De Zerbi debutta in Europa con una vittoria

Pubblicato il autore: Vincenzo Palumbo Segui

de zerbi
Roberto De Zerbi vince al debutto nei preliminari di Champions League. Lo Shakhtar Donetsk ottiene un importante risultato ma non senza soffrire. La squadra ucraina comanda il gioco per buona parte del primo tempo ma poi subisce il gol dallo Genk. Successivamente i padroni di casa si arroccano in difesa e il match inizia a diventare ‘giallo’. Sono 4 gli ammoniti in poco più di 15 minuti.
L’allenatore italiano effettua tutti cambi vincenti e riesce a ribaltare la partita a 9 minuti dalla fine proprio con un calciatore mandato in campo nella ripresa. Fra 7 giorni gli ucraini nel proprio stadio possono controllare il match. Per lo Genk la strada è in salita in vista del ritorno.

Genk – Shakhtar Donetsk 1-2 (39′ Onuachu, 63′ Tetè (S), 81′ Patrick(S))

Highlights

90′ + 6′ – Triplice fischio finale.
85′ – Il Genk prova a riorganizzarsi con dei cambi che però non sembrano sortire effetto.
81′ – GOL DI PATRICK! Ismaily serve Patrick che di destro non sbaglia.
80′ – Ultimi 10 minuti di gara con gli uomini di De Zerbi che provano a strappare la vittoria ma nè Traorè, nè Pedrinho trovano il gol.
69′ – La partita si incattivisce, ammonito il neo-entrato Thorstvedt (G).
68′ – Ammonito Maycon (S).
66′ – Ammonito Marlon Santos (S).
63′ – GOL DI TETÈ! Il pareggio degli ucraini arriva dagli 11 metri.
62′ – Ammonito Munoz (G).
50′ – Ammonito Pedrinho (S).
46′ – La ripresa inizia con un cambio nelle file dello Shakhtar. Patrick prende il posto di Solomon.
SECONDO TEMPO
45′ – Termina il primo tempo.
39′ – GOL DI ONUACHU! Ennesimo cross di Ito ma stavolta Onuachu si avventa sulla palla e di testa batte Trubin. Genk in vantaggio.
37′ – I padroni di casa provano a creare occasioni da gol ma i cross che arrivano dai laterali finiscono facile preda della difesa ucraina.
28′ – Punizione al limite per il Genk. La palla si infrange sulla barriera. I belgi non riescono a creare azioni offensive degne di nota.
24′ – Ancora Shakhtar pericoloso. Pedrinho allarga per Salomon che da posizione defilata prova il tiro a giro ma trova l’opposizione del portiere del Genk.
20′ – OCCASIONE SHAKHTAR! Salomon filtrante per Traorè che serve Tetè ma il brasiliano calcia centralmente tra le braccia di Vandevoort.
14′ – Sinistro di Traorè che finisce alto non di molto.
10′ – Pressing alto degli ospiti. Palla a Pedrinho che imposta la fase offensiva.
1′ – Inizia il match.
PRIMO TEMPO

Leggi anche:  Live Serie A: Sassuolo - Torino 0 - 1, gol di Pjaca

Formazioni Ufficiali
GENK (4-3-3): Vandevoort; Muniz, Sadick, Lucumi, Arteaga; Heynen, Hrsovosky (83′ Heiting), Ndayishimiye (67′ Thorstvedt); Ito, Bongonda, Onuachu (82′ Dessers). Allenatore: Van Den Brorn
SHAKHTAR DONETSK (4-1-4-1): Trubin; Dodo, Marlon, Matvienko (64′ Bonfim), Vitao; Marcos Antonio (74′ Stapanenko); Maycon, Pedrinho, Tetè (64′ Ismaily), Solomon (46′ Patrick); Traoré (88′ Denthino). Allenatore: De Zerbi

Pre-partita
Roberto De Zerbi debutta sulla panchina dello Shakhtar Donetsk nell’Europa che conta, per andare a caccia di un posto nella fase a gironi di Champions League. A fronteggiare la squadra ucraina dell’ex allenatore del Sassuolo è il Genk, compagine belga da non sottovalutare.
Le due squadre arrivano a questa attesissima partita con umori differenti. Da un lato ci sono i padroni di casa che in campionato hanno perso le ultime due partite e ora sono tredicesimi in classifica. Dall’altra parte del campo abbiamo lo Shakhtar Donetsk di Roberto De Zerbi che comanda il campionato ucraino ed è reduce da due vittorie di fila.
L’impronta dell’allenatore italiano è già ben visibile e al momento sta portando già i risultati sperati dalla dirigenza ma questa sera si gioca una buona parte della stagione, infatti uno degli obiettivi dello Shakhtar è quello di centrare la qualificazione alla fase a gironi di Champions League.
De Zerbi può contare sul pronostico favorevole, i bookmakers vedono favorita la compagine dell’allenatore italiano ma occhio alle sorprese.

  •   
  •  
  •  
  •