Sci alpino maschile, discesa libera Bormio 2020 (VIDEO): Paris è 4° nella gara vinta da Mayer. 11° Innerhofer

Pubblicato il autore: Mattia Orlandi Segui

Discesa libera Bormio

Matthias Mayer riscatta un’inizio di stagione un po’ sottotono e porta a casa la discesa libera Bormio, terzo appuntamento di specialità per quanto riguarda il 2020-2021 dello sci alpino maschile. E’ stata una gara molto serrata e l’austriaco precede sul podio, di soli 4 e 6 centesimi, il connazionale Vincent Kriechmayr e lo svizzero Urs Kryenbuehl, che conferma di amare la Stelvio (secondo lo scorso anno). Appena fuori dal podio l’azzurro Dominik Paris, ad appena 13 centesimi dal vincitore e 7 dal podio, che riscatta l’opaca prova del super G, come anche il connazionale Christof Innerhofer (undicesimo , a 63 centesimi). Il norvegese Aleksander Aamodt Kilde chiude in sesta posizione e torna in testa alla classifica generale.

Decimo successo in CdM per il trentenne nativo di Sankt Veit an der Glan, sesto in questa specialità e ciò gli consente di salire al secondo posto della classifica di discesa libera e al settimo della generale. La pista tiene bene e permette diversi inserimenti con pettorali alti, tra cui spicca il 12° posto dello svizzero Marco Odermatt con il n°31. Per quanto riguarda gli altri italiani ne troviamo Matteo Marsaglia con un’ottima quindicesima posizione, mentre Emanuele Buzzi (34°) e Davide Cazzaniga (40°) non riescono a chiudere a punti. Attimi di paura per Pietro Zazzi, pettorale 51 ed ultimo a partire, che cade rovinosamente ma per fortuna si è aperto l’airbag e si è sganciato lo sci destro. Apparentemente nulla di grave, visto che è riuscito a rialzarsi.

CLASSIFICA DISCESA LIBERA BORMIO

1. Matthias Mayer (AUT) 1:57.32
2. Vincent Kriechmayr (AUT) +0.04
3. Urs Kryenbuehl (SUI) +0.06
4. Dominik Paris (ITA) +0.13
5. Mauro Caviezel (SUI) +0.18
6. Aleksander Aamodt Kilde (NOR) +0.28
7. Ryan Cochran-Siegle (USA) +0.30
8. Matthieu Bailet (FRA) +0.38
9. Johan Clarey (FRA) +0.47
10. Beat Feuz (SUI) +0.59
11. Christof Innerhofer (ITA) +0.63
12. Marco Odermatt (SUI) +0.80
13. Max Franz (AUT) +0.96
14. Romed Baumann (GER) +1.02
15. Matteo Marsaglia (ITA) +1.20
16. Maxence Muzaton (FRA) +1.25
17. Felix Monsen (SWE) +1.36
18. Brice Roger (FRA) +1.38
19. Andreas Sander (GER) +1.41
20. Jared Goldberg (USA) +1.46
21. Manuel Schmid (GER) +1.54
22. Daniel Hemetsberger (AUT) +1.59
23. James Crawford (CAN) +1.76
24. Adrien Théaux (FRA) +1.81
24. Otmar Striedinger (AUT) +1.81
26. Simon Jocher (GER) +1.96
27. Josef Ferstl (GER) +2.11
28. Christopher Neumayer (AUT) +2.15
29. Stefan Rogentin (SUI) +2.19
30. Dominik Schwaiger (GER) +2.30

34. Emanuele Buzzi (ITA) +2.43
40. Davide Cazzaniga (ITA) +3.17
DNF Pietro Zazzi (ITA)

VIDEO DISCESA DI PARIS

CLASSIFICA GENERALE
1. Aleksander Aamodt Kilde (NOR) 465 punti
2. Alexis Pinturault (FRA) 462
3. Marco Odermatt (SUI) 391
4. Henrik Kristoffersen (NOR) 312
5. Mauro Caviezel (SUI) 307
6. Ryan Cochran-Siegle (USA) 273
7. Matthias Mayer (AUT) 264
8. Filip Zubcic (CRO) 250
9. Vincent Kriechmayr (AUT) 248
10. Loic Meillard (SUI) 209

CLASSIFICA DISCESA LIBERA
1. Aleksander Aamodt Kilde (NOR) 190 punti
2. Matthias Mayer (AUT) 158
3. Ryan Cochran-Siegle (USA) 136
4. Urs Kryenbuehl (SUI) 127
5. Beat Feuz (SUI) 126
6. Martin Cater (SLO) 106
7. Vincent Kriechmayr (AUT) 100
8. Dominik Paris (ITA) 92
9. Otmar Striedinger (AUT) 88
10. Johan Clarey (FRA) 87

CLICCA QUI PER AGGIORNARE IL LIVE

DISCESA LIBERA BORMIO 2020
Stelvio, tredicesima gara della Coppa del Mondo di sci alpino maschile 2020-2021

12.54 – Sbaglia troppo nel finale Buzzi, che chiude in ventiquattresima posizione
12.53 –
Ottima la prova di Odermatt, pettorale 31: dodicesimo ad 80 centesimi
12.49 –
Sedicesima posizione per Sander, che chiude il gruppo dei primi 30. Mayer dovrebbe aver vinto la discesa libera Bormio, davanti a Kriechmayr e Kryenbuehl. Quarto Paris, a soli 13 centesimi, sesto Kilde; 11° e 14° posto per Innerhofer e Marsaglia.
12.47 – Buona gara di Marsaglia, pettorale 29, perdendo qualcosa di troppo nell’ultimo tratto e chiudendo 14°
12.45 –
Subito un grosso rischio per Sejersted, poi commette un altro errore nel finale e chiude in penultima piazza
12.43 –
Fa meglio Goldberg, terminando sotto il secondo e mezzo di ritardo
12.41 –
Théaux limita i danni nel finale, chiudendo con lo stesso tempo di Striedinger
12.38 – Reichelt, 40 anni, è tornato sulla Stelvio, dove si fece male un anno fa, e conclude con un salto di porta
12.36 –
Riprende la discesa libera Bormio, con Schwaiger che chiude a 2.30 secondi da Mayer
12.33 – Caduta di Weber simile a quella del connazionale Janka. Gara nuovamente interrotta
12.32 –
Quasi tre secondi il ritardo di Raffort, che toglie a Ganong l’ultimo posto
12.30 –
Ferstl fa poco meglio dello statunitense, chiudendo in sedicesima posizione
12.25 –
E’ ripresa la discesa libera Bormio, con la prova di Ganong, che chiude lontano dai primi (ultima posizione). Scesi dunque i primi 20
12.19 – Janka cade all’altezza del “Canalino Sertorelli”. Gara interrotta
12.18 –
Meno di un secondo di ritardo per Franz, finendo però fuori dai primi 10
12.15 –
Gara davvero combattuta e Clarey è nono, a soli 47 centesimi da Mayer
12.12 – Hintermann sbaglia nello stesso punto dell’azzurro ma finisce fuori e termina la sua discesa libera Bormio
12.10 – Prova d’orgoglio di Paris, che paga qualche errore nel tratto alto e chiude in quarta posizione
12.08 –
Contiene i danni Bailet, chiudendo settimo a 38 centesimi
12.05 –
La gara è ripresa, con la prova di Mayer, che batte il connazionale e passa al comando della discesa libera Bormio
12.02 – Bennett scivola nel finale, senza conseguenze
12.00 –
La gara è ancora apertissima e Kriechmayr fa già meglio dello svizzero, per soli 2 centesimi
11.55 –
Impeccabile la prestazione di Kryenbuehl, già secondo lo scorso anno, e passa in testa alla discesa libera Bormio. Scesi dunque i primi 10
11.53 –
Prova solida per Feuz, pagando anche lui nel finale (precedendo l’azzurro di 4 centesimi)
11.50 – Innerhofer fa una grande prova per metà pista, poi rallenta un po’ troppo e termina al quarto posto
11.48 –
Si prende dei grossi rischi Cochran-Siegle, rischiando grosso nel finale e chiudendo in terza posizione
11.45 –
Tanta fatica nel tratto conclusivo per Striedinger e conclude in ultima posizione
11.43 –
Il norvegese è velocissimo per 3/4 della Stelvio, nel finale è troppo preciso e chiude alle spalle dello svizzero
11.41 – Riprende la discesa libera Bormio e parte Kilde, pettorale rosso di specialità
11.38 – Caduta per Allegre e gara interrotta. L’atleta è in piedi, per fortuna
11.37 –
M.Caviezel è più efficace nel finale, rispetto al tedesco, prendendosi così la prima posizione della discesa libera Bormio con oltre otto decimi
11.34 –
Meno errori da parte di Baumann e così passa al comando con 23 centesimi di margine
11.32 –
Il francese, tutt’altro che perfetto, conclude la prova con il tempo di 1:58.57
11.00 –
Buongiorno appassionati di SuperNews e benvenuti, da parte di Mattia Orlandi, alla diretta scritta della discesa libera Bormio, terzo appuntamento di specialità per quanto riguarda la stagione 2020-2021 dello sci alpino maschile. Partenza confermata per le 11.30 ed il primo a scendere sarà Muzaton

Leggi anche:  Fioretto femminile a squadre di bronzo, l'Italia schiaccia gli USA 45-23

Discesa libera Bormio 2020: i pettorali di partenza

Dopo aver disputato il super G Bormio, la Coppa del Mondo di sci alpino maschile 2020-2021 resta in Italia per disputare l’ultima delle due gare in programma sulla Stelvio, ossia la discesa libera Bormio. Alle ore 11.30 italiane è previsto l’inizio della competizione, con il norvegese Aleksander Aamodt Kilde che guida la classifica di specialità con quarantaquattro punti di vantaggio sullo sloveno Martin Cater. Di seguito i pettorali di partenza designati per la discesa libera Bormio:

1 MUZATON Maxence 1990 FRA Rossignol
2 BAUMANN Romed 1986 GER Salomon
3 CAVIEZEL Mauro 1988 SUI Atomic
4 ALLEGRE Nils 1994 FRA Salomon
5 KILDE Aleksander Aamodt 1992 NOR Atomic
6 STRIEDINGER Otmar 1991 AUT Salomon
7 COCHRAN-SIEGLE Ryan 1992 USA Rossignol
8 INNERHOFER Christof 1984 ITA Rossignol
9 FEUZ Beat 1987 SUI Head
10 KRYENBUEHL Urs 1994 SUI Fischer
11 KRIECHMAYR Vincent 1991 AUT Head
12 BENNETT Bryce 1992 USA Fischer
13 MAYER Matthias 1990 AUT Head
14 BAILET Matthieu 1996 FRA Salomon
15 PARIS Dominik 1989 ITA Nordica
16 HINTERMANN Niels 1995 SUI Atomic
17 CLAREY Johan 1981 FRA Head
18 FRANZ Max 1989 AUT Fischer
19 JANKA Carlo 1986 SUI Rossignol
20 GANONG Travis 1988 USA Atomic
21 FERSTL Josef 1988 GER Head
22 RAFFORT Nicolas 1991 FRA Rossignol
23 WEBER Ralph 1993 SUI Head
24 SCHWAIGER Dominik 1991 GER Head
25 REICHELT Hannes 1980 AUT Salomon
26 THEAUX Adrien 1984 FRA Head
27 GOLDBERG Jared 1991 USA Head
28 SEJERSTED Adrian Smiseth 1994 NOR Atomic
29 MARSAGLIA Matteo 1985 ITA Fischer
30 SANDER Andreas 1989 GER Atomic
31 ODERMATT Marco 1997 SUI Stoeckli
32 BUZZI Emanuele 1994 ITA Head
33 SCHMID Manuel 1993 GER Rossignol
34 ROGENTIN Stefan 1994 SUI Fischer
35 KLINE Bostjan 1991 SLO Nordica
36 GIRAUD MOINE Valentin 1992 FRA Salomon
37 WALDER Christian 1991 AUT Salomon
38 CAZZANIGA Davide 1992 ITA Atomic
39 ROGER Brice 1990 FRA Rossignol
40 NEUMAYER Christopher 1992 AUT Salomon
41 READ Jeffrey 1997 CAN Atomic
42 HEMETSBERGER Daniel 1991 AUT Fischer
43 THOMSEN Benjamin 1987 CAN Head
44 MONSEN Felix 1994 SWE Atomic
45 HROBAT Miha 1995 SLO Atomic
46 MORSE Sam 1996 USA Fischer
47 GIEZENDANNER Blaise 1991 FRA Atomic
48 JOCHER Simon 1996 GER Head
49 CRAWFORD James 1997 CAN Head
50 BABINSKY Stefan 1996 AUT Head
51 ZAZZI Pietro 1994 ITA

Leggi anche:  Fioretto femminile a squadre di bronzo, l'Italia schiaccia gli USA 45-23

Discesa libera Bormio: l’albo d’oro dello sci alpino maschile sulla Stelvio dal 1985 al 2000

3 febbraio 1985, Mondiali 1985: 1. Pirmin Zurbriggen (Svizzera) 2. Peter Müller (Svizzera) 3. Doug Lewis (USA)
29 dicembre 1993, Coppa del Mondo 1993-1994: 1. Hannes Trinkl (Austria) 2. Marc Girardelli (Lussemburgo) 3. Tommy Moe (USA)
15 marzo 1995, Coppa del Mondo 1994-1995: 1. Luc Alphand (Francia) 2. A.J. Kitt (USA) 3. Lasse Kjus (Norvegia)
29 dicembre 1995, Coppa del Mondo 1995-1996: 1. Lasse Kjus (Norvegia) 2. Andreas Schifferer (Austria) 3. Ed Podivinsky (Canada)
29 dicembre 1996, Coppa del Mondo 1996-1997: 1. Luc Alphand (Francia) 2. William Besse (Svizzera) 3. Kristian Ghedina (Italia)
29 dicembre 1997, prima discesa libera Bormio della Coppa del Mondo 1997-1998: 1. Hermann Maier (Austria) 2. Andreas Schifferer (Austria) 3. Werner Franz (Austria)
30 dicembre 1997, seconda discesa libera Bormio della Coppa del Mondo 1997-1998: 1. Andreas Schifferer (Austria) 2. Werner Franz (Austria) 3. Lasse Kjus (Norvegia)
29 dicembre 1998, Coppa del Mondo 1998-1999: 1. Hermann Maier (Austria) 2. Fritz Strobl (Austria) 3. Stephan Eberharter (Austria)
16 marzo 2000, Coppa del Mondo 1999-2000: 1. Hannes Trinkl (Austria) 2. Hermann Maier (Austria) 3. Christian Greber (Austria)

Leggi anche:  Fioretto femminile a squadre di bronzo, l'Italia schiaccia gli USA 45-23

Discesa libera Bormio: l’albo d’oro dello sci alpino maschile sulla Stelvio dal 2001 al 2007

28 dicembre 2001, prima discesa libera Bormio della Coppa del Mondo 2001-2002: 1. Christian Greber (Austria) 2. Fritz Strobl (Austria) 3. Stephan Eberharter (Austria)
29 dicembre 2001, seconda discesa libera Bormio della Coppa del Mondo 2001-2002: 1. Fritz Strobl (Austria) 2. Josef Stobl (Austria) 3. Stephan Eberharter (Austria)
29 dicembre 2002, prima discesa Libera Bormio della Coppa del Mondo 2002-2003: 1. Daron Rahlves (USA) 2. Fritz Strobl (Austria) 3. Hannes Trinkl (Austria)
11 gennaio 2003, seconda discesa libera Bormio della Coppa del Mondo 2003-2004: 1. Stephan Eberharter (Austria) 2. Michael Walchhofer (Austria) 3. Daron Rahlves (USA)
29 dicembre 2004, Coppa del Mondo 2004-2005: 1. Hans Grugger (Austria) 2. Michael Walchhofer (Austria) 3. Fritz Strobl (Austria)
5 febbraio 2005, Mondiali 2005: 1. Bode Miller (USA) 2. Daron Rahlves (USA) 3. Michael Walchhofer (Austria)
29 dicembre 2005, Coppa del Mondo 2005-2006: 1. Daron Rahlves (USA) 2. Fritz Strobl (Austria) 3. Tobias Grünenfelder (Svizzera)
28 dicembre 2006, prima discesa libera Bormio della Coppa del Mondo 2006-2007: 1. Michael Walchhofer (Austria) 2. Didier Cuche (Svizzera) 3. Mario Scheiber (Austria)
29 dicembre 2006, seconda discesa libera Bormio della Coppa del Mondo 2006-2007: 1. Michael Walchhofer (Austria) 2. Peter Fill (Italia) 3. Mario Scheiber (Austria)
29 dicembre 2007, Coppa del Mondo 2007-2008: 1. Bode Miller (USA) 2. Andreas Buder (Austria) 3. Jan Hudec (Canada)

Discesa libera Bormio: l’albo d’oro dello sci alpino maschile sulla Stelvio dal 2008 al 2019

28 dicembre 2008, Coppa del Mondo 2008-2009: 1. Christof Innerhofer (Italia) 2. Klaus Kröll (Austria) 3. Michael Walchhofer (Austria)
29 dicembre 2009, Coppa del Mondo 2009-2010: 1. Andrej Jerman (Slovenia) 2. Didier Défago (Svizzera) 3. Michael Walchhofer (Austria)
29 dicembre 2010, Coppa del Mondo 2010-2011: 1. Michael Walchhofer (Austria) 2. Silvan Zurbriggen (Svizzera) 3. Christof Innerhofer (Italia)
29 dicembre 2011, Coppa del Mondo 2011-2012: 1. Didier Défago (Svizzera) 2. Patrick Küng (Svizzera) 3. Klaus Kröll (Austria)
29 dicembre 2012, Coppa del Mondo 2012-2013: 1. Hannes Reichelt (Austria), Dominik Paris (Italia) 3. Aksel Lund Svindal (Norvegia)
29 dicembre 2013, Coppa del Mondo 2013-2014: 1. Aksel Lund Svindal (Norvegia) 2. Hannes Reichelt (Austria) 3. Erik Guay (Canada)
28 dicembre 2017, Coppa del Mondo 2017-2018: 1. Dominik Paris (Italia) 2. Aksel Lund Svindal (Norvegia) 3. Kjetil Jansrud (Norvegia)
28 dicembre 2018, Coppa del Mondo 2018-2019: 1. Dominik Paris (Italia) 2. Christof Innerhofer (Italia) 3. Beat Feuz (Svizzera)
27 dicembre 2019, prima discesa libera Bormio della Coppa del Mondo 2019-2020: 1. Dominik Paris (Italia) 2. Beat Feuz (Italia) 3. Matthias Mayer (Austria)
28 dicembre 2019, seconda discesa libera Bormio della Coppa del Mondo 2019-2020: 1. Dominik Paris (Italia) 2. Urs Kryenbühl (Svizzera) 3. Beat Feuz (Svizzera)

Sci alpino maschile, discesa libera Bormio 2020: dove seguirlo in TV
La discesa libera Bormio sarà trasmessa in diretta sia da Rai Sport che da Eurosport, con la possibilità di usufruire dei servizi streaming di RaiPlay, DAZN ed Eurosport Player.

  •   
  •  
  •  
  •