2 – Miglior tempo di Hamilton, con record nel secondo e terzo settore.
Un decimo di distacco per Bottas
Q2 –
Mercedes in pista con gomme a mescola morbida
15.25 – Inizia la Q2:
i minuti a disposizione dei piloti saranno ora quindici e sempre gli ultimi cinque saranno eliminati
15.19 – Finisce la Q1 del GP Spagna, con il miglior tempo di Hamilton. Quinto Leclerc, decimo Vettel. Eliminati Magnussen, Grosjean, Russell, Latifi e Giovinazzi


Q1 –
Tutti in pista per il secondo tentativo
Q1 –
Cinque minuti al termine di questa prima parte di qualifiche e sono a rischio eliminazione Grosjean, Raikkonen, Magnussen, Latifi e Giovinazzi
Q1 –
Pérez fa ancora meglio e si mette davanti al compagno di squadra
Q1 – Gran tempo di Stroll, che si infila tra le due Mercedes!
Q1 –
L’olandese si prende la prima posizione, ma sia Hamilton che Bottas gli passano davanti
Q1 –
In pista le due Mercedes, seguite dalla Red Bull di Verstappen
Q1 –
I primi a mettere a segno un tempo sono le Williams di Latifi e Russell
15.00 – Inizia la Q1, con diciotto minuti a disposizione dei piloti e, a fine sessione, i cinque piloti con il tempo peggiore saranno esclusi dalla prossima fase
14.56 –
Pochi minuti al via delle qualifiche del GP Spagna


12.58 –
Buon pomeriggio appassionati di SuperNews e benvenuti alla diretta scritta delle qualifiche del GP Spagna. Ocon va a muro per evitare Magnussen e la sessione si chiude in anticipo. Miglior tempo di Hamilton, con Leclerc in sesta posizione e Vettel in dodicesima

F1, GP Spagna 2020: i risultati delle prime due sessioni di libere

Nella prima giornata di prove libere del GP Spagna (sul Circuit de Catalunya), sesto appuntamento del Mondiale 2020 di Formula 1, il miglior tempo (1’16”715) è stato realizzato da Valtteri Bottas durante la FP1. Alle spalle del pilota della Mercedes troviamo il compagno di team Lewis Hamilton, che si ferma ad appena trentanove millesimi di distacco. In terza e quarta posizione, a rispettivamente nove decimi ed oltre un secondo dal finlandese, troviamo la Red Bull di Max Verstappen e la Renault di Daniel Ricciardo, che hanno ottenuto il loro miglior tempo durante la seconda sessione.

Quinto posto e sesto posto per le Ferrari di Charles Leclerc e Sebastian Vettel, mentre chiudono la top-10 la Haas di Romain Grosjean (la sorpresa di questa prima giornata del GP Spagna), la McLaren di Carlos Sainz, il rientrante Sergio Pérez (Racing Point) ed Esteban Ocon (Renault). Ancora grande equilibrio a centro gruppo, con otto decimi di distacco tra l’undicesima posizione, occupata da Pierre Gasly (AlphaTauri), e la diciannovesima, dove troviamo Nicholas Latifi (Williams), mentre nella prima sessione Roy Nissany ha girato al posto di George Russell. Temperature piuttosto alte sul tracciato spagnolo, con punte nel pomeriggio di oltre 30° nell’atmosfera e 50 sull’asfalto.

GP SPAGNA, CLASSIFICA PROVE LIBERE 1

GP SPAGNA, CLASSIFICA PROVE LIBERE 2

F1, GP Spagna: l’albo d’oro delle pole position sul Circuit de Catalunya
Piloti
7 – Michael Schumacher (Germania): 1994, 1995, 2000, 2001, 2002, 2003, 2004
4 – Lewis Hamilton (Regno Unito): 2014, 2016, 2017, 2018
2 – Mika Hakkinen (Finlandia): 1998, 1999
Kimi Raikkonen (Finlandia): 2005, 2008
Mark Webber (Australia): 2010, 2011
Nico Rosberg (Germania): 2013, 2015
1 – Gerhard Berger (Austria): 1991
Nigel Mansell (Regno Unito): 1992
Alain Prost (Francia): 1993
Damon Hill (Regno Unito): 1996
Jacques Villeneuve (Canada): 1997
Fernando Alonso (Spagna): 2006
Felipe Massa (Brasile): 2007
Jenson Button (Regno Unito): 2009
Pastor Maldonado (Venezuela): 2012
Valtteri Bottas (Finlandia): 2019
Costruttori
7 – Ferrari: 2000, 2001, 2002, 2003, 2004, 2007, 2008
Mercedes: 2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018, 2019
5 – Williams: 1992, 1993, 1996, 1997, 2012
4 – McLaren: 1991, 1998, 1999, 2005
2 – Benetton: 1994, 1995
Red Bull Racing: 2010, 2011
1 – Renault: 2006
Brawn GP: 2009

F1, GP Spagna 2020: dove seguirlo
Il Gran Premio sarà visibile in diretta esclusiva sui canali satellitari di Sky Sport, con la possibilità di usufruire dei servizi streaming di Sky Go e NOW TV.

  •   
  •  
  •  
  •