F1, GP Monza 2020: Gasly vince una gara pazza. Ritiro per le Ferrari

Pubblicato il autore: Mattia Orlandi Segui

GP Monza

Corsa incredibile, quella avvenuta nel GP Monza 2020, e ad imporsi, a sorpresa, è Pierre Gasly con l’AlphaTauri. Il pilota francese ottiene così il primo successo della carriera (il secondo per la sua scuderia, che prima si chiamava Toro Rosso), precedendo sul traguardo la McLaren di Carlos Sainz, mentre Lance Stroll (Racing Point) completa il podio. Il gran premio si può considerare diviso in due parte, con la Mercedes di Lewis Hamilton che domina nei primi giri, poi arriva il ritiro della Haas di Kevin Magnussen, che si ferma all’ingresso della pitlane e viene così chiusa per sicurezza. Il britannico, probabilmente non avvisato dal team, rientra per la sosta (lo stesso errore lo commette anche Antonio Giovinazzi): 10 secondi di stop and go e gara compromessa, rimontando sino al 7° posto e firma il giro più veloce.

Giornata da dimenticare, invece, per la Ferrari: Sebastian Vettel è costretto al ritiro per gravi problemi ai freni, mentre Charles Leclerc sbatte alla Parabolica, poco dopo la prima Safety Car, che poi deve nuovamente uscire (prima della bandiera rossa, resasi necessaria per sistemare le barriere); deludente anche il GP Monza della Red Bull: Alexander Albon è solo 15°, autore di un paio di lunghi alla prima variante, mentre Max Verstappen ritirato per un problema alla Power Unit.

Quarta posizione per Lando Norris (McLaren), davanti ad un deludente Valtteri Bottas, che parte male e non riesce a rimontare con la sua Mercedes; completano la top-10 le Renault di Daniel Ricciardo ed Esteban Ocon, Daniil Kvyat (AlphaTauri) e Sergio Pérez (Racing Point). Ultima gara al muretto per Claire Williams, figlia del fondatore Frank, che dal prossimo gran premio lasceranno ai nuovi proprietari statunitensi.

https://www.youtube.com/watch?v=TB5yhZdF8SI&ab_channel=FORMULA1

CLASSIFICA PILOTI
1. Lewis Hamilton (Regno Unito) 164
2. Valtteri Bottas (Finlandia) 117
3. Max Verstappen (Olanda) 110
4. Lando Norris (Regno Unito) 57
5. Lance Stroll (Canada) 57
6. Alexander Albon (Thailandia) 48
7. Charles Leclerc (Monaco) 45
8. Pierre Gasly (AlphaTauri) 43
9. Daniel Ricciardo (Australia) 41
10. Carlos Sainz (Spagna) 41

CLASSIFICA COSTRUTTORI
1. Mercedes 281
2. Red Bull Racing 158
3. McLaren 98
4. Racing Point 82 (-15)
5. Renault 71
6. Ferrari 61
7. AlphaTauri 47
8. Alfa Romeo Racing 2
9. Haas 1
10. Williams 0

CLICCA QUI PER AGGIORNARE IL LIVE

GP ITALIA 2020, 53 giri
Autodromo nazionale di Monza, ottava prova del Mondiale di F1

CLASSIFICA GP MONZA
1. Gasly
2. Sainz
3. Stroll
4. Norris
5. Bottas

BANDIERA A SCACCHI! Pierre Gasly riesce a rimanere davanti e fa suo il GP Monza. Per il francese è il primo successo in F1, precedendo sul podio Sainz e Stroll. Quinto Bottas, settimo Hamilton
Giro 53/53 – Inizia l’ultima tornata, con Sainz che sfrutta il DRS
Giro 51/53 –
Il francese dell’AlphaTauri riesce a non concedere il DRS allo spagnolo della McLaren. Il britannico della Mercedes passa Kvyat, alla Roggia
Giro 49/53 –
Cinque tornate alla fine del GP Monza e distacco immutato tra i primi due. Ricciardo è negli scarichi di Bottas, mentre Hamilton passa Pérez
Giro 48/53 –
Ora ci sono solo 1.5 secondi tra Gasly e Sainz. Bottas continua a faticare (mappatura con bassa velocità di punta)
Giro 46/53 –
Raikkonen passato sia da Pérez che dal campione del Mondo in carica, che entra in zona punti


Giro 45/53 –
Hamilton passa Latifi ed è undicesimo. Problema alla Power Unit la causa del ritiro di Verstappen
Giro 44/53 –
Dieci tornate al termine del GP Monza e lo spagnolo della McLaren si avvicina ancora
Giro 43/53 –
Ocon passa Raikkonen, alla variante della Roggia
Giro 42/53 –
Sainz riduce il margine da Gasly: ora è 2.7 secondi
Giro 41/53 –
Il britannico sorpassa anche Russell ed è tredicesimo
Giro 40/53 –
Gasly mantiene la leadership del GP Monza, con tre secondi su Sainz. Bottas non riesce ad avvicinarsi a Norris, mentre Albon taglia la chicane e viene passato da Hamilton
Giro 38/53 –
Ricciardo passa il finlandese dell’Alfa Romeo e Hamilton ha ripreso Albon
Giro 37/53 –
Anche Norris e Bottas sorpassano Raikkonen
Giro 35/53 –
Stroll è negli scarichi del finlandese e poi lo passa, dopo che nel giro precedente anche Sainz lo aveva sorpassato


Giro 33/53 –
Gasly allunga su Raikkonen: 2.5 secondi. Hamilton ancora il più veloce in pista
Giro 32/53 – Giro più veloce del britannico della Mercedes, a 14 secondi da Albon
Giro 30/53 –
Pérez e Verstappen sotto investigazione, ma decidono di non agire ulteriormente. Giovinazzi sconta la penalità e ritiro per Verstappen
Giro 29/53 –
Il britannico sceglie di scontare subito la penalità, rientrando in ultima posizione


Giro 28/53 – Ricomincia il GP Monza! Hamilton mantiene la testa, con Stroll che perde ben tre posizioni e poi va dritto alla Roggia
16.20 –
I piloti ripartono, dietro la Safety Car


16.10 – Tra dieci minuti si ricomincerà. Stroll non si era fermato ma, grazie alla bandiera rossa, può cambiare le gomme. La ripartenza sarà dalla griglia
Giro 27/53 – Hamilton subisce la stessa penalità del pilota italiano.
Investigazione anche per Norris, che è andato troppo lento quando è rientrato in corsia box


Giro 26/53 –
Il monegasco aveva perso la vettura già prima dell’ingresso nell’ultima curva. Penalità per Giovinazzi (stop and go di 10 secondi) e bandiera rossa, visto che devono risistemare le barriere
Giro 25/53 – Leclerc perde il controllo della sua Ferrari e sbatte alla Parabolica. Safety Car nuovamente in pista


Giro 24/53 – Il monegasco sorpassa le due Alfa Romeo e si porta in quarta posizione!
Giro 23/53 –
La SC rientrerà in questo giro. Leclerc risale fino alla sesta posizione
Giro 22/53 – Ora la corsia dei box è considerata aperta e rientrano vari piloti
Giro 21/53 – Hamilton e Giovinazzi sotto investigazione, perché la pitlane era chiusa
Giro 20/53 –
Magnussen si ferma prima dell’ingresso della pitlane (problema tecnico, per lui). Safety Car in pista
Giro 18/53 –
Sosta per il monegasco, che monta gomme a mescola dura (banda bianca). Rientra in diciassettesima posizione
Giro 17/53 – Nuovo giro veloce del GP Monza per Hamilton: inarrestabile.
Intanto Bottas si lamenta via radio della mappatura unica e Leclerc subisce il sorpasso da parte di Albon 
Giro 16/53 –
Dieci secondi di vantaggio per il britannico sullo spagnolo, mentre Norris è a circa 15 secondi dalla vetta
Giro 14/53 –
Verstappen si avvicina pericolosamente a Bottas
Giro 13/53 –
Leclerc fatica nel gruppo, a 2.5 secondi dall’Alfa Romeo di Raikkonen (dodicesimo)
Giro 12/53 – Hamilton ritocca il GPV del GP Monza, portando il vantaggio su Sainz a 6.8 secondi


Giro 11/53 –
Bottas sembra in leggera ripresa e si fa vedere negli scarichi di Ricciardo
Giro 10/53 –
Il britannico della Mercedes porta a cinque secondi il vantaggio sullo spagnolo della McLaren


Giro 8/53 –
Penalità di cinque secondi per Albon (cambio di traiettoria in frenata)
Giro 7/53 –
Hamilton vola via, con un altro giro veloce del GP Monza, ed incrementa il margine su Sainz a quasi 4 secondi. Il tedesco rientra ai box e si ritira
Giro 6/53 – Problemi ai freni per la Ferrari di Vettel


Giro 4/53 –
Dal replay si nota che Albon è andato dritto a causa di un contatto con Gasly
Giro 3/53 –
Verstappen supera Stroll, mentre Hamilton fa il giro veloce del GP Monza
Giro 2/53 –
Le due Ferrari sono nella stessa posizione di partenza, con il finlandese della Mercedes che lamenta problemi


Giro 1/53 – PARTE IL GP MONZA! Bottas parte male e Sainz lo supera, mentre taglia la chicane Albon. Anche Norris passa Bottas, alla variante della Roggia, sorpassato poi anche da Pérez e Ricciardo
15.10 – Inizia il giro di ricognizione.
Strategia diversa in casa Ferrari: Leclerc parte con la morbida, Vettel con la dura
14.00 –
Buon pomeriggio appassionati di SuperNews e benvenuti, da parte di Mattia Orlandi, alla diretta scritta del GP Monza. Poco più di un’ora al via delle operazioni di partenza

F1, GP Monza 2020: la griglia di partenza

La Mercedes, nella giornata di ieri, ha conquistato l’intera prima fila del GP Monza, con il britannico Lewis Hamilton nuovamente in pole (sesta stagionale, novantaquattresima in carriera) ed il compagno di squadra Valtteri Bottas al suo fianco, con un distacco di appena 69 millesimi tra i due. In seconda fila troviamo la McLaren di Carlos Sainz e la Racing Point di Sergio Pérez, con lo spagnolo che riesce a conquistare il miglior piazzamento in griglia della sua carriera. Quinta e sesta posizione per Max Verstappen (Red Bull) e Lando Norris (McLaren), mentre completano la top-10 la Renault di Daniel Ricciardo, Lance Stroll (Racing Point), la Red Bull di Alexander Albon e l’AlphaTauri di Pierre Gasly.

Ancora qualifiche disastrose per la Ferrari, che raccoglie i peggiori piazzamenti in griglia di partenza sulla pista brianzola, dal 1984: Sebastian Vettel non riesce a passare la Q1, anche a causa del traffico, e partirà dalla diciassettesima posizione, mentre Charles Leclerc si è dovuto accontentare del tredicesimo posto.

GRIGLIA DI PARTENZA GP MONZA
1 – Lewis Hamilton (Mercedes) – 1’18″887 – Q3
2 – Valtteri Bottas (Mercedes) – 1’18″956 – Q3
3 – Carlos Sainz (McLaren-Renault) – 1’19″695 – Q3
4 – Sergio Pérez (Racing Point-Mercedes) – 1’19″720 – Q3
5 – Max Verstappen (Red Bull-Honda) – 1’19″725 – Q3
6 – Lando Norris (McLaren-Renault) – 1’19″820 – Q3
7 – Daniel Ricciardo (Renault) – 1’19″864 – Q3
8 – Lance Stroll (Racing Point-Mercedes) – 1’20″049 – Q3
9 – Alexander Albon (Red Bull-Honda) – 1’20″090 – Q3
10 – Pierre Gasly (Alpha Tauri-Honda) – 1’20″177 – Q3
11 – Daniil Kvyat (Alpha Tauri-Honda) – 1’20″169 – Q2
12 – Esteban Ocon (Renault) – 1’20″234 – Q2
13 – Charles Leclerc (Ferrari) – 1’20″273 – Q2
14 – Kimi Raikkonen (Alfa Romeo-Ferrari) – 1’20″926 – Q2
15 – Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) – 1’21″573 – Q2
16 – Romain Grosjean (Haas-Ferrari) – 1’21″139 – Q1
17 – Sebastian Vettel (Ferrari) – 1’21″151 – Q1
18 – Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo-Ferrari) – 1’21″206 – Q1
19 – George Russell (Williams-Mercedes) – 1’21″587 – Q1
20 – Nicholas Latifi (Williams-Mercedes) – 1’21″717 – Q1

F1, GP Monza: l’albo d’oro delle vittorie sul circuito italiano (solo nel 1980 il GP Italia si svolse ad Imola)
Piloti
5 – Michael Schumacher (Germania): 1996, 1998, 2000, 2003, 2006
Lewis Hamilton (Regno Unito): 2012, 2014, 2015, 2017, 2018
3 – Juan Manuel Fangio (Argentina): 1953, 1954, 1955
Stirling Moss (Regno Unito): 1956, 1957, 1959
Ronnie Peterson (Svezia): 1973, 1974, 1976
Alain Prost (Francia): 1981, 1985, 1989
Nelson Piquet (Brasile): 1983, 1986, 1987
Rubens Barrichello (Brasile): 2002, 2004, 2009
Sebastian Vettel (Germania): 2008, 2011, 2013
2 – Alberto Ascari (Italia): 1951, 1952
Phil Hill (USA): 1960, 1961
John Surtess (Regno Unito): 1964, 1967
Jackie Stewart (Regno Unito): 1965, 1969
Clay Regazzoni (Svizzera): 1970, 1975
Niki Lauda (Austria): 1978, 1984
Ayrton Senna (Brasile): 1990, 1992
Damon Hill (Regno Unito): 1993, 1994
Juan Pablo Montoya (Colombia): 2001, 2005
Fernando Alonso (Spagna): 2007, 2010
1 – Giuseppe “Nino” Farina (Italia): 1950
Tony Brooks (Regno Unito): 1958
Graham Hill (Regno Unito): 1962
Jim Clark (Regno Unito): 1963
Ludovico Scarfiotti (Italia): 1966
Denis Hulme (Nuova Zelanda): 1968
Peter Gethin (Regno Unito): 1971
Emerson Fittipaldi (Brasile): 1972
Mario Andretti (Italia/USA): 1977
Jody Scheckter (Sudafrica): 1979
René Arnoux (Francia): 1982
Gerhard Berger (Austria): 1988
Nigel Mansell (Regno Unito): 1991
Johnny Herbert (Regno Unito): 1995
David Coulthard (Regno Unito): 1997
Heinz-Harald Frentzen (Germania): 1999
Nico Rosberg (Germania): 2016
Charles Leclerc (Monaco): 2019
Costruttori
19 – Ferrari: 1951, 1952, 1960, 1961, 1964, 1966, 1970, 1975, 1979, 1988, 1996, 1998, 2000, 2002, 2003, 2004, 2006, 2010, 2019
10  – McLaren: 1968, 1984, 1985, 1989, 1990, 1992, 1997, 2005, 2007, 2012
7 – Mercedes: 1954, 1955, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018
6 – Williams: 1986, 1987, 1991, 1993, 1994, 2001
5 – Lotus: 1963, 1972, 1973, 1974, 1977
3 – BRM: 1962, 1965, 1971
2 – Maserati: 1953, 1956
Vanwall: 1957, 1958
Brabham: 1978, 1983
Renault: 1981, 1982
Red Bull Racing: 2011, 2013
1 – Alfa Romeo: 1950
Cooper: 1959
Honda: 1967
Matra: 1969
March: 1976
Benetton: 1995
Jordan: 1999
Scuderia Toro Rosso: 2008
Brawn: 2009

F1, GP Monza 2020: dove seguirlo
Il Gran Premio sarà visibile in diretta sui canali satellitari di Sky Sport, con la possibilità di usufruire dei servizi streaming di Sky Go e NOW TV. In questa occasione sarà visibile live anche su TV8 (canale 8, 108 e 508 del digitale terrestre), oltre che in streaming su tv8.it/streaming.html.

  •   
  •  
  •  
  •