Formula 1: La stagione della Force India

Pubblicato il autore: Morgana Corti

formula 1 diretta tvIl Gran Premio di Abu Dhabi, ha visto posizionarsi dietro i top team, i piloti Nico Hulkenberg e Sergio Pererz, rispettivamente in settima ed ottava posizione. Questo ha permesso alla Force India di centrare tutti gli obiettivi prefissati per questo appuntamento.

Lo storico quarto posto ormai era in cassaforte e per l’appuntamento finale della stagione 2016 la Force India si era prefissata anche altri obiettivi: concludere con entrambe le monoposto in zona punti, salutare Nico Hulkenberg con un buon piazzamento e permettere a Sergio Perez di essere il primo pilota nella storia della scuderia a finire un campionato oltre quota 100 punti. Gli uomini di Vijay Mallya possono dire di avere ottenuto tutto quello che si erano prefissati anche per la gara di Abu Dabhi.

Nico Hulkenberg saluta quindi la scuderia della Force India con un settimo posto, dopo una gara dove ha superato e vinto la lotta con  il compagno di squadra Perez, queste le sue parole: “È stato un gran premio abbastanza semplice e in solitudine in realtà. La mia gara era soprattutto con il mio compagno di squadra, le prime sei vetture erano fuori dalla nostra portata. Al via sono stato colpito da Verstappen che ha danneggiato il fondo della mia macchina e questo ha reso le cose un po’ più difficili. Per fortuna abbiamo avuto il passo per mantenere la posizione e portare a casa il risultato”.
Il tedesco ha poi continuato parlando del suo “addio” al team anglo-indiano: “È bello finire la mia esperienza in Force India con un buon risultato che aiuta la squadra a finire al quarto posto in campionato. Ognuno merita i complimenti e un grosso credito per il lavoro straordinario di quest’anno. Lascio questo team con un sacco di ricordi felici, la Force India sarà sempre una parte della mia vita. Ho imparato tanto qui e mi hanno reso un pilota migliore. Siamo cresciuti assieme e sono orgoglioso di ciò che abbiamo realizzato”.

È grazie a Sergio Perez che il team è riuscito ad ottenere il quarto posto, battendo la più “blasonata” Williams, ma soprattutto è entrato nella storia del team per essere stato il primo pilota ad aver superato i 100 punti ed ha concluso la propria stagione con la settima posizione nel campionato piloti.
Il pilota ha rilasciato delle dichiarazioni dopo la gara: “Sono contento della mia gara. Ho finito nella stessa posizione in cui sono partito, e la gara è stata abbastanza calma, c’è stata un pò di tensione verso la fine quando ho dovuto tenere a bada Felipe Massa. Ho spinto molto agli inizi dei miei vari stint provando ad avvicinarmi a Nico, ma alla fine ho chiuso dietro di lui. E’ stato bello finire la stagione con alcuni punti che ci hanno assicurato il grande risultato del quarto posto nei costruttori. Adesso che la stagione è finita tornerò in Messico per godermi un pò di riposo. E’ stato un anno lungo e intenso e non vedo l’ora di passare del tempo con i miei amici e la mia famiglia. Saranno delle vacanze felici per i risultati che ho ottenuto quest’anno. Mi rilasserò dopodichè tornerò a lavoro per il 2017.”

Robert Fernley, il team principal della squadra ha parlato in conferenza stampa:”È fantastico che Nico abbia chiuso bene con noi, lo ringraziamo per tutto quello che ha fatto nei suoi cinque anni come pilota Force India. E ringraziamo anche Sergio, che diventa il primo pilota della Force India a superare i 100 punti conquistati in una stagione. È stato eccezionale e merita pienamente di finire settimo nel campionato Piloti”.

  •   
  •  
  •  
  •