MotoGP | GP Malesia: doppietta Ducati con Dovizioso che vince e tiene aperto il mondiale, Marquez quarto

Pubblicato il autore: Giulia Cattai Segui

Andrea Dovizioso vince la gara bagnata della Malesia e tiene aperto il mondiale. Secondo un magistrale Jorge Lorenzo, la sua è stata una gara degna del campione che è. Chiude il podio Johann Zarco: ancora una volta il rookie francese dimostra di essere all’altezza dei top drivers. Quarto Marc Marquez, che non potrebbe essere più soddisfatto di così.

Si è conclusa la gara della Malesia e davanti a tutti ci sono i due piloti Ducati. Andrea Dovizioso precede il compagno di squadra Jorge Lorenzo nella prima doppietta Ducati della stagione.
Il pilota italiano accorcia il distacco a 21 punti, rimandando la lotta a Valencia. La sua gara è stata perfetta: partiva terzo e rimane vicino alle posizioni più alte. Al 16° giro si mette in testa alla gara, complice una sbavatura di Lorenzo e trionfa, ottenendo la sesta vittoria stagionale.
Anche Jorge Lorenzo si rende protagonista di una gara magistrale. Si porta in testa e ci rimane fino a cinque giri dalla fine, quando un piccolo errore lo porta largo e perde la leadership della corsa. Lui deve comunque essere soddisfatto perché non lo avevamo mai visto correre così bene sul bagnato nei tempi della Yamaha. Il suo secondo posto è importante per Dovizioso, perché gli consente di guadagnare più punti sul leader del mondiale.
Il terzo posto di Johann Zarco è il segnale che questo pilota ha davvero del talento. Su queste condizioni difficili e con una moto clienti, lui riesce a tenere testa ai campionissimi.
Marc Marquez chiude quarto e può essere solo che felice di questo risultato. Già da sabato si erano evidenziate delle difficoltà su questa pista, che per la sua conformazione è lontana dalle caratteristiche dalle Honda.

Con queste condizioni, perdiamo le Yamaha ufficiali: Valentino Rossi finisce solo settimo, comunque meglio del compagno di squadra Maverick Viñales che ottiene il nono posto. Male anche il poleman, Dani Pedrosa, che aveva dimostrato di avere un buon passo sull’asciutto, ma non sul bagnato e chiude la gara quinto.
Bene Danilo Petrucci, che riscontra dei problemi poco prima della partenza, ma riesce a risalire al sesto posto.

La sfida finale è quindi rimandata a Valencia, dove sarà comunque Andrea Dovizioso a rincorrere Marquez per provare a vincere. Marc Marquez potrà cercare di amministrare, ma conoscendo il pilota preferirà giocare tutte le sue carte e provare a conquistare il sesto titolo.

La gara. La pioggia che arriva proprio in occasione della partenza rimescola le carte e obbliga tutti i piloti a montare le gomme da bagnato. Davanti a tutti ci sono Dani Pedrosa e Johann Zarco che decidono di montare una gomma più soft al posteriore. Scelta azzeccata per il pilota Tech3 che riesce a mettersi davanti con un discreto vantaggio. Dietro di lui troviamo subito un Jorge Lorenzo in forma, seguito da Marquez e Dovizioso. Le posizioni davanti rimangono così per i primi giri, mentre dietro di loro si forma il vuoto. Al quinto giro il pilota italiano della Ducati riesce a portare a termine il sorpasso su Marquez, mentre il passo di Zarco inizia a calare e Lorenzo si mette al comando. Iniziano anche ad arrivare le prime cadute: Sam Lowes, Alex Rins e Loris Baz.
Con Andrea Dovizioso che sorpassa Johann Zarco, la lotta per il primo posto diventa tra i due piloti Ducati. Marquez decide che non è necessario rischiare e gestisce il suo quarto posto senza problemi. Al 16° un errore di Lorenzo permette a Dovizioso di superarlo e vince così la gara. Anonima è la gara delle due Yamaha ufficiali, che con queste condizioni non riescono a fare meglio della loro moto clienti guidata da Johann Zarco.

Una menzione speciale va al pilota italiano Franco Morbidelli che vince il campionato Moto2 qui in Malesia, proprio dove l’aveva vinto anche Marco Simoncelli nel 2008.

  •   
  •  
  •  
  •