F1, Qualifiche GP Monza 2020: Hamilton è di nuovo in pole, disastro Ferrari. La griglia di partenza

Pubblicato il autore: Mattia Orlandi Segui

GP Monza

Lewis Hamilton continua la sua marcia senza sosta ed ottiene la pole position anche nelle qualifiche del GP Monza, ottavo appuntamento del Mondiale 2020 di Formula 1. Il pilota della Mercedes, alla sesta partenza al palo dell’anno (novantaquattresima in carriera), beffa di appena 69 millesimi il compagno di team Valtteri Bottas, mentre termina ad otto decimi la McLaren di Carlos Sainz (alla miglior qualifica della carriera) e la Racing Point di Sergio Pérez, che occuperanno la seconda fila. Altra qualifica disastrosa per la Ferrari, con Sebastian Vettel che non passa il taglio della Q1 e partirà in diciassettesima posizione, mentre Charles Leclerc deve accontentarsi del tredicesimo posto.

In terza fila troviamo un poco brillante Max Verstappen con la Red Bull e Lando Norris (McLaren), mentre completano la top-10 Daniel Ricciardo (Renault), la Racing Point di Lance Stroll, Alexander Albon (Red Bull) e l’AlphaTauri di Pierre Gasly. Questo è il primo weekend in cui è stata abolita la possibilità di cambiare mappatura a piacimento, con una sola a disposizione dei piloti per l’intero gran premio, senza intaccare la netta superiorità delle Frecce d’Argento ma forse ha penalizzato proprio i motorizzati Honda.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE IL LIVE

QUALIFICHE GP ITALIA 2020
Autodromo nazionale di Monza, ottava prova del Mondiale di F1

CLASSIFICA QUALIFICHE GP MONZA
1. Hamilton
2. Bottas
3. Sainz
4. Pérez
5. Verstappen

BANDIERA A SCACCHI! Il pilota britannico ottiene, ufficialmente, il nuovo record del circuito brianzolo, nonché il giro più veloce della storia della F1

Q3 – Pole position del GP Monza per Hamilton, che beffa Bottas per appena 69 millesimi. Terzo posto per Sainz, anche se a otto decimi dalle due Mercedes, mentre Verstappen è solo quinto
Q3 –
Poco più di quattro minuti al termine e i piloti sono in pista per il secondo tentativo
Q3 –
Pole provvisoria per Hamilton, di poco davanti a Bottas. Terza e quarta posizione per Pérez e Verstappen, mentre è stato cancellato il tempo di Albon
15.48 – Inizia la Q3, con dodici minuti a disposizione dei piloti per l’assalto alla pole position. Ad essa parteciperanno le due Mercedes, le due McLaren, le due Racing Point, le due Red Bull, l’AlphaTauri di Gasly e la Renault di Ricciardo
15.40 – Termina la Q2 del GP Monza, con Bottas che ottiene il miglior tempo e ritocca il record della pista. Il monegasco della Ferrari migliora ma resta escluso, assieme a Kvyat, Ocon, Raikkonen e Magnussen (finito nella ghiaia alla seconda di Lesmo)


Q2 –
Ancora tanto traffico per questo tentativo, si rischia la stessa situazione avvenuta nella Q1
Q2 –
Cinque minuti al termine della seconda parte delle qualifiche e sono a rischio esclusione Kvyat, Ocon, Leclerc, Magnussen e Raikkonen
Q2 –
Hamilton è velocissimo e batte il record della pista di Monza, precedendo Bottas e Sainz. Leclerc effettua il primo tentativo con gomma usata
15.25 – Inizia ora la Q2: questa volta saranno quindici i minuti a disposizione dei piloti e sempre gli ultimi cinque saranno eliminati
15.18 – Finisce qui la Q1 del GP Monza, con miglior tempo di Hamilton. Il tedesco della Ferrari trova traffico e non può migliorare, venendo così escluso assieme a Grosjean, Giovinazzi, Russell e Latifi


Q1 –
Tutti in pista per l’ultimo tentativo, con tanto traffico anche per il “gioco” delle scie
Q1 –
Cinque minuti al termine di questa frazione e sono a rischio eliminazione Grosjean, Vettel, Giovinazzi, Russell e Latifi
Q1 –
Leclerc completa un altro giro e si piazza in undicesima posizione
Q1 – I due della Mercedes scendono sotto il muro del 1’19”, con Hamilton davanti a Bottas.
Cancellati i tempi anche di Magnussen e Gasly
Q1 –
Primi giri significativi e Leclerc fa il miglior tempo, sfruttando anche la scia del compagno di team Vettel. Poco dopo il tempo del monegasco è cancellato (per aver passato i limiti della pista, alla Parabolica)
15.00 – Inizia la Q1 del GP Monza: diciotto minuti a disposizione dei piloti e coloro che avranno i cinque tempi peggiori saranno esclusi dalla fase successiva
13.00 –
Buon pomeriggio appassionati di SuperNews e benvenuti, da parte di Mattia Orlandi, alla diretta scritta delle qualifiche del GP Monza. Nell’ultima sessione di prove libere miglior tempo di Bottas, davanti alle McLaren di Sainz e Norris. Quinto Hamilton, mentre sono undicesima e quindicesima le Ferrari di Leclerc e Vettel

F1, GP Monza 2020: i risultati delle prime due sessioni di libere

Nella prima giornata di prove libere del GP Monza (sull’omonimo circuito italiano), ottavo appuntamento del Mondiale 2020 di Formula 1, il miglior tempo (1’20”192) è stato realizzato da Lewis Hamilton durante la FP2. Alle spalle del pilota della Mercedes troviamo il suo compagno di squadra, Valtteri Bottas, che si ferma ad oltre due decimi di distacco (dopo esser stato il più veloce in FP1). In terza e quarta posizione, a nove decimi dall’olandese, troviamo la McLaren di Lando Norris e l’AlphaTauri di Pierre Gasly, con appena trentadue millesimi a distanziare i due. La scuderia con sede a Faenza conferma così il trend intravisto in Belgio, vista anche la settima posizione di Daniil Kvyat.

Quinto posto e sesto posto per la Red Bull di Max Verstappen e la McLaren di Carlos Sainz, mentre chiudono la top-10 (alle spalle del russo dell’AlphaTauri) Lance Stroll (Racing Point), la Ferrari di Charles Leclerc e Sergio Pérez (Racing Point), con l’altra Rossa di Sebastian Vettel che chiude in dodicesima posizione, autore di un testacoda alla prima di Lesmo durante la seconda sessione, migliorando leggermente le disastrose prestazioni viste sul circuito di Spa. In mattinata Verstappen ha fatto uscire la bandiera rossa, dopo la perdita della propria vettura alla variante Ascari, con leggera toccata sulle barriere (alettone anteriore rotto), mentre Roy Nissany ha girato al posto di George Russell sulla Williams.

GP MONZA, CLASSIFICA PROVE LIBERE 1

GP MONZA, CLASSIFICA PROVE LIBERE 2

F1, GP Monza: l’albo d’oro delle pole position sul circuito italiano (solo nel 1980 il GP Italia si svolse ad Imola)
Piloti
6 – Lewis Hamilton (Regno Unito): 2009, 2012, 2014, 2015, 2016, 2017
5 – Juan Manuel Fangio (Argentina): 1950, 1951, 1954, 1955, 1956
Ayrton Senna (Brasile): 1985, 1988, 1989, 1990, 1991
3 – Jim Clark (Regno Unito): 1962, 1965, 1967
John Surtees (Regno Unito): 1963, 1964, 1968
Michael Schumacher (Germania): 1998, 2000, 2003
Juan Pablo Montoya (Colombia): 2001, 2002, 2005
Sebastian Vettel (Germania): 2008, 2011, 2013
2 – Alberto Ascari (Italia): 1952, 1953
Stirling Moss (Regno Unito): 1958, 1959
Jacky Ickx (Belgio): 1970, 1972
Niki Lauda (Austria): 1974, 1975
Mario Andretti (Italia/USA): 1978, 1982
Nelson Piquet (Brasile): 1984, 1987
Jean Alesi (Francia): 1994, 1997
Fernando Alonso (Spagna): 2007, 2010
Kimi Raikkonen (Finlandia): 2006, 2018
1
– Stuart Lewis-Evans (Regno Unito): 1957
Phil Hill (USA): 1960
Wolfgang von Trips (Germania): 1961
Mike Parkes (Regno Unito): 1966
Jochen Rindt (Austria): 1969
Chris Amon (Nuova Zelanda): 1971
Ronnie Peterson (Svezia): 1973
Jacques Laffite (Francia): 1976
James Hunt (Regno Unito): 1977
Jean-Pierre Jabouille (Francia): 1979
René Arnoux (Francia): 1981
Riccardo Patrese (Italia): 1983
Teo Fabi (Italia): 1986
Nigel Mansell (Regno Unito): 1992
Alain Prost (Francia): 1993
David Coulthard (Regno Unito): 1995
Damon Hill (Regno Unito): 1996
Mika Hakkinen (Finlandia): 1999
Rubens Barrichello (Brasile): 2004
Charles Leclerc (Monaco): 2019
Costruttori
21 – Ferrari: 1952, 1953, 1956, 1960, 1961, 1963, 1964, 1966, 1970, 1972, 1974, 1975, 1982, 1994, 1998, 2000, 2003, 2004, 2010, 2018, 2019
11 – McLaren: 1977, 1988, 1989, 1990, 1991, 1999, 2005, 2006, 2007, 2009, 2012
7 – Lotus: 1962, 1965, 1967, 1969, 1973, 1978, 1985
Williams: 1987, 1992, 1993, 1995, 1996, 2001, 2002
6 – Mercedes: 1954, 1955, 2014, 2015, 2016, 2017
2 – Alfa Romeo: 1950, 1951
Vanwall: 1957, 1958
Brabham: 1983, 1984
Renault: 1979, 1981
Benetton: 1986, 1997
Red Bull Racing: 2011, 2013
1 – Cooper: 1959
Honda: 1968
Matra: 1971
Ligier: 1976
Scuderia Toro Rosso: 2008

F1, GP Monza 2020: dove seguirlo
Il Gran Premio sarà visibile in diretta sui canali satellitari di Sky Sport, con la possibilità di usufruire dei servizi streaming di Sky Go e NOW TV. In questa occasione sarà visibile live anche su TV8 (canale 8, 108 e 508 del digitale terrestre), oltre che in streaming su tv8.it/streaming.html.

  •   
  •  
  •  
  •