Highlights Pescara – Salernitana: 0 – 3, campani in Serie A

Pubblicato il autore: Vincenzo Palumbo Segui

salernitana

PESCARA – SALERNITANA 0 – 3 (67′ Anderson, 72′ Casasola, 81′ Tutino)

Dopo 23 anni la Salernitana torna in Serie A. Una promozione meritata per i granata che in quest’ultima giornata hanno superato il Pescara già retrocesso. I campani dopo un primo tempo vinto dalla paura di fallire il grande obbiettivo, timore maturato anche grazie alla buona prestazione degli avversari, sono riusciti a prendere il sopravvento nella difesa. Merito di questo cambio di rotta è di Anderson. Il calciatore brasiliano è entrato in campo con il piglio giusto, ha realizzato il rigore che ha sbloccato il match e favorito la vittoria dei suoi. Adesso nell’attesa della decisione di Lotito (la Lega ha ribadito che dovrà cedere o Lazio o Salernitana) è tempo di festeggiare l’impresa compiuta.

Highlights

Gli ultimi minuti con il video della festa

90′ + 1′ – Triplice fischio dell’arbitro. Esplode la festa, Salernitana in Serie A.
81′ – GOL di Tutino! Botta da lontano e complice una deviazione, Tutino batte Fiorillo. Promozione sempre più vicina per gli uomini di Castori.
77′ – Ammonito Capone.
72′ – GOL di Casasola! È il raddoppio che vale la Serie A.
70′ – Ammonito Valdifiori.
67′ – GOL DI ANDERSON! Il fantasista della Salernitana non fallisce dagli 11 metri.
66′ – RIGORE per la Salernitana! Mano in area di Guth, successivamente ammonito.
61′ – Insistono gli ospiti. Doppio cross di Anderson ma Casasola prima, Bogdan dopo, non trovano il gol.
56′ – OCCASIONE Salernitana! Djuric spizza per Tutino che manca la porta di un soffio.
51′ – Anderson ci prova dal limite ma non impensierisce Fiorillo. Salernitana più aggressiva in questa ripresa.
46′ – Si riparte con la Salernitana che deve fare qualcosa in più per mettere in cassaforte la promozione.
SECONDO TEMPO

Leggi anche:  Juve Stabia-Campobasso 0-0: pareggio a reti bianche al Romeo Menti

45′ – Fine primo tempo, al momento i campani sono in A.
33′ – PALO del Pescara! Padroni di casa vicinissimi al gol con Ceter. L’attaccante a due passi dalla porta calcia a colpo sicuro ma il legno salva la Salernitana.
26′ – OCCASIONE Pescara! Odgaard entra in area e calcia da posizione defilata, palla sull’esterno della rete.
24′ – Ammonito Odgaard.
15′ – La Salernitana gestisce il gioco ma non trova il varco giusto.
1′ – Comincia il match, arbitra il sign. Prontera.
PRIMO TEMPO

FORMAZIONI
PESCARA (4-3-3): Fiorillo; Sorensen, Guth, Volta (74′ Nzita), Masciangelo; Omeonga, Valdifiori (74′ Tabanelli), Machin; Ceter, Odgaard, Capone (81′ Riccardi). Allenatore Gianluca Grassadonia
SALERNITANA (3-5-2): Belec; Bogdan (73′ Aya), Gyomber, Mantovani; Casasola (79′ Kupisz), Kiyine (46′ Anderson), Capezzi (63′ Schiavone), Di Tacchio, Jaroszynski; Tutino, Gondo (46′ Djuric). Allenatore Fabrizio Castori

Leggi anche:  Juve Stabia-Campobasso 0-0: pareggio a reti bianche al Romeo Menti

PRE-PARTITA
Sono passati oltre 20 anni dall’ultimo incontro della Salernitana in Serie A e oggi i campani sono padroni del loro destino. Fabrizio Castori finalmente negativo al Covid, può tornare in panchina per guidare i suoi calciatori verso questa storica promozione. I granata vincendo sarebbe matematicamente secondi (indipendentemente dai risultati degli altri campi) e quindi direttamente promossi nella massima serie calcistica italiana.
Dopo la sofferta vittoria contro l’Empoli, tra la Salernitana e la Serie A c’è il Pescara di Grassadonia, ex giocatore dei granata. Biancoazzurri già retrocessi sul campo ma vogliosi di lasciare la Serie B con una prestazione che resti nella memoria.
La vigilia della partita è stata molto tesa, sia per la vicenda legata a Lotito (il Presidente della Salernitana, in caso di promozione, dovrà lasciare l’incarico essendo già patron della Lazio), sia per il brutto episodio relativo all’aggressione avvenuta a Salerno alla figlia dell’allenatore del Pescara.
Oggi parlerà il campo e le statistiche vedono favoriti i campani, vittoriosi negli ultimi tre precedenti.’

  •   
  •  
  •  
  •