MotoGP, Crutchlow: “Non c’è nessun pilota britannico che possa fare il salto”

Pubblicato il autore: Simone Gitto Segui

Cal Crutchlow – Foto Getty Images © selezionata da SuperNews

Nella settimana che segue il clamoroso disastro del gran premio di Silverstone, la gara che sarebbe stata di casa per Cal Crutchlow, il pilota britannico in un’intervista ad Autosport ha parlato della situazione del motociclismo nella sua nazione: “Non sono affatto sorpreso della crisi del motociclismo in Gran Bretagna. Sono un buon amico di Smith, ne sono un grande sostenitore, penso che faccia un buon lavoro in MotoGP. Sfortunatamente per lui, non è stato abbastanza veloce nelle due o tre gare in cui doveva esserlo. Mi piacerebbe ovviamente vedere anche Sam Lowes riguadagnare la MotoGp, ma è così difficile vedere qualcun altro che arriverà in questi due anni”. Riguardo il futuro dei giovani talenti inglesi, Cal dichiara: “Sono un grande sostenitore della British Talent Cup, cerco di aiutarli, di portare il livello dei piloti nel Regno Unito. Ma se sapessi cosa fare, lo migliorerei, perché ho le risorse e i soldi per farlo, se è quello che ci vuole. Cerchiamo di farlo insieme a Honda e con Dorna, C’è ancora molto da fare per arrivare a far passare questi ragazzi nelle categorie che contano. È triste, e per ora posso solo sperare che arrivi qualcuno di competitivo, ma sfortunatamente non lo vedo ancora”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Moto Gp 2021: dove vedere il Gp di Portimao